Reazioni ad alcune citazioni di Natale non-Sappy

Alan Cleaver, CC 2.0
Fonte: Alan Cleaver, CC 2.0

Questa vigilia di Natale e la mattina di Natale, ho rivisto alcune centinaia di citazioni sul Natale per identificare alcune persone non sdolcinate con rilevanza psicologica. Dopo ciascuno, commento.

Non c'è niente di più triste in questo mondo che svegliare la mattina di Natale e non essere un bambino. Erma Bombeck, autrice di I Lost Everything in the Post-Natal Depression. Dicono che gli occhi sono i primi ad andare. È sbagliato. Ahimè, ciò che prima è la meraviglia, che si tratti di Babbo Natale, regali, cagnolini, musica o natura. Charles Dickens si è lamentato più ampiamente di questo, "Buon Natale, felice, che può riportarci alle delusioni dei nostri giorni d'infanzia, richiamare al vecchio i piaceri della sua giovinezza e trasportare il viaggiatore al suo focolare e alla sua tranquilla dimora! ”

Il Natale può avere un aspetto molto malinconico, perché si impreziosisce come idea di perfetta coesione familiare e amore, e ti troverai sempre a corto quando misuri la tua vita personale contro le vite personali idealizzate che sono costantemente sospinte nel nostro volti, principalmente da spot televisivi. Dan Savage, attivista LGBT. C'è un vecchio detto cinese, "Nessuna persona onesta può dare un segnale," Qui non ci sono problemi familiari. "

Sono andato alla Scuola Domenicale e mi sono piaciute le storie su Cristo e la stella di Natale. Erano bellissimi. Ti hanno reso caldo e felice di pensare. Ma non li credevo. Frances Farmer, attrice involontariamente impegnata in un manicomio. Alcuni teologi sostengono che la maggior parte delle storie bibliche sono metaforiche. Che lo siano o no, se offrono piacere e saggezza, perché esigere che siano non-fiction? Dopotutto, nessuno mette in dubbio il valore della lettura di un romanzo.

Le luci di Natale possono essere la cosa più solitaria per me, specialmente se le mescoli con renne e slitte. Mi sento solo. Mi sento isolato. Sento che non appartengo. Mira Nair (regista che ha cresciuto un indù, ha sposato un musulmano e si definisce "non particolarmente religiosa". Questo mi sorprende: lo spirito natalizio, per quanto effimero, fa emergere l'ecumenismo in molte persone – Sembrano aver temporaneamente aperto il loro cuore e le loro case alla diversità Tom Lehrer ha scherzato nella sua canzone, National Brotherhood Week, "È solo per una settimana, quindi non aver paura, sii grato che non dura tutto l'anno."

Accanto a un circo non c'è niente che si accumula e si strappa più velocemente dello spirito natalizio. Kin Hubbard, fumettista. Mi chiedo quanto dell'egoismo sia determinato evolutivamente rispetto a una funzione della cultura. L'egoismo è maggiore, ad esempio, nella Corea del Nord comunista o nella Corea del Sud capitalista? La condivisione volontaria potrebbe essere maggiore nella Corea del Nord perché le persone sono state educate a credere nel comunismo? O potrebbe esserci meno condivisione volontaria perché la gente crede che sia il ruolo del governo e per cosa pagano le tasse elevate? Portando la domanda a livello umano, con quale rapidità se si "impacchetta lo spirito natalizio" non solo di condivisione, ma di pace e benevolenza? "E se lo fai, perché?

Forse il Natale, pensò il Grinch, non viene da un negozio. Dr. Seuss.   Gesù rotolerebbe nella sua tomba per vedere l'odierna orgia materialista di Yule. Perché sposiamo così tanto i valori del Natale: pace e buona volontà, bla bla bla, e così raramente li seguiamo?

Non puoi permettere alle forze della correzione politica di zittirti. Voglio dire, perché la gente ha paura di dire, "Buon Natale?" Dammi una pausa. Se alla gente non piace, si, possono andare a fare qualcos'altro. Dr. Ben Carson, in arrivo Segretario per l'edilizia abitativa e lo sviluppo urbano. Ho scoperto che le persone che più professano di celebrare la diversità sono le più inclini a smettere di celebrare e iniziano a censurare, osano sfuggire la diversità ideologica da quella politicamente corretta. Quindi, ad esempio, quest'anno ho notato un aumento del numero di persone che hanno sostituito Merry Christmas (una festa laica e religiosa dominante) non solo con "Happy Holidays" ma con "Merry Whatever" "per evitare gruppi offensivi che non celebrano una festività a fine anno, ad esempio musulmani, indù, testimoni di Geova e wiccan. Beh, che ne pensi delle persone che non sono "Merry?"

Scrivo sette giorni su sette, incluso Natale. Dan Brown, autore del Codice Da Vinci. Anch'io, perché è una forza e sento che è più utile di quello che altrimenti farei. E non è più oneroso per me che se stessi ricreando. Se trovassi il lavoro arduo e non sentissi che avrebbe giocato a forza, probabilmente avrei lavorato di meno. Immagino che le lezioni di Natale debbano essere grate per riuscire a fare un lavoro che mi piace e per incoraggiare gli altri a cercare di trovare un lavoro simile almeno come un'avventura.

Infine, eccone uno solo perché mi ha fatto ridere ad alta voce: all'inizio di quest'anno ho avvolto i miei regali di Natale, ma ho usato la carta sbagliata. Vedete, il foglio che ho usato diceva "Buon compleanno" su di esso. Non volevo sprecarlo così ho semplicemente scritto 'Gesù' su di esso. Comico, Demetri Martin

Avere un anno di fine (scegli uno o più 🙂

a) allegro

b) contento

c) riflessivo (Winston Churchill scrisse: "Il Natale è una stagione non solo di gioia, ma di riflessione").

d) riparativo

e: altro (specificare 🙂

Carriera e allenatore personale Marty Nemko è felice che la seconda edizione del suo ultimo libro, Il meglio di Marty Nemko, sia stata pubblicata alla vigilia di Natale. Raggiungilo su mnemko@comcast.net.

Solutions Collecting From Web of "Reazioni ad alcune citazioni di Natale non-Sappy"