Rielaborazione del piano

Melanie, una dieta che mi ha consultato alcuni mesi fa, mi ha contattato di recente per una sessione di "richiamo". Stava andando alla grande, perdendo ancora circa 3 sterline al mese. Non stava più scrivendo in anticipo il suo piano alimentare, né ne aveva bisogno. Invece, era in grado di decidere ad ogni pasto e spuntino quello che voleva avere e di guardare le porzioni invece di misurare il suo cibo. Ha fatto in modo di avere un sacco di proteine ​​(di solito) magre e verdure per il pranzo e la cena (insieme a una porzione di grasso sano e un grano o amido). Per lo più mangiava frutta o noci per spuntini. E lei continuava a mangiare qualunque cibo spazzatura che voleva (circa 200-250 calorie) durante la notte.

Melanie voleva espandersi nella sua selezione di antipasti per la cena. Suo marito voleva che lei iniziasse a cucinare alcuni vecchi piatti come la lasagna e il petto di manzo in scatola. Abbiamo avuto la seguente conversazione:

Melanie: Temo che se comincio a mangiare cibi del genere, prenderò peso.

Dr. Beck: Non se mantieni la tua porzione piccola.

Melanie: ho paura se ho meno proteine, avrò fame.

Dr. Beck: E cosa hai paura che succederà se hai fame?

Melanie: non lo so. Immagino che non mi piaccia pensarci.

Dr. Beck: Ti ricordi quando hai fatto l'esperimento sulla fame? (pagine 121-125) Che cosa hai scoperto?

Melanie: lo so, lo so. La fame non è mai un'emergenza. Lo ricordo a volte. Ma, non lo so, sembra peggio di notte.

Dr. Beck: Beh, vuoi fare qualche esperimento? Ad esempio, potresti usare le tue calorie proteiche per carne in scatola. Sarà una porzione più piccola del pollo. Ma ecco cosa voglio che tu faccia. Non indugiare al tavolo quando hai finito. Pianifica in anticipo un'attività da svolgere subito dopo cena. E imposta un timer per 20 minuti. Quando il timer si spegne, controlla il tuo livello di fame. Se hai ancora fame, basta tollerarlo – esci di casa se pensi di averne bisogno. E il giorno dopo, fai un esperimento simile. Ma questa volta, salta il tuo spuntino mattutino e fallo dopo cena (immediatamente se vuoi o dopo). Inoltre avrai ancora il tuo spuntino serale. Cosa ne pensi?

Melanie provò l'esperimento con vari antipasti e, con suo sollievo, scoprì che non era sopraffatta dalla fame. Ma le piaceva davvero l'idea di eliminare il suo spuntino mattutino così da poter fare due spuntini serali. Ha aderito al suo nuovo piano per un paio di settimane ed è felice di potersi ramificare e mangiare di più la sera.

Solutions Collecting From Web of "Rielaborazione del piano"