Questa generazione può essere lenta ad abbracciare "l'età adulta", ma sono molto più "adulte" nell'andarsene

Sono stato a una festa questo fine settimana e il tema del lavoro e dell'età adulta si avvicinò. La conversazione si era trasformata in una studentessa di giurisprudenza recente che, avvertendo le terribili condizioni per la strada oggi per gli avvocati e il suo incombente rimborso del debito, voleva stringere un accordo con la sua università. Era disposto, disse, a ritirarsi sul posto dopo due anni e mezzo se l'università avrebbe restituito la sua iscrizione fino ad oggi. Questo, ragionò, sarebbe stato un vantaggio per tutti, perché li avrebbe salvati dal dover riferire la sua disoccupazione attesa a US News & World Report, la prestigiosa guida al ranking del college.

Mentre nessuno lo ha accolto nella sua offerta, dimostra che anche i bambini dell'élite oggi soffrono dello stato attuale dell'economia. Riflette anche l'ansia di questa ultima generazione mentre cercano di muovere i primi passi nell'età adulta in un mondo di high stakes che abbiamo creato per loro.

Una donna alla festa, un avvocato aziendale, non ne aveva nessuna. "Sono uscito dalla facoltà di giurisprudenza nel 1992", ha detto alludendo alla leggera recessione in quel momento, "e sono riuscito a trovare un lavoro ed essere fuori da solo. Anche loro possono farlo. "

Tendiamo a giudicare in modo riflessivo il mondo intorno a noi dalla nostra esperienza in esso. È naturale. Dopotutto, è il nostro esempio vivente più caro e un buon esempio. Ma è spesso un errore.

Noi lettori più anziani siamo entrati nell'età adulta, trovando un lavoro, vivendo da soli, accoppiando e sposando in breve tempo, spesso all'età di 25 o 26 anni. Anche se potremmo aver raggiunto tutte quelle pietre miliari dell'età adulta, scommetterò che non siamo mai stati " È ancora molto "adulto". La responsabilità e la lungimiranza non erano alte nei nostri programmi. Almeno non tutti noi.

Per una gran parte di noi – e parlo per esperienza qui – abbiamo incasinato una serie di lavori a casaccio. Ci siamo dilettati su questo o quello. Siamo usciti troppo tardi e abbiamo festeggiato troppo spesso. Abbiamo raccolto e spostato gli appartamenti quando abbiamo trovato scavi più economici e più spaziosi. In altre parole, potremmo aver avuto il lavoro e l'indipendenza, ma in realtà non ci stava portando da nessuna parte in fretta, e non eravamo esattamente modelli di riferimento per i bambini. (Naturalmente ci sono delle eccezioni a questo scenario: molti dei miei amici delle superiori erano sulla buona strada verso la rispettabilità).

Ma ecco la chiave: non ho avuto grandi danni in questo percorso privo di strategie. Il mondo potrebbe essere cambiato sotto i piedi – enormi cambiamenti economici globali stavano cominciando; i mondi culturali si stavano riformando (pensate all'orgoglio gay, al relativismo culturale, al postfemismo, alla politica dell'identità); le famiglie si stavano riorganizzando in seguito al divorzio, ma i fili non si erano ancora ripresi in un nuovo ordine. Fare scherzi e dallying in questo e quello non lascerebbe ancora un segno su un giovane. Non era ancora il gioco ad alto rischio che è ora, dove un passo falso precoce può facilmente affondare una persona oggi.

Oggi il pericolo di non essere strategici è molto più pericoloso. Attraverso le nostre centinaia di interviste, quel messaggio è venuto attraverso forte e chiaro. I giovani e i loro genitori si rendono conto che il gioco è cambiato. In realtà, si potrebbe dire che oggi i giovani sono molto più "adulti", anche se stanno ritardando "l'età adulta".

Se c'è una parola che emerge più spesso nel parlare con i giovani sulla loro scelta di, per dire, rimanere a casa, è stato "responsabile".

Vivere a casa: per molti giovani, è più economicamente responsabile rimanere a casa e risparmiare denaro per un acconto anziché "buttare via" i soldi in affitto. I giovani adulti vanno d'accordo con i loro genitori, ei loro genitori spesso si divertono anche con la loro compagnia. Un uomo a St. Paul ci ha detto che stava salvando per una casa mentre viveva con i suoi genitori. Era in grado di strappare via i risparmi dal suo lavoro a tempo pieno come programmatore di computer. Aveva appena messo un acconto su una casa e si stava preparando a trasferirsi. Si era anche fidanzato di recente. Aveva 31 anni.

Per lui, vivere in casa aveva senso. Era responsabile. Il vivere a casa e il risparmio hanno eguagliato la sua frugale inclinazione (un'altra caratteristica che abbiamo visto spesso nelle interviste). I suoi amici lo prenderebbero in giro per la sua economicità, ma, dice, perché comprare una nuova giacca? "La mia giacca funziona. Fino a quando la cerniera lampo, la mia giacca funziona. E ho bisogno di nuovo questo e di quello nuovo. Non ne ho bisogno. Ho un set di piatti e non sono fatti di piombo o niente. Non hanno niente di sbagliato in loro. Posso ancora mangiare fuori di loro. "

Come con l'essere frugale, siamo anche stati sorpresi di renderci conto di quanto i giovani siano finanziariamente consapevoli, anche nei loro primi anni '20. I messaggi di Suze Orman stanno arrivando. Amit, [tutti i nomi sono pseudonimi] un giovane californiano, aveva appena finito la scuola di medicina e viveva con i coinquilini quando lo abbiamo intervistato. Non aveva fretta di sposarsi o di stabilirsi, e ora stava risparmiando per il suo futuro. La sua lungimiranza e la sua conoscenza finanziaria non sono ciò che di solito senti di questa generazione.

