Ricordando Packy the Elephant in World Zoothanasia Day

Gli zoo uccidono regolarmente animali sani per fare spazio a più residenti in cattività.

Quanto vale un elefante toro di 54 anni rispetto a un vitello riproduttivo di quattro anni?

Elefante asiatico di 54 anni Packy era il più vecchio elefante maschio asiatico conosciuto in Nord America. Gli è stata diagnosticata la tubercolosi nel 2013 ma, a quanto si dice, non ha mostrato segni di sofferenza per la malattia. Secondo il suo custode, “Packy non ha mai mostrato alcun segno o sintomo dell’infezione da TBC. Non mostra segni di dolore o disagio. È attivo, giocoso e impegnato con il personale dei custodi ogni giorno. “La pagina Facebook dello Zoo conferma ripetutamente l’assenza di segni di malattia a Packy, e a dicembre un funzionario dello Zoo ha detto al Portland Tribune:” Giorno dopo giorno non appare soffrire … “

Il 9 febbraio 2017, il 54enne Packy, un elefante che viveva nello zoo dell’Oregon, è stato ucciso perché era malato di tubercolosi. In riconoscimento del suo essere zoothanized, non eutanasia, ho suggerito che renderemo il 9 febbraio World Zoothanasia Day per ricordare e rendere omaggio a tutti gli animali non umani (animali) che sono stati uccisi nei giardini zoologici perché ritenuti “surplus”, “Inutile” o “merce indesiderata” perché non si adattavano al programma di allevamento di uno zoo o lo zoo non aveva più spazio per loro. L’organizzazione In Defense of Animals si è unita a questa commemorazione. L’Oregon Zoo ha ottenuto il quinto posto nella lista del 2016 del peggiore zoo di elefanti del Nord America. Questo parco di animali in cattività è stato incluso nell’elenco sette volte.

Ecco alcune informazioni su Packy.

Oregon Zoo ha portato Packy nel mondo e ha approfittato di lui per decenni. Non stava soffrendo, e i piani di gestione del rischio stavano funzionando, eppure lo uccisero lo stesso. Questo è un tradimento davvero disgustoso di un individuo altamente consapevole e consapevole. Chiediamo che i cinque elefanti rimasti nell’Oregon Zoo vengano liberati e ritirati in un santuario dove possano ricevere cure e rispetto genuini. (In difesa degli animali presidente, Dr. Marilyn Kroplick)

Free the Oregon Zoo Elephants

Fonte: liberare gli elefanti dello zoo dell’Oregon

Packy è nato all’Oregon Zoo nel 1962. Nel corso della sua vita, ha generato sette vitelli e lo Zoo ha approfittato della sua vita per tutti i suoi 54 anni.

La sua diagnosi di tubercolosi attiva e resistente ai farmaci è stata ritenuta incurabile, ma è stato riferito che non ha mostrato segni di sofferenza dalla malattia stessa, senza segni di dolore o disagio. Secondo un guardiano dello zoo era “attivo, giocoso e impegnato con il personale dei custodi ogni giorno”. Nonostante questi chiari segni del suo benessere, le sue condizioni richiedevano cure intensive, attenzione e spese da parte dello Zoo.

Il segreto oscuro è che gli zoo hanno spazio limitato e budget limitati per i loro animali. Gli animali vecchi o malati non vanno bene per gli affari. Si ritiene che occupino uno spazio che potrebbe essere dato agli animali più giovani, riproduttivamente attivi che possono allevare e mantenere in vendita le vendite dei biglietti. Questo fatto freddo e difficile è riassunto da un commento riportato da un membro dello staff dell’Oregon Zoo in un incontro: “Quanto vale un toro di 54 anni rispetto a un vitello riproduttivo di quattro anni?”

Lo zookeeper anonimo che ha lanciato l’allarme sotto il banner “Team Packy” su una pagina Facebook dedicata ha consigliato “questa decisione non si basa su scienza, sicurezza o sul miglior interesse di Packy. È una decisione basata sul rischio fatta da politici, avvocati e altri funzionari che temono le ripercussioni future di tenerlo in vita “.

Usare la parola “eutanasia” è un lavaggio umano: le migliaia di animali vengono davvero zoothanizzate

In un articolo della BBC News di Hannah Barnes intitolato “Quanti animali sani fanno fare zoo?” Impariamo:

EAZA [Associazione europea di zoo e acquari] non pubblica questi registri o fa pubblicità al numero di animali sani che sono stati abbattuti, ma il direttore esecutivo dott. Lesley Dickie stima che tra i 3000 e i 5000 animali siano “gestiti eutanizzati” negli zoo europei di ogni anno.

