Regola le nostre vele

De Visu at Bigstock.com
Fonte: De Visu su Bigstock.com

Alcuni anni fa ho trovato un sottobicchiere di quattro pollici con un detto su di esso che è diventato così significativo per me lo tengo in un posto prominente sulla mia scrivania. Una citazione molto simile è stata attribuita a Thomas S. Monson. Il verso è:

Non possiamo dirigere i venti ma possiamo regolare le nostre vele.

Pensaci per un minuto. Ha così tante applicazioni per le nostre vite, che siamo depressi o meno. Il messaggio di fondo è che molte cose accadono nelle nostre vite che potremmo non preferire e che non possiamo evitare o cambiare. I "venti" qui rappresentano le influenze esterne, le altre persone, la natura madre e ciò che la vita ti getta. A volte è una perdita di una persona cara o di un lavoro, una malattia, o quando le cose non vanno proprio per il verso giusto. Tutti possono avere un impatto potente e contribuire al corso delle nostre vite. A volte non possiamo fare nulla per il vento, queste forze nella vita, oltre ad adattarci a loro e adattare il nostro approccio. Arriva un vento forte, o cambia direzione, e la nostra migliore risposta è armeggiare con le vele per evitare di affondare la nostra barca. Quando le cose accadono che sono sfide nella vita, possiamo prendere provvedimenti e "aggiustare le nostre vele" per modificare le circostanze a nostro nome o meglio far fronte a loro. Un lettore ha scritto per ricordarci che possiamo avere uragani nelle nostre vite e le nostre vele si lacerano e si lacerano. Eppure in qualche modo lui o lei è ancora qui per dimostrare la sua capacità di recupero. Nel complesso, dobbiamo cercare di essere flessibili nella vita, adeguando costantemente noi stessi e il nostro percorso in risposta al mondo.

Tutto ciò suona bello e teorico, ma come si applica alla tua depressione o disturbo bipolare?

Bene, per cominciare, la depressione e il disturbo bipolare sono malattie che vengono da te, un "vento" o forza della natura con cui devi lottare. Quando succede, hai diverse scelte. Non puoi fare nulla, essere passivo e lasciare che gli effetti della malattia ti accadano. Potresti affondare. Oppure puoi fare piccoli passi per adattarti ad avere un disturbo dell'umore, imparare come gestire la tua malattia e impegnarti in strategie di prevenzione delle ricadute. Raccogli le abilità per farti superare gli alti e bassi di ogni giorno. Sii un partecipante attivo nelle tue decisioni di trattamento. Potresti non voler andare agli appuntamenti del medico o prendere farmaci, ma lo fai. All'inizio potrebbe sentirsi costretto a prestare attenzione alle basi della salute mentale (assumere farmaci, dormire e fare attività fisica, seguire una dieta sana, mantenere una routine e una struttura per il giorno, evitando l'isolamento). Dopo alcune settimane sarà la tua nuova normalità e si sentirà meglio.

Regolare le vele potrebbe significare che fai delle scelte di vita che mettono in pausa alcune cose o ti portano in una strada leggermente diversa da quella che avevi immaginato per te. Potrebbe essere necessario ridimensionare o prendere un congedo dalla scuola o dal lavoro, o chiedere assistenza agli altri. Potresti decidere di intraprendere un percorso di carriera diverso, il che significherebbe un diverso allenamento delle abilità. Potresti decidere di mantenere una distanza da quelle persone che non comprendono o supportano o con cui ti sei imbattuto in cattive abitudini. In questi modi "aggiusta le vele" ai forti venti della depressione.

Stammi bene!

Solutions Collecting From Web of "Regola le nostre vele"