Relazioni omosessuali nella Bibbia

Wikicommons
Fonte: Wikicommons

Il Libro del Levitico condanna chiaramente le relazioni omosessuali, oltre a toccare carne di maiale, mangiare crostacei e farsi un tatuaggio o un taglio di capelli rotondo: "Non mentire con l'umanità, come con le donne: è abominio". La punizione per coloro che si impegnano in relazioni omosessuali è dura: "Saranno sicuramente messi a morte; il loro sangue sarà su di loro ". San Paolo sembra far eco al Levitico nel condannare gli "abusanti di se stessi con l'umanità" e i "morbidi" o "effeminati", o ancora "quelli che si contaminano con l'umanità", anche se, dato il contesto greco e culturale originale, potrebbe sia che sta semplicemente parlando contro la prostituzione maschile che ha trovato tutto intorno a lui.

Che dire di Sodoma, distrutta da fuoco e zolfo? In Genesi 19, Lot dà rifugio a due bellissimi angeli. Gli uomini di Sodoma (o Sodomiti) minacciano di imporsi agli ospiti di Lot, e tale è l'idea di ospitalità di Lot che offre le sue figlie vergini al loro posto: "Ecco, ho due figlie che non hanno conosciuto l'uomo; lasciatemi, ti prego, portali fuori a te e rendili a loro come è buono ai tuoi occhi; solo a questi uomini non fa nulla; perciò sono venuti sotto l'ombra del mio tetto ". Ma non è chiaro se il peccato di Sodoma fosse lo stupro omosessuale, la mancanza di ospitalità, o entrambi o altro.

L'unico riferimento all'amore omosessuale tra donne e uomini è nella prima lettera di San Paolo ai Romani. Per punire il popolo per la sua idolatria, "Dio li ha abbandonati a vili affetti: anche le loro donne hanno cambiato il naturale (Gr. Physikos , 'prodotto dalla natura') in quello che è contro natura: e allo stesso modo anche gli uomini, lasciando l'uso naturale della donna, bruciata nella loro concupiscenza verso l'altro … "Potrebbe essere che, piuttosto che l'amore omosessuale, San Paolo condanni, in realtà, la prostituzione e la pederastia del mondo romano; o, più specificamente, la pratica pagana dei sacerdoti e delle sacerdotesse che si prostituiscono fuori dai loro templi; oppure semplicemente quelle persone che vanno contro la loro natura, cioè contro il loro presunto orientamento eterosessuale. Anche qui, il suo significato è tutt'altro che chiaro.

Va notato che il concetto di omosessualità come un intero orientamento sessuale, in contrapposizione agli atti omosessuali, è relativamente recente. Nella Bibbia, l'unico riferimento possibile all'omosessualità come orientamento sessuale è in Matteo 19, quando Gesù parla di "eunuchi che erano nati dal ventre della madre". Allo stesso tempo, i due più grandi attaccamenti umani nella Bibbia non sono tra marito e moglie, né tra uomo e donna, ma tra uomo e uomo, donna e donna: sebbene la loro natura precisa sia aperta all'interpretazione.

David rivaleggiava con Jonathan, figlio del re Saul, per il trono di Israele. Dopo aver ucciso Golia, apparve davanti a Saul con la testa di Golia nella sua mano: "E avvenne che quando ebbe finito di parlare a Saul, che l'anima di Gionathan era unita all'anima di David, e Gionata lo amava come la sua stessa anima … E Gionathan si spogliò della tunica che era su di lui e la diede a Davide e alle sue vesti, fino alla sua spada, al suo arco e alla sua cintura. " Una sera Saul rimproverò Jonathan per aver favorito David sul proprio padre e sulla propria famiglia: "Tu figlio della donna ribelle perversa, non so che hai scelto il figlio di Iesse per la tua stessa confusione e per la confusione della nudità di tua madre? ? "Dopo aver appreso della morte di Jonathan sul monte Gilboa, David si lamentò:" Sono angosciato per te, fratello mio Jonathan: molto piacevole sei stato per me: il tuo amore per me è stato meraviglioso, passando l'amore delle donne. "David e Jonathan entrambi avevano moglie e figli, e dobbiamo credere che l'amore che condividevano fosse platonico piuttosto che romantico o sessuale.

Nel libro di Ruth, Naomi è sposata con Elimelech. Una carestia li conduce e i loro due figli a spostarsi da Betlemme a Moab. Col tempo, Elimelech muore, come i loro due figli, lasciando in pace indigenti Naomi e le sue due figlie. Naomi torna a Betlemme, supplicando le sue figlie, che sono Moabiti e quindi di un diverso gruppo etnico, per non seguire le sue orme sterili. Ma Ruth insiste nell'accompagnarla: "Insegnami a non lasciarti, o a ritornare dalla sequela dopo di te: per dove vai, andrò; e dove alloggii, io alloggerò: il tuo popolo sarà il mio popolo e il tuo Dio, il mio Dio: dove tu morirai, morirò e là sarà sepolto … "Questo suona più come un voto di matrimonio di qualsiasi cosa io possa dire a una suocera.

Quando i due arrivano a Betlemme, Naomi dice ai Betlemmiti: "Non chiamarmi Naomi, chiamami Mara (" Bitter "), perché l'Onnipotente mi ha trattato molto amaramente." Ruth prende a spigolare nei campi di orzo di Boaz, chi traspare, è un parente di Elimelech, il defunto marito di Naomi. Con l'incoraggiamento di Naomi, Ruth sposa Boaz, che porta Ruth un figlio, Obed. È interessante notare che Obed era il figlio di Naomi: "E le donne dissero a Naomi: Benedetto sia il Signore, che oggi non ti ha lasciato senza un parente, perché il suo nome sia famoso in Israele. Ed egli sarà per te un restauratore della tua vita e un nutritore della tua vecchiaia, perché la tua nuora, che ti ama, che è meglio di te di sette figli, lo ha generato. E Naomi prese il bambino e lo mise nel suo seno e divenne infermiera. E le donne che i suoi vicini le hanno dato un nome, dicendo: "C'è un figlio nato a Naomi".

Molti atteggiamenti tradizionali verso le relazioni omosessuali sono venuti giù dalla Bibbia. Ma la Bibbia non è solo o anche principalmente un manuale di istruzioni. Non è un lavoro unificato. A volte sembra contraddirsi. Si presta alla selezione e all'interpretazione. È aperto all'interpretazione errata. Le scelte fatte nello stile e nella traduzione possono riflettere i tempi e i pregiudizi del traduttore. Tuttavia, nel bene o nel male, nessun singolo libro ha esercitato un'influenza maggiore sul modo in cui pensiamo e viviamo.

Solutions Collecting From Web of "Relazioni omosessuali nella Bibbia"