"Ho visto come sono cresciuti i miei genitori. Sono venuti qui dall'India con pochissimo. Quasi niente. E non fanno tanto quanto un sacco di altre persone in questo paese, e sono stati in grado, sai, di possedere una casa. Possedere due case e mettere due bambini al college. E senza montare, sai, un debito enorme. E penso che vada, solo uno stile di vita generale di provare a vivere nei tuoi mezzi. "

Continua a scoppiare di tanto in tanto, "ma penso che comprometta la tua capacità di fare cose in futuro, come possedere una casa, avere un pensionamento o cose del genere. Personalmente sono stato in debito, ma penso di avere abbastanza comprensione ora. Voglio dire, lo sai, no, solo pagare il minimo sulla tua carta di credito non è una cosa saggia da fare. Il fatto di non effettuare pagamenti con carta di credito probabilmente non sembra buono nel rapporto di credito. Probabilmente fa male le tue possibilità di ottenere un buon mutuo. Penso anche che ci sia sicuramente un buon debito e un cattivo debito. E penso che il debito educativo sia sicuramente un buon debito ".

Paul, d'altra parte, si è trovato in debito e ha deciso di trasferirsi a casa per recuperare. I suoi genitori, come dice lui, "sono fantastici", e in realtà gli piace vivere con loro. Vuole sposarsi con la sua fidanzata nel prossimo futuro. Lavora a tempo pieno nel settore informatico, e sta tornando a finire il college, che è stato interrotto quando lavorava mentre andava a scuola e aveva deciso che il denaro che guadagnava era più divertente della scuola. Ha imparato velocemente che i soldi non erano abbastanza e non andava da nessuna parte senza una laurea. "Prendi quell'educazione e tutto il resto va a posto", dice ora.

Tornando a casa dopo un inciampo è abbastanza comune oggi, e invece di sentirsi in colpa, i genitori dovrebbero sentirsi felici di poter offrire ai loro giovani un rifugio sicuro e un pad di rilancio. Stanno creando una preziosa serie di risorse per persone come Paul per rimettersi in piedi invece di cercare di scavare una buca di sabbia con nient'altro che una pala per giocattoli. Con un prestito auto, un prestito studentesco e alcune fatture della carta di credito, "Voglio davvero liberarmi di quei prestiti e ricominciare da zero, così posso iniziare a risparmiare per davvero", ha detto. "Ho aperto conti di risparmio extra, pensioni, fondi comuni di investimento. E voglio avere più soldi lì, così quando andrò in pensione o avrò bisogno di soldi in futuro, sarà lì ".

Un commento sul blog di College Candy ha un'altra presa sulla responsabilità, questa volta vivendo a casa mentre si cerca un buon lavoro adatto:

"Dopo aver trascorso 16 anni a scuola, è un enorme spreco accettare un lavoro solo per prenderne uno. Se non hai scelta, va bene, ma se i tuoi genitori sono disposti a lasciarti tornare a casa mentre cerchi il lavoro per il quale ti stai preparando, non ti rende meno maturo. E forse non hai ancora tutte le responsabilità di un "adulto", ma questo non significa che le stai volutamente evitando. I tempi stanno cambiando e con il mercato del lavoro così com'è, le persone tornano a casa perché DEVONO farlo, non solo perché non vogliono fare il bucato e pagare le bollette ".

Contrariamente ai loro ritratti nei media come fannulloni e ai videogiochi per tutto il giorno sul divano, questa generazione sta cercando di essere responsabile e più strategica perché se non lo fanno, la caduta è da una scogliera molto alta. I salari sono stagnanti per gli uomini con la minima istruzione. Un giovane con un diploma di scuola superiore oggi guadagna il 35% in meno di quello che ha fatto negli anni '70. Gli stipendi di quelli con persino una laurea sono stati piatti. È più probabile che i giovani adulti non siano assicurati perché il loro lavoro è instabile e le prestazioni dell'assicurazione malattia sono state ridimensionate. Ci vuole più educazione che mai oggi per avere un piede nella porta. Il BA è ora quello che era il diploma di scuola superiore: un segnale per i datori di lavoro che sei impiegabile. È così terribile che tre giovani su dieci con la minima istruzione hanno semplicemente gettato la spugna e abbandonato del tutto la forza lavoro. Tre su dieci – in un momento della vita in cui stai piantando importanti partecipazioni nella tua carriera. Un economista ha definito questa tendenza la più inquietante in 40 anni.

Oggi, paradossalmente, devi essere "adulto" prima perché c'è meno spazio per gli errori e molto è in gioco. Quindi, quando vogliamo che i nostri giovani adulti "crescano", come abbiamo fatto, dovremmo fermarci a pensare al mondo in cui stanno entrando e smettere di cercare di costringerli all'immagine dell'età adulta e del percorso che abbiamo intrapreso. Mentre l'avvocato alla festa potrebbe essere riuscito a trovare lavoro in una ditta aziendale fin dalla scuola di legge, è molto diverso 18 anni dopo, anche per gli avvocati. E sarà sempre diverso, per ogni generazione. Dovremmo impegnarci di più per metterci nei panni di questa generazione e fare un passo indietro dalla nostra bolla solipsistica e renderci conto che, sì, i tempi cambiano.

Solutions Collecting From Web of "Questa generazione può essere lenta ad abbracciare "l'età adulta", ma sono molto più "adulte" nell'andarsene"