Questo è come mostrare per la tua vita

Trasformare l’Ordinario in Straordinario

courtesy of Pixabay

Fonte: cortesia di Pixabay

Cosa hanno in comune queste due persone: un giovane che suona il violoncello e un padre che mangia con sua figlia in un ristorante locale? Questo può sembrare l’inizio di uno scherzo, ma non è uno scherzo. Continuare a leggere.

Recentemente ho avuto la notevole esperienza di ascoltare un giovane suonare il violoncello. Questo è in realtà un eufemismo completo. Non suonava solo il violoncello: era diventato uno strumento con lo strumento, e con la musica, in un certo senso, raramente ho assistito. Sì, aveva una grande abilità, ma il suo modo di suonare andava ben oltre l’abilità. Per circa quindici minuti, era così completamente assorbito nel suonare questo brano musicale che ogni fibra del suo essere era in sintonia con la vibrazione proveniente dal suo strumento. I suoi occhi erano per lo più chiusi, il suo corpo si muoveva come in una danza e suonava ogni nota con una passione così intensa come se ogni nota fosse il suo capolavoro. Questo è il potere di essere pienamente presenti.

Quindi che dire della scena più ordinaria del padre che mangia in un ristorante locale con la sua giovane figlia? È interessante notare che, mentre osservavo questa scena molti anni fa, l’immagine è ancora così vivida nella mia mente.

Questo padre era seduto a un tavolo a pranzo con la sua giovane figlia, che sembrava avere circa cinque anni. Stava chiacchierando in modo spensierato, come spesso fanno i bambini di 5 anni. Si era proteso in avanti, guardandola intensamente con gli occhi caldi, e rispondendo a lei come se ogni parola che stava dicendo fosse molto importante. Era completamente attento, e il suo linguaggio del corpo dimostrava che non stava solo ascoltando, ma era anche pienamente in sintonia con le sue emozioni e le sue espressioni in modo amorevole e aperto.

Ciò è andato avanti per i dieci minuti circa che ho osservato. Ciò che mi ha colpito è quanto sia raro vedere questa profondità di interazione tra genitore e bambino piccolo. Più comunemente, i genitori stanno ascoltando a metà mentre la loro attenzione è altrove, o sono impegnati per brevi periodi di tempo, ma poi perdono l’attenzione per concentrarsi su altre cose.

Anche da adulti che parlano con altri adulti, quanto spesso siamo così attenti? Nella mia esperienza, non abbastanza spesso.

Il potere della presenza

Questo padre esemplifica come è quando siamo veramente e pienamente presenti con un altro essere umano. Questo tipo di presenza è difficile da trovare. Pensa a quanto è facile per le nostre menti essere distratti, trascinati in più direzioni. Trascorriamo grandi quantità di tempo pensando al passato e al futuro. Mangiamo mentre rispondiamo alle email o guardiamo la TV; scriviamo mentre parliamo con gli altri, camminando o peggio guidando; camminiamo fuori mentre corriamo nella nostra lista delle cose da fare e perdiamo gli alberi e il cielo; abbiamo un compito multi-compito, perdendo nel contempo i doni che vengono con la nostra attenzione e la nostra presenza a una cosa.

Recentemente ho sentito Tara Brach condividere questa affermazione: “Il modo in cui vivi oggi è come vivi la tua vita”. Trovo che questo sia un meraviglioso invito a cominciare a prestare attenzione a come stiamo vivendo le nostre giornate. Se sei come me, e la maggior parte degli esseri umani, la maggior parte delle volte il tuo corpo è in un posto, e la tua mente è altrove. Questo fa parte della nostra condizione umana. Tuttavia, con la pratica e la consapevolezza, possiamo allenare le nostre menti a essere più spesso qui con noi in questo momento, anche se solo per brevi periodi di tempo.

Diversi insegnanti di meditazione di consapevolezza che ho sentito insegnano che la consapevolezza viene sperimentata quando i nostri corpi e le menti si trovano nello stesso posto nello stesso momento. Un modo di praticarlo e allenare la mente ad essere più presenti e consapevoli è portare la consapevolezza ad ogni respiro mentre entra e quando esce. Sembra così semplice, e forse anche sciocco, ma in realtà è abbastanza profondo.

Non pratichiamo la meditazione per diventare “buoni” meditatori o semplicemente per diventare “buoni” concentrandoci sul respiro. Invece, questa è un’abilità che possiamo prendere al di fuori della pratica della meditazione formale e nelle nostre vite. Mentre insegniamo alla mente a rimanere con l’esperienza del respiro, stiamo anche imparando a tornare agli stessi momenti della nostra vita quando le nostre menti vagano nelle nostre comuni distrazioni mentali mentre attraversiamo la nostra giornata.

Quindi, come ci presentiamo alle nostre vite?

Oltre alla pratica di meditazione formale per aiutarci a coltivare la presenza in questo momento, possiamo praticare in modo informale, mentre attraversiamo le attività dei nostri giorni.

Un modo importante che possiamo fare è creare momenti più consapevoli in cui portiamo la nostra piena attenzione a ciò che sta accadendo qui e ora.

Alcune persone hanno un’idea sbagliata della meditazione come qualcosa che richiede un’esperienza mistica o un completo calmarsi della mente che può sembrare irraggiungibile. Ma in realtà, la meditazione può essere abbastanza ordinaria e possiamo praticarla mentre svolgiamo le nostre attività quotidiane. Possiamo usare i momenti ordinari delle nostre vite per attirare la nostra attenzione su di loro, mentre ci stiamo lavando i denti, camminando verso la nostra macchina, mangiando un pasto, parlando con i familiari o piegando il bucato. Mentre portiamo tutta la nostra attenzione su ciò che stiamo vivendo (coinvolgendo il maggior numero possibile di nostri cinque sensi ed essendo presenti nei nostri corpi per qualsiasi cosa stiamo vivendo), il compito è di continuare a reindirizzare la nostra attenzione su ciò che stiamo vivendo, ogni volta la mente si allontana. Man mano che diventiamo più presenti e consapevoli dei momenti ordinari, anche apparentemente banali delle nostre vite, ci svegliamo anche alla vitalità che ogni momento ha.

Quindi ecco un suggerimento per oggi . Trova solo pochi minuti in cui puoi concentrare il 100% della tua attenzione su qualcosa che stai facendo. Potrebbe essere ascoltare in una conversazione, giocare con il tuo bambino o animale domestico, mangiare il tuo prossimo pasto, ascoltare un pezzo di musica o lavare i piatti. Quando la tua mente vaga, quale sarà, la riporta indietro, ancora e ancora, dolcemente e senza giudizio. Notare com’è l’esperienza. Che cosa provi facendo ciò che altrimenti potresti perdere? Com’è avere il tuo corpo e la tua mente nello stesso posto nello stesso momento?

La maggior parte dei nostri momenti potrebbe non essere un’esperienza così profonda come quella del suonatore di violoncelli. Tuttavia, più possiamo praticare la presenza pochi minuti alla volta, più opportunità abbiamo, come ha fatto il padre del ristorante, per trasformare i momenti ordinari delle nostre vite in qualcosa di straordinario.

Nota: questo blog è stato originariamente pubblicato sul blog World of Psychology di PsychCentral.

Solutions Collecting From Web of "Questo è come mostrare per la tua vita"