Recensione del libro: The Marshmallow Test

Jørgen Schyberg on flickr
Fonte: Jørgen Schyberg su flickr

Walter Mischel, uno psicologo noto per il test Marshmallow, ha prodotto il suo primo libro all'età di 84 anni.

The Marshmallow Test: Mastering Self-Control ha colpito gli scaffali dell'autunno nell'autunno del 2014 ed è diventato subito una sensazione mediatica. Memoria parziale e analisi scientifica parziale del lavoro di Mischel sull'autocontrollo, il libro esamina la ricerca sul Test Marshmallow, che ha effettuato per la prima volta all'Università di Stanford e che è stata successivamente replicata in tutto il mondo.

Il test Marshmallow è un modo per valutare la capacità dei bambini di ritardare la gratificazione e resistere alla tentazione. I bambini vengono sistemati in una stanza da soli e gli viene dato un marshmallow. Uno sperimentatore spiega che se il bambino aspetta 15 minuti, riceverà un totale di due marshmallow da mangiare. Se non aspettano, riceveranno solo uno. Dopo che lo sperimentatore lascia la stanza, il bambino viene osservato attraverso uno specchio a senso unico o registrato. Più un bambino è in grado di aspettare, maggiore è la capacità di ritardare la gratificazione.

Molti video di bambini che hanno preso il Marshmallow Test sono stati pubblicati su YouTube, spesso mostrando divertenti strategie di coping che i bambini usano per mantenere la moderazione. Il test Marshmallow è stato così ampiamente diffuso che persino il Wall Street Journal si è riferito ad esso nel valutare un budget proposto dal presidente americano Barack Obama.

Nel suo libro, Mischel esamina la correlazione tra l'esito del test all'età di 5 o 6 anni con abilità sociali e rendimento scolastico più avanti nella vita. I risultati mostrano che i bambini che sono in grado di aspettare più a lungo per due marshmallows hanno migliori abilità sociali e punteggi accademici più alti. Il libro fornisce diverse spiegazioni per questo fenomeno, inclusa la possibilità che il Test Marshmallow acceda a caratteristiche, come il ritardo della gratificazione, che sono legate allo sviluppo di abilità sociali positive e che hanno un buon rendimento accademico in seguito.

Per coloro che cercano una guida passo-passo per migliorare l'autocontrollo e ottenere voti più alti, questo non è il libro giusto. Mischel discute concetti teorici e riassume la ricerca. Sebbene integri molte narrative personali per aggiungere un tocco umano, il libro non è inteso come una guida per l'auto-miglioramento.

Con un'analisi critica e approfondita, Mischel spiega invece come fattori genetici, ambientali e sociali possono avere un impatto sull'autocontrollo. Sottolinea che l'autocontrollo non è predeterminato o universale in tutte le aree della vita di un individuo. Qualcuno che mostra un grande controllo nel mondo accademico può faticare a mostrare lo stesso livello di controllo quando supera il problema del bere.

Rendendo i contenuti più personali, Mischel spesso incorpora le sue stesse sfide nel superare una dipendenza da nicotina e in che modo la sua ricerca è stata spesso influenzata dalle osservazioni dei suoi stessi figli.

L'empowerment è un'altra questione importante discussa in tutto il libro. In una sezione, Mischel si riferisce al suo tempo come tirocinante in un programma di dottorato di psicologia clinica, ricordando come ha visto il suo mentore, George Kelly, lavorare con una donna estremamente ansiosa. La donna aveva chiesto alla dottoressa Kelly, "Sto cadendo a pezzi?" Alla quale lui rispose: "Ti piacerebbe?"

Usando questo caso, Mischel sposta l'attenzione dal Marshmallow Test e come potrebbe prevedere l'azione futura su come l'autocontrollo percepito può avere un impatto sull'autocontrollo dimostrato. Questa è un'idea che Mischel chiama "The Engine of Success".

L'idea è che ci siano risorse essenziali che alimentano e coltivano l'autocontrollo. Mischel spiega questa teoria attraverso il caso di George, uno studente che completa la sua laurea in una borsa di studio completa presso la Yale University.

All'età di nove anni, George è stato arruolato in una scuola KIPP, che è una scuola statale americana. Mischel spiega come tali scuole tentano di integrare l'autocontrollo, l'autodisciplina, lo sviluppo del cervello e il ritardo dell'autogratificazione nel proprio curriculum. Sottolinea la necessità di più scuole come questa.

Anche se l'originale Marshmallow Test predice uno specifico tipo di autocontrollo in età avanzata, Mischel sottolinea che l'autocontrollo è fluido. Prendendo il controllo di qualsiasi area della tua vita, suggerisce, inizia con la domanda che George Kelly ha posto al suo cliente: ti piacerebbe?

– Genevieve Hayden, autrice collaboratrice, relazione sul trauma e salute mentale

– Redattore capo: Robert T. Muller, The Trauma and Mental Health Report

Copyright Robert T. Muller

Solutions Collecting From Web of "Recensione del libro: The Marshmallow Test"