Quello che la maggior parte della gente non sa sulla rabbia

La rabbia non è solo un'emozione umana "cattiva" o distruttiva. Piuttosto, è una fonte essenziale di potere e forza. Può darci il coraggio di parlare e prendere una posizione, o semplicemente di identificare che qualcosa non è giusto.

La rabbia, se usata in modo costruttivo è un veicolo importante per il cambiamento personale e politico. Può incoraggiarci a dire: " Questo è quello che sono. Questo è ciò in cui credo. Questo è il punto in cui mi trovo. Queste sono cose che non farò né tollererò più ". Le persone che evitano e negano la loro rabbia possono soffrire profondamente come le persone che sfogano la rabbia in modo inefficace.

Sfortunatamente, pochi usano rabbia produttivamente. Invece facciamo due cose malsane con rabbia.

Per prima cosa possiamo evitare rabbia e conflitto a tutti i costi. Noi siamo i pacificatori, gli ospitanti, i fermi delle barche a dondolo.

Oppure potremmo fare il contrario. Ci arrabbiamo con facilità, ma arrabbiarsi non sta andando da nessuna parte. Siamo coinvolti in cicli infiniti di combattimenti, lamentele e incolpazioni che peggiorano solo le cose.

Il problema con la rabbia è che ci ispira ad agire, prima di sapere qual è il vero problema. La rabbia è difficile perché è una risposta automatica a qualsiasi fonte di ansia o stress.

Ad esempio, una donna arriva è furiosa quando il marito arriva a casa tardi dal lavoro. Certo, avrebbe dovuto chiamarla, ma l'estensione della sua rabbia è alimentata dal fatto che oggi è l'anniversario della morte di suo fratello – un fatto di cui nemmeno lei è coscientemente consapevole. E sta aspettando i risultati dei test del suo stesso medico, dando un calcio all'ansia ancora più in alto.

Molti di noi si arrabbiano senza nemmeno sapere con chi sia il vero problema. Ad esempio, una moglie è furiosa per sua suocera, insensibile e dominante, quando il vero problema è un problema coniugale che non viene mai affrontato. Non sta affrontando il fatto che è davvero arrabbiata con il suo "simpatico" marito che non ha voce con sua madre e che non parlerà a nome di sua moglie.

Insomma, la rabbia è un segnale che qualcosa non è giusto. Ma non ci dice in modo specifico cosa è sbagliato, o con chi , o come risolvere il problema.

Prima di partire per la battaglia, assicurati di sapere di cosa tratta la guerra.

È importante identificare le vere fonti della nostra rabbia e cambiare i nostri passi nei modelli da cui scaturisce la nostra rabbia. Con questo in mente, ecco alcune cose da fare e da non fare.

1. Parla quando una questione è importante : è un atto di maturità lasciare andare le cose, ma potrebbe essere un errore rimanere in silenzio se il costo è quello di sentirsi amareggiati, risentiti o depressi. Ci disinteressiamo di noi stessi quando non posso parlare di cose che contano

2. Colpisci quando il ferro è freddo: nessuno pensa chiaramente nel mezzo di un tornedo, quindi il momento peggiore per parlare potrebbe essere quando ti senti arrabbiato o intenso. Prenditi tutto il tempo che ti serve per pensare al problema e per chiarire la tua posizione.

3. Porsi le domande difficili: "Qual è il vero problema qui?" "Dove mi trovo?" "Cosa voglio realizzare?" "Come posso prendere una posizione in un modo che massimizzerà le possibilità che sarò sentito. "" Come posso abbassare l'intensità di questa relazione prima di sollevare le cose difficili? "Come posso evitare le" tattiche sotto la cintura "che peggiorano sempre le cose (incolpare, interpretare, diagnosticare, etichettare, analizzare, predicazione, moralizzazione, ordinazione, ammonimento, vergogna, conferenze)

4. Allarga la tua attenzione : esamina tutte le fonti di ansia nella tua vita. Se la rabbia sta atterrando in un punto come un grande tonfo, devi prestare attenzione ad altre questioni importanti. (Tutti noi li abbiamo) Quanto puoi dare o fare per tua madre anziana? Sai quali sono i tuoi obiettivi per la famiglia e il lavoro? Qual è il tuo piano per andare avanti di fronte a una nuova diagnosi di salute? Riesci a capire come essere in contatto con quel fratello difficile da cui sei isolato? Quali altre questioni hanno bisogno del tuo miglior pensiero.

5 Identifica e cambia la tua parte nella danza
Non puoi cambiare un'altra persona, ma puoi cambiare i tuoi fermi nei modelli da cui scaturisce la tua rabbia. Potrebbe essere necessario smettere di perseguire (o allontanarsi) in una relazione chiave. Forse stai facendo più del tuo 50% di arrendersi e andare avanti. Forse hai bisogno di interrompere il salvataggio e di salvare quel membro della famiglia che non sta tirando il suo peso.

6. Muoviti lentamente e Inizia piccolo
La rabbia ci spinge ad agire rapidamente, ma è meglio iniziare in piccolo. È la direzione del cambiamento che conta e non la velocità del viaggio. Se non hai parlato con tua zia dal funerale di tua madre, meglio inviare una carta chiacchierona, piuttosto che una lunga email o una lettera.

7. Leggi The Dance of Anger, per specifici passaggi sull'identificazione e la modifica degli schemi che ti portano rabbia e dolore.

Solutions Collecting From Web of "Quello che la maggior parte della gente non sa sulla rabbia"