Riflessioni prima di tornare ad Haiti

Con solo una settimana e mezzo da percorrere fino all'arrivo a Port au Prince, i preparativi per il nostro viaggio si stanno trasformando in marcia alta. Il nostro gruppo, composto da 8 infermieri e 4 medici del Children's Hospital di Boston, avrà sede presso l'ospedale Bernard Mevs, gestito da Project Medishare e con personale medico e infermiere haitiano e americano.

Mentre lavoriamo lì, lavoreremo nelle unità pediatriche ospedaliere e ambulatoriali di Bernard Mevs, e forniremo insegnamento agli operatori sanitari pediatrici haitiani e all'ospedale generale (HUEH).

Al di là dei preparativi generali, stiamo anche contattando gruppi scolastici e altri membri della comunità, coinvolgendoli nella raccolta di forniture e donazioni per il Progetto Medishare e ricordando loro quanto sia tenue la situazione per il popolo di Haiti. Sfortunatamente, per molti aspetti, non è migliore di quanto non fosse nel periodo immediatamente successivo al devastante terremoto che ha colpito più di 9 mesi fa e che ne ha ucciso 300.000 e lasciato più di 1.300.000 senzatetto.

La notizia dell'epidemia di colera della settimana scorsa che ha ammalorato migliaia e ucciso almeno 259 è un netto promemoria di ciò. Finora, la maggior parte dei casi si è concentrata a St. Marc, a circa 60 miglia a nord di Port au Prince. Mentre 5 casi sono stati identificati a Port-au-Prince, si ritiene che quelli ammalati da esso l'abbiano contratta altrove. Tuttavia, se dovesse davvero diffondersi nelle città di tende affollate e insalubri in cui vivono gli sfollati, poiché molti temono sia inevitabile, i risultati potrebbero essere catastrofici.

Penso che tutto il nostro gruppo provi eccitazione mista a nervosismo sapendo che ci prenderemo cura di bambini estremamente malati, molti malnutriti, non vaccinati e affetti da malattie che potrebbero essere facilmente curate qui a Boston, ma che si rivelerà fatale ad Haiti. Ci sentiamo anche estremamente privilegiati per aver avuto l'opportunità di fare qualcosa per aiutare chi ha una così grande necessità e fare la differenza nelle loro vite. Per questo siamo molto grati.

Solutions Collecting From Web of "Riflessioni prima di tornare ad Haiti"