Religione e spiritualità: il pozzo non è l'acqua

Condizioni di siccità

Ti ritrovi in ​​un posto infestato dalla siccità, in un deserto, e all'improvviso ti rendi conto che hai sete, molta sete. Hai sentito parlare di un pozzo, ma decidi che è troppo lontano. Non ce la farai mai. Ci deve essere qualcosa di più vicino. . . O forse ci vai, ma quando arrivi non c'è modo di arrivare in acqua. Devi tornare indietro e trovare un secchio e una corda. Hai intenzione di arrenderti?

Per coloro che tornano al pozzo con le attrezzature necessarie, finora, tutto bene! L'aspettativa cresce; ma poi abbassi il secchio fino all'estremo della corda che hai con te, e ancora non c'è acqua! Sconvolto, forse te ne vai e dici a chiunque ascolti che il pozzo è asciutto, e che chi dice il contrario è un bugiardo. Sentirsi addolorato ti toglie la mente dalla tua sete.

Un deserto bene

Delusione, rabbia e disperazione sarebbero perfettamente comprensibili nelle circostanze, ma una reazione più saggia potrebbe essere anche quella di fermarsi e chiedere se il vero problema non fosse che la corda fosse troppo corta, o che il secchio fosse troppo debole. Non sei entrato abbastanza in profondità nel pozzo! E così spesso è con la religione. A volte, da adulti, le persone non ottengono ciò che vogliono, ciò di cui hanno bisogno, ciò che bramano, da questa o quella religione perché sembra troppo lontano dalla loro esperienza, troppo lontano. Quindi, quando fai un tentativo, l'accesso al nutrimento rinfrescante che cerchi non è facile; non c'è né corda né secchio. Devi lavorare per diventare ricettivo. Devi anche assicurarti che la tua corda sia abbastanza lunga e che il tuo secchio non perda. In altre parole, non sei ancora così attaccato ai tuoi precedenti modi di pensare che non hai spazio per nuove idee. Devi anche perseverare per tutto il tempo necessario ad andare abbastanza in profondità per trovare il sostentamento spirituale disponibile.

È importante non confondere il pozzo con l'acqua. Non sono la stessa cosa. Il cristianesimo, il giudaismo, l'islam, l'induismo, il buddismo, il taoismo e altre fedi del mondo offrono saggezza in varie forme consacrate dal tempo – storie e orientamenti, rituali e raccomandazioni – mirati a collegare le persone, come individui, con una realtà spirituale trascendente. Ciò che cerchiamo è un modo per collegare uno scintillio eternamente presente nel profondo di noi a ciò che è unificato e universale, a ciò che molti chiamerebbero divino.

Poiché il nostro 'sé spirituale', la nostra 'anima', è perfettamente connesso con il grande insieme, così siamo simultaneamente connessi attraverso questo con tutti gli altri e con l'interezza della natura. Il compito è renderlo sempre più consapevole; perché questa sacra totalità è la fonte stessa della vita, la fonte della nostra energia, della creatività, del significato e della motivazione. Questa è l'acqua per la quale noi tutti abbiamo veramente sete.

L'acqua è essenziale per la vita

Se nessuno dei pozzi religiosi stabiliti funziona per te, non sprecare tempo prezioso ed energia per screditarli, continua a cercare, trova la tua strada. Se necessario, scava bene: sviluppa il tuo sistema di valori spirituali, pratiche e credenze. E non sorprenderti di scoprire che hai bisogno di altre persone per aiutarti e incoraggiarti lungo il cammino. Anche quelli che danno consigli inutili potrebbero tentare di aiutare.

Una svolta vitale nel cammino verso la maturità spirituale comporta la consapevolezza che tutti sono sulla stessa strada. Ostacola qualcuno e ti ostacolerai. Aiuta qualcuno e anche tu ne trarrai beneficio. Questa è la legge della reciprocità, in quanto incrollabile come qualsiasi legge della scienza. Perché non provi a rispettarlo, mentre procedi nel tuo viaggio spirituale quotidiano e cerchi l'acqua della vita?

Copyright Larry Culliford

I libri di Larry includono "The Psychology of Spirituality", "Love, Healing & Happiness" e (come Patrick Whiteside) "The Little Book of Happiness" e "Happiness: The 30 Day Guide" (personalmente approvato da HH The Dalai Lama).

Solutions Collecting From Web of "Religione e spiritualità: il pozzo non è l'acqua"