Quattro modi per trasformare il passivo lamentandosi di un comportamento sano

Mia madre si è lamentata molto. Non aveva idea di come rispondere a un marito violento, come tagliare una cravatta che credeva fosse il desiderio di Dio e come allevare i suoi figli da sola, con la povertà e lo stigma sociale che incombevano. Come suggeriscono prove aneddotiche e studi scientifici, le femmine tendono a lamentarsi più dei maschi *, un fatto che sembra preoccupare molte persone. Quindi, la domanda è se sia o non sia utile lamentarsi, una domanda che è stata affrontata da molti scienziati e laici negli ultimi anni.

L'autore popolare Eckhart Tolle, ad esempio, ha detto questo,

" Per lamentarsi è sempre la non accettazione di ciò che è. Trasporta invariabilmente una carica negativa inconscia. Quando ti lamenti, ti fai diventare una vittima. Quando parli, sei in tuo potere. Quindi cambia la situazione prendendo provvedimenti o parlando se necessario o possibile; lascia la situazione o accettala ".

Ci sono innumerevoli esempi di opinioni come queste nella letteratura New Age, per lo più, ma non pronunciate esclusivamente dai maschi. Studi scientifici sembrano supportare questa presa sempre più popolare di lamentele. Uno studio di Amanda Rose mostra che le ragazze che si lamentano con i loro coetanei sono più suscettibili allo sviluppo di depressione e ansia, mentre i ragazzi, interessante, semplicemente legano di più con i loro coetanei mentre si lamentano. **

Poiché le posizioni assolutiste mi strofinano nel modo sbagliato, ho pensato a questa campagna anti-protesta. Mi venne in mente per prima cosa una persona al potere che desiderava mantenere tranquilli i suoi subordinati, un monarca assoluto i suoi sudditi, un proprietario di piantagioni, i suoi schiavi, un patriarca, sua moglie e le sue figlie. Sicuramente sarebbe meglio se un subordinato in una situazione triste potesse alzarsi e parlare in modo appropriato ed efficace. Ma cosa succede se le mani della persona maltrattata sono legate? Cosa succede se il costo dell'azione è troppo alto o è percepito come troppo alto? Cosa succede se la persona non vede alcuna sede? Non ha senso per me e in realtà si sente moralmente riprovevole chiedere a coloro che sono o si sentono vittime di accettare il loro abuso.

Sicuramente, alcune persone si lamentano per la cattiva abitudine. Tutti conoscono qualcuno che si lamenta per il mantenimento dello status quo o perché proiettare il male si sente bene. Eppure, mi oppongo, molte persone si lamentano perché desiderano ricevere un sostegno sociale per una situazione in cui l'azione non è o non sembra essere un'opzione praticabile in quel momento.

Invece di vedere lamentarsi come malsano, possiamo vederlo come un primo passo verso l'azione. Con il tempo e l'abilità, un gemito piagnucoloso può trasformarsi in una voce più forte e più organizzata. Una lamentela ripetitiva e egoistica potrebbe suscitare una risposta da parte di un'altra, provocando una discussione più seria, una risposta o una prospettiva più adattiva. Permettetemi di condividere qui quattro modi per fare il prossimo passo e trasformare quello che sembra essere fieno in oro prezioso:

1. Chiarisci perché ti lamenti

Quando ti sorprendi a lamentarti, chiedi qual è la tua motivazione. Cosa desideri realizzare quando ti lamenti? Vuoi solo sfogarti o hai bisogno di riconoscimenti o modi per cambiare le cose? Se ti piace lamentarti per il gusto di farlo, lascia andare e indirizza la tua attenzione su qualcosa di più utile. Altrimenti:

2. Passa da una posizione passiva a una attiva

Invece di elencare semplicemente le cose che trovi problematiche, rivolgiti verso l'interno e ascolta quali emozioni o sensazioni fisiche sono nascoste dietro le tue parole. Cerca di semplificare esprimendo in poche parole la tua esperienza reale, ad esempio "Mi sento triste (impotente, arrabbiato, ferito, spaventato, sconvolto o addolorato)". Questa introspezione è facilitata dalla meditazione della consapevolezza che è parte di molte correnti psicologiche approcci come la psicologia Zen (www.AUnifiedTheoryofHappiness.com). Uno studio di Bauer e Bonanno mostrava che le persone in lutto che esprimevano solo un sentimento negativo sulla loro personalità, abbreviarono significativamente la loro sofferenza. A volte basta osservare o affermare la tua esperienza; altre volte è necessario anche:

3. Chiediti cosa ti impedisce di cambiare la situazione

Quando fai domande come questa, puoi semplicemente cominciare ad osservarti più acutamente e, successivamente, a scoprire opportunità. Potresti identificare una piccola cosa che puoi fare immediatamente che può innescare una valanga di cambiamenti. È possibile che tu stia a modo tuo, privo di coraggio, abilità o il giusto supporto. Assumiti la responsabilità di ciò che ti impedisce di agire. Soprattutto nella vita possiamo cambiare solo noi stessi. Se il tuo ostacolo è esterno, come la discriminazione razziale e di genere, potresti aiutarti meglio entrando a far parte di un gruppo di persone che la pensano allo stesso modo. Tuttavia, qualunque cosa tu decida, non divenire consumato dalle tue lamentele e:

4. Procedere con moderazione

Perché i ragazzi sembrano avere più sostegno dal lamentarsi delle ragazze come suggerisce lo studio di Amanda Rose? Il ricercatore suggerisce che i ragazzi si astengano dal prendere troppe responsabilità per la loro situazione mentre le ragazze spesso lo fanno. Non esagerare il tuo ruolo o, se è per questo, l'importanza della tua situazione. Seguendo queste linee, mentre Bauer e Bonanno scoprirono che esprimere un sentimento negativo aiutava il processo di lutto, non esprimendo nessuno o più no. La moderazione sembra essere la risposta a molti problemi di vita.

Nel complesso, penso che non sia tanto una questione se dovremmo lamentarci, ma se impariamo dalle nostre lamentele. So che mia madre ha fatto. Alla fine ha superato le sue paure, si è presa la responsabilità e ha agito lasciando una situazione molto brutta. Chi l'avrebbe saputo quando lei si è presa il suo primo piccolo istante di lamentela? E chi siamo noi per giudicare comunque?

* Capitolo 7 Fiducia in www.AUnifiedTheoryofHappiness.com

** http://www.apa.org/news/press/releases/2007/07/co-rumination.aspx

*** http://academic.udayton.edu/jackbauer/Mypubs/JP%20pos-neg%20do-be%20copy.pdf

Solutions Collecting From Web of "Quattro modi per trasformare il passivo lamentandosi di un comportamento sano"