Restare in controllo

Che cos'è il controllo percepito?

Definito come "la convinzione che si abbia la capacità di fare la differenza nel corso o nelle conseguenze di qualche evento o esperienza; spesso utile nel trattare con i fattori di stress ", il controllo percepito può essere un fattore chiave per vivere più a lungo. Conosciuto anche come luogo di controllo, la fiducia che abbiamo nella nostra capacità di controllare la nostra vita gioca un ruolo importante nel mantenere uno stile di vita sano ed evitare attività ad alto rischio che possono causare problemi medici più avanti nella vita.

A partire dall'adolescenza, il controllo percepito modella la nostra capacità di sviluppare abitudini di buona salute che possono prevenire problemi futuri. La ricerca ha dimostrato che un maggiore controllo percepito negli adolescenti è legato a un minore stress psicologico, a una migliore salute cardiovascolare, a una minore infiammazione ea una riduzione dell'obesità nel momento in cui gli adolescenti raggiungono la giovane età adulta. Le decisioni sane che derivano dal controllo percepito possono portare a risultati favorevoli molto più tardi nella vita.

I ricercatori hanno già dimostrato un legame tra controllo percepito e ridotta malattia cardiovascolare e persino ritardare la morte negli anziani. Studi su pazienti con malattie come la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e le malattie renali hanno anche mostrato un aumento dei tassi di sopravvivenza legati a quanta fiducia hanno le persone nella loro capacità di controllare la loro malattia.

Mentre altri fattori possono aiutare a spiegare questi risultati, compresi i fattori socioeconomici e comorbidi di salute, le persone che si considerano responsabili della loro vita hanno maggiori probabilità di adottare misure attive per garantire che rimangano in buona salute. Ciò include comportamenti salutari come mangiare assennatamente, fare esercizio fisico e aderire alle cure mediche. Il controllo percepito può anche influenzare il modo in cui regoliamo le emozioni e gestiamo lo stress, oltre a aiutarci a sviluppare reti di supporto sociale, specialmente durante le crisi, che possono aiutarci a far fronte in modo più efficace

Ma il controllo percepito cambia nel tempo? Man mano che le persone invecchiano, potrebbero ritrovarsi più pessimisti riguardo ai declini fisici e cognitivi e perdere la fiducia che avevano quando erano più giovani. Anche le persone di mezza età che si ritrovano per un genitore anziano potrebbero trovare il loro senso di perdita di controllo percepito a causa di preoccupazioni sulla salute di quel genitore e sulla prospettiva della mortalità. Con quella perdita di fiducia, arriva una maggiore riluttanza a cercare di rimanere in salute. Dopotutto, se non credi che mangiare in maniera sensata, esercitarsi e assumere farmaci come prescritto ti aiuterà davvero, perché li fai?

E l'età giocherà un fattore di quanto controllo pensiamo di avere sulle nostre vite. Secondo studi longitudinali, il controllo percepito aumenta quando siamo giovani adulti, rimane abbastanza stabile durante la mezza età e inizia a declinare una volta raggiunti i nostri anni d'oro. Sfortunatamente, è nella vecchiaia quando il controllo percepito diventa particolarmente importante per proteggerci dai vari problemi medici che peggiorano col tempo.

Come giovani adulti e adolescenti, sviluppiamo fiducia nella nostra capacità di rimanere sani a causa delle scelte di successo che facciamo e delle nostre varie esperienze di vita. Tuttavia, una grave crisi sanitaria può essere sufficiente per rimuovere quel senso di controllo percepito e lasciarci credere che nulla di ciò che possiamo fare farebbe la differenza. La ricerca ha dimostrato che le persone che sviluppano il cancro o che si prendono cura di una persona cara con demenza spesso mostrano un controllo percepito ridotto. Perdere il senso di controllo di cui una volta dipendeva può significare maggiore depressione, pessimismo, difficoltà a far fronte allo stress e trascurare i bisogni di salute personale.