Queste migliaia di animali non erano eutanasia o “gestione-eutanasia”. Piuttosto, erano “zoothanized”. “Zoothanasia” si riferisce alla pratica di uccidere animali sani in modo che gli zoo possano liberare più spazio per gli animali che verranno uccisi in futuro o vivono le loro vite in gabbia (per ulteriori discussioni su questo argomento, per favore vedi “La zoothanasia non è eutanasia: le parole contano”, “Uccidere animali sani negli zoo:” ‘Zoothanasia’ è una realtà “e” Non succede ancora ” allo zoo: restano divisioni nitide “).

L’eutanasia è una misericordia che viene usata quando un individuo è malato interminabilmente o soffre di un dolore interminabile. Gli amministratori dello zoo usano la parola “eutanasia” per nascondere ciò che stanno realmente facendo, cioè uccidere umanamente persone sane. È un eccellente esempio di quello che io e Jessica Pierce chiamiamo “lavaggio umano” nel nostro libro L’agenda degli animali: libertà, compassione e convivenza nell’era umana (per ulteriori discussioni, vedi “Scale verso il paradiso, Templi di rovina” e Humane-lavaggio”).

Quindi, ad esempio, i nove cuccioli di leone che sono stati zoothanizzati in uno zoo svedese dal 2012 non erano né interminabilmente malati né soffrono di dolore interminabile (per ulteriori discussioni si prega di vedere “L’oltraggio si comporta come lo zoo in Svezia ammette di uccidere nove sani cuccioli” e ” Zoo svedese Zoothanizes ‘Nine Healthy, “Inutili” Lion Cubs “). Né il giovane orso fu ucciso in uno zoo svizzero per proteggerlo da suo padre o da due adulti e due giovani leoni che furono uccisi nello zoo di Copenaghen “in nome della conservazione e dell’allevamento”.

Le persone che non sapevano che gli zoo facevano questo genere di cose erano irritati. Questi individui sono visti come semplici merci che, quando non sono più economicamente utili, vengono uccise. Ricordiamo il commento riportato da un membro dello staff dell’Oregon Zoo, “Quanto vale un toro di 54 anni rispetto a un vitello riproduttivo di quattro anni?”

Lo zoo svedese che è impegnato in questo massacro si chiama Boras Djurpark. Bo Kjellson, amministratore delegato dello zoo, ha detto che “ricorre alla pratica controversa se gli animali non possono essere spostati in altri zoo o se vengono respinti dal loro gruppo”. Il signor Kjellson osserva inoltre, “Non è un segreto in ogni modo e non cerchiamo di nascondere che stiamo lavorando in questo modo … Quindi, purtroppo, è un percorso naturale per gruppi di leoni. “Naturale? Ti lascerò meditare su questo uso della parola “naturale”.

Prendiamo anche in considerazione Marius, la giovane giraffa che divenne la “figlia del poster” (qualcuno potrebbe dire il “cadavere del poster”) per la zoothanasia quando fu ucciso nel 2014 allo zoo di Copenaghen (prima che i quattro leoni fossero uccisi) perché non bisogno dei suoi geni La sua morte inutile, avvenuta nonostante le offerte di altre strutture per portarlo a casa, portò l’attenzione globale sulla pratica della zoothanasia. Le persone che in precedenza non erano mai state coinvolte in alcun tipo di attivismo animalista erano indignate e molti esprimevano le loro opinioni.

Ricordando Packy e gli altri: “La crudeltà non può stare sotto i riflettori”

Dovrebbe essere un imperativo morale che gli zoo non uccidano i cosiddetti animali “surplus”. Tuttavia, a volte le persone responsabili della realizzazione di zoothanasia sono chiamate eroi, come Bengt Holst, il direttore scientifico dello zoo di Copenaghen, che ha scritto di uccidere Marius come al solito. In altre occasioni, si sostiene che la zoothanasia sia un problema complesso e che i direttori di zoo si rifiutino di prendere posizione in merito. Si può renderlo “complesso” come vogliono, ma uccidere animali sani non sembra essere molto complesso.

Ti preghiamo di riconoscere World Zoothanasia Day e prenditi il ​​tempo per accendere una candela per Packy, Marius, i nove sani cuccioli di leone che sono stati recentemente uccisi in Svezia e le migliaia di altri esseri senzienti che sono stati uccisi nei giardini zoologici perché ritenuti oggetti inutili . Gentilmente condividi queste informazioni e dai anche ai tuoi sentimenti, perché, come ha giustamente osservato Gretchen Wyler, “La crudeltà non può sopportare i riflettori”.

Restate sintonizzati per ulteriori discussioni sulla zoothanasia. Speriamo che scompaia rapidamente come la procedura operativa standard per sbarazzarsi degli esseri senzienti “senza valore” mentre sempre più persone prendono una forte posizione contro di essa.

Solutions Collecting From Web of "Ricordando Packy the Elephant in World Zoothanasia Day"