Rilevazione e gestione della depressione e della malattia bipolare

Le mie battute furono accolte con un silenzio gelido, tranne che per l'allampanato indiano che ridacchiava nel suo pugno chiuso. L'anno era il 2010, in uno dei miei primi discorsi pubblici riguardanti la mia depressione e il recupero in una struttura medica. Supponevo che avrei parlato con stagisti e residenti. Dal pallore del pubblico, tutti sembravano depressi. Sapevo che le barzellette funzionavano, le avevo già utilizzate con grande successo. Forse i professionisti si sono dati da fare e hanno scaricato il reparto psicologico durante il mio intervento. A proposito, le persone depresse non scherzano. La depressione atterra il cervello nel fango; l'umorismo richiede una leggerezza e agilità delle sinapsi. Ho empatizzato e ignorato i grilli.

UT Southwestern, used with permission
Fonte: UT Southwestern, usato con permesso

Non sapevo che l'unico uomo che rideva, il dottor Madhukar Trivedi, prestò una base fattuale a molte delle cose fondamentali che faccio per tenere sotto controllo la mia depressione. La sua ricerca, in collaborazione con il Cooper Aerobics Center, ha verificato che un minimo di 150 minuti di esercizio a settimana può avere un profondo impatto sulla depressione, a volte eliminando completamente la depressione, aumentando l'efficacia degli antidepressivi e riducendo i tassi di recidiva a metà. Alla fine, avevo trovato uno psichiatra che capiva che la depressione non è risolta con una singola pillola, una procedura o una terapia, ma un approccio integrato e personalizzato. Quando parlò, il suo secco senso dell'umorismo sigillò l'accordo della nostra amicizia.

UT Southwestern, used with permission
Fonte: UT Southwestern, usato con permesso

Recentemente la nostra fondazione di famiglia ha dato un regalo da 5 milioni di dollari per sostenere il Centro per la ricerca sulla depressione e l'assistenza clinica presso l'UT Southwestern, sotto la direzione del Dr. Trivedi. La nostra fondazione si è molto impegnata a costruire questo dono, perché la depressione e la malattia bipolare distruggono il nostro mondo, la nostra nazione, le nostre comunità e le nostre famiglie. Ci sono migliaia di modi per dare sollievo a questa minaccia. La mia frustrazione è aumentata dal guardare la traiettoria della mia malattia e di tanti altri. Volevo che il nostro regalo attaccasse quel problema.

Ho pochi dubbi sul fatto che se nel gennaio del 2001, se il mio medico di famiglia avesse un test affidabile per determinare l'antidepressivo di cui avevo bisogno, avrei potuto evitare tre tentativi di suicidio. Invece, sono stato salvato dalla fortuna di un garage ben ventilato.

Julie K. Hersh family in 2002
Fonte: famiglia Julie K. Hersh nel 2002

Prima di questo ultimo tentativo, sono stato inserito in una dozzina di farmaci diversi senza successo finché non ho avuto l'ECT ​​(terapia elettroconvulsiva). Oggi mancano dolorosamente gli strumenti per individuare le malattie e indirizzare le persone al giusto portafoglio di cure. Troppo spesso il campo della salute mentale dispensa la cura nei silos, uno denigrando l'altro, lasciando che il paziente risolva il proprio pantano di cura. Finché non armeremo i canali di assistenza sanitaria con strumenti migliori per individuare e gestire le malattie mentali e assistere i pazienti nel monitoraggio dei loro progressi, non riusciremo mai a superare queste malattie.

Attraverso il centro, Trivedi e il suo gruppo di ricerca sperano di sviluppare una biosegnazione, un gruppo di misure che valuta le informazioni biologiche e cliniche per determinare lo stato della malattia e la migliore forma di trattamento. Piuttosto che provare una singola tecnica (per esempio un particolare farmaco) contro una piccola popolazione già affetta da malattia, il team di Trivedi studierà una grande popolazione (15.000 pazienti) in uno studio longitudinale per determinare meglio l'inizio della malattia e il miglior tipo di assistenza . Il Framingham Heart Study ha raggiunto passi da gigante con questo approccio con le malattie cardiache. Trivedi spera di ottenere risultati simili per quanto riguarda la depressione e il disturbo bipolare.

UTSW with permisson, Hersh family in 2015
Fonte: UTSW con permisson, famiglia Hersh nel 2015

Cercare di aiutare qualcuno quando è già suicida equivale a trattare solo le cardiopatie con chirurgia a cuore aperto, curare il diabete eliminando gli arti, o curare il cancro al seno senza l'aiuto di mammografie. I rischi o il trattamento di malattie in uno stato grave sono alti, costosi e i risultati spesso negativi. Ora è il momento di smettere di affidarsi alla fortuna e alle congetture per combattere la malattia mentale.

Recentemente, ho raccontato la mia storia dell'incontro con il dott. Trivedi con alcune persone che hanno partecipato al discorso nel 2010. Queste persone mi hanno assicurato che le persone del pubblico non erano persone depresse, ma professionisti profondamente immersi nei pazienti affetti da malattie mentali. Posso vedere come succede. Faccio lunghe pause dopo l'inevitabile telefonata o caffè con persone con malattie intrattabili. Per stare bene, vado a fare una passeggiata o al teatro o faccio una corsa.

Sorprendentemente, il Dr. Trivedi ha una capacità unica di mantenere un senso di leggerezza e speranza nonostante le frustrazioni quotidiane che deve affrontare. Il primo giorno che l'ho incontrato, mi ha detto che il nome del suo primo figlio è Hersh, scritto esattamente come il mio cognome. Mi ha detto che Hersh significa "gioia" in sanscrito. Come ogni grande ricercatore, Trivedi ha la sensazione che non solo la sopravvivenza, ma la gioia può essere trovata e coltivata nella vita di coloro le cui vite sono intrappolate dalla malattia mentale. Scommetto che il mio nome ha ragione.

Per ulteriori informazioni sul Centro per la ricerca sulla depressione e l'assistenza clinica presso UTSW, chiamare il numero 214 648 4357 (HELP).

Per ulteriori informazioni su Julie K Hersh, Struck by Living o Decidí Vivir vai sul sito di Struck by Living

Solutions Collecting From Web of "Rilevazione e gestione della depressione e della malattia bipolare"