Un nuovo studio di ricerca pubblicato in Psicologia dello sviluppo ha esaminato il modo in cui il controllo percepito cambia nel tempo e l'impatto sulla salute a lungo termine, incluso il rischio di mortalità. Condotto da un team di ricercatori presso l'Istituto Max Planck per lo sviluppo umano a Berlino, in Germania, lo studio ha utilizzato i dati del Changing Lives Study (ACL) degli americani. Raccogliendo dati a livello nazionale su misure sociologiche, psicologiche e di salute fisica dal 1986, l'ACL è il più antico progetto demografico del suo genere negli Stati Uniti e include misure di controllo percepito e benessere come parte del set di dati.

Utilizzando i dati ACL, i ricercatori di Max Planck hanno esaminato il controllo percepito in quasi tremila partecipanti per un periodo di sedici anni. L'analisi statistica dei dati ha mostrato che il livello di controllo percepito prevedeva rischi di mortalità a lungo termine indipendenti da fattori demografici. I cambiamenti a lungo termine nel controllo percepito nel tempo (che gli autori hanno definito traiettoria di controllo ) hanno fortemente predetto il rischio di ridotta mortalità, ma il legame tra controllo percepito e mortalità è diminuito con l'avanzare dell'età.

Rompendo ulteriormente i risultati, i ricercatori hanno scoperto che vedere la vita come controllabile e prevedibile aiuta a proteggere dalle emozioni negative che contribuiscono alla disperazione e all'apatia. Mentre il legame tra il controllo percepito e la salute può essere influenzato da diversi fattori, i ricercatori di Planck hanno trovato poche prove che l'attività fisica o il supporto sociale aiutassero a spiegare la connessione percepita tra mortalità e controllo. Sebbene questo contraddicesse i risultati di altri studi, gli autori hanno suggerito che il ruolo del supporto sociale potrebbe essere più evidente durante specifiche crisi mediche piuttosto che guardare alla mortalità generale.

Il controllo percepito può essere insegnato come un modo per promuovere una buona salute? Poiché il legame tra controllo percepito e salute sembra particolarmente forte nella giovane età adulta, i ricercatori suggeriscono che incoraggiare i giovani adulti a sviluppare abitudini di salute basate sul proprio senso di autocontrollo potrebbe essere particolarmente efficace. È anche importante capire in che modo i grandi eventi della vita possono far sì che le persone perdano questo controllo percepito. Insieme agli eventi legati alla salute, come l'invalidità, l'insorgere di una malattia grave o una persona cara che sviluppa problemi di salute, fattori come la disoccupazione, un'inversione finanziaria o altre crisi possono far sì che le persone diventino più inclini a credere di essere non ha il controllo delle loro vite.

Anche se la relazione tra controllo percepito e sopravvivenza è più forte per i più giovani, le conseguenze delle decisioni sulla salute che fanno allora possono ancora essere critiche in seguito nella vita. Diabete, malattie cardiache, cancro ai polmoni a causa del fumo e altre condizioni che possono ridurre la durata della vita di una persona sono spesso legate alle scelte di salute che facciamo quando siamo più giovani.

Non che il controllo percepito garantirà necessariamente la salute nei giovani con malattie gravi come il cancro o che hanno problemi di stress preesistenti. Anche nelle persone con gravi problemi medici, mantenere un senso di controllo può aiutare a proteggere da ulteriori cali di salute o prendere decisioni sullo stile di vita che potrebbero abbreviare le loro vite.

Mentre promuovere il controllo percepito può essere una strategia utile per i programmi di salute della comunità progettati per favorire una vita sana, gli autori dello studio riconoscono che ci sono dei limiti a quanto possa essere utile una sensazione di auto-efficacia con determinate condizioni mediche. Per le persone anziane, il controllo percepito gioca probabilmente un ruolo maggiore nei problemi cardiovascolari rispetto a malattie come il cancro. Tuttavia, un atteggiamento positivo può aiutare con le decisioni quotidiane sullo stile di vita come mantenere una dieta sana o un regolare esercizio fisico. D'altra parte, l'apatia e il senso di fatalismo possono essere, beh, fatali.

Capire come un senso di fiducia nella nostra capacità di controllare la nostra salute può essere la chiave per una vita più lunga e più attiva. Anche se il controllo percepito ha un ruolo più forte nel mantenere una buona salute quando siamo più giovani, mantenere un senso di fiducia sarà sempre importante a qualsiasi età.

Solutions Collecting From Web of "Restare in controllo"