Quanto osi dici che il narcisismo sta aumentando?

I giovani di oggi sono più narcisisti delle generazioni precedenti? E in che altro modo sono diversi – o lo stesso?

La storia della scorsa settimana nella sezione scientifica del New York Times si è concentrata principalmente sul disaccordo intorno a queste domande. Certo, è difficile per un articolo di giornale coprire tutti i problemi, specialmente quando si tratta di scienza, e quindi difficile per i lettori avere tutte le informazioni di cui hanno bisogno per giudicare da soli.

Quindi è quello che ho pensato di fare qui. Lettori, blogger, ecc. Interessati possono consultare i dati e formulare i propri giudizi. Le persone ragionevoli possono non essere d'accordo, ma è meglio farlo nel contesto di tutti i risultati. Anche se non puoi leggere tutti gli articoli, solo avere un'idea dell'ambito della ricerca dovrebbe fornire una visione migliore di ciò che sappiamo sui cambiamenti generazionali.

I risultati della ricerca rientrano in 5 aree principali: 1) narcisismo, 2) opinioni positive di sé e altri tratti relativi al narcisismo, 3) prodotti culturali come l'uso della lingua, 4) tendenze positive legate all'individualismo, e 5) la validità del Narcisistic Personality Inventory (NPI).

1. Aumento del narcisismo: quattro serie di dati cross-sectional, one retrospective e four over-time sono coerenti con un narcisismo più elevato tra quelli delle generazioni più recenti (più giovani). Questi usano tre diverse misure di narcisismo (NPI, California Psychological Inventory, e un colloquio clinico per il disturbo della personalità narcisistica) e si verificano in diverse fasce d'età e culture:

Cai, H., Kwan, VSY e Sedikides, C. (2012). Un approccio socioculturale al narcisismo: il caso della Cina moderna. European Journal of Personality , 26, 529-535.

Foster, JD, Campbell, WK, & Twenge, JM (2003). Differenze individuali nel narcisismo: auto-visualizzazioni gonfiate durante la vita e in tutto il mondo. Journal of Research in Personality, 37, 469-486.

Twenge, JM, & Foster, JD (2010). La coorte di nascita aumenta nei tratti di personalità narcisistica tra gli studenti universitari americani, 1982-2009. Scienze sociali psicologiche e di personalità, 1, 99-106.

Stewart, KD, & Bernhardt, PC (2010). Confrontando i Millennial con gli studenti pre-1987 e gli uni con gli altri. North American Journal of Psychology, 12, 579-602.

Stinson, FS, Dawson, DA, Goldstein, RB, Chou, SP, Huang, B., Smith, S. M (2008). Prevalenza, correlazione, disabilità e comorbilità delle diagnosi di disturbo della personalità in un campione non-paziente disordinato di personalità narcisistica del DSM-IV. Risultati dell'indagine epidemiologica nazionale sull'onda 2 sull'alcol e condizioni correlate. Journal of Clinical Psychiatry, 69, 1033-1045.

Twenge, JM, Konrath, S., Foster, JD, Campbell, WK e Bushman, BJ (2008). Gli ego si gonfiano nel tempo: una meta-analisi cross-temporale del Narcisistic Personality Inventory. Journal of Personality , 76, 875-902.

Twenge, JM, & Foster, JD (2008). Mappatura delle dimensioni dell'epidemia del narcisismo: aumenti nel narcisismo 2002-2007 all'interno di gruppi etnici. Journal of Research in Personality, 42, 1619-1622. (la nostra risposta allo studio dei campus universitari)

Wilson, MS e Sibley, CG (2011). 'Narcisismo insinuarsi?' Prove per le differenze legate all'età nel narcisismo nella popolazione generale della Nuova Zelanda. New Zealand Journal of Psychology, 40 , 89-95.

2. Sono aumentati anche i tratti relativi al narcisismo, come i valori estrinseci, le aspettative non realistiche, il materialismo, la bassa empatia, le opinioni autenticate (ma non comuni), l'autostima, l'autofocus, la scelta di nomi univoci per i bambini, meno preoccupazione per gli altri, meno interesse per l'ambiente e scarsa empatia. Gli studi mostrano costantemente aumenti di questi tratti, ad eccezione dei dati sull'autostima che sono misti. Aumenta l'autostima negli studenti delle scuole elementari, medie e universitarie, ma è immutato tra gli studenti delle scuole superiori in 2 su 3 studi. Molti degli studi sottostanti utilizzano i dati di Monitoring the Future, lo stesso database di studenti delle scuole superiori che secondo i critici non ha mostrato significative differenze generazionali.

Gentile, B., Twenge, JM e Campbell, WK (2010). Differenze di coorti di nascita nell'autostima, 1988-2008: una meta-analisi cross-temporale. Revisione della psicologia generale, 14, 261-268.

Konrath, SH, O'Brien, EH, e Hsing, C. (2011). Cambiamenti nell'empatia disposizionale negli studenti dei college americani nel tempo: una meta-analisi. Rassegna di personalità e psicologia sociale , 15 , 180-198.

Lindfors, P., Solantaus, T., & Rimpela, A. (2012). I timori per il futuro tra gli adolescenti finlandesi nel 1983-2007: dalle preoccupazioni globali alla cattiva salute e alla solitudine. Journal of Adolescence .

Park, H., Twenge, JM, & Greenfield, PM (in corso di stampa). La grande recessione: implicazioni per i valori e il comportamento degli adolescenti. Scienze sociali psicologiche e di personalità. (usa MtF)

Reynolds, J., Stewart, M., Sischo, L., & MacDonald. R. (2006). Gli adolescenti diventano troppo ambiziosi? Piani educativi e professionali degli anziani delle scuole superiori, dal 1976 al 2000. Problemi sociali, 53, 186-206. (usa MtF)

Twenge, JM, & Kasser, T. (2013). Cambiamenti generazionali nel materialismo e centralità del lavoro, 1976-2007: Associazioni con cambiamenti temporali nell'insicurezza sociale e nella modellistica di ruolo materialista. Bollettino di personalità e psicologia sociale, 39, 883-897. (usa MtF)

Twenge, JM e Campbell, WK (2010). Differenze di coorte di nascita nel set di dati di Monitoring the Future e altrove: ulteriori prove per Generation Me. Prospettive sulla scienza psicologica, 5, 81-88. (usa MtF)

Twenge, JM, Campbell, SM, Hoffman, BR, e Lance, CE (2010). Differenze generazionali nei valori di lavoro: aumento dei valori di svago e estrinseco, diminuzione dei valori sociali e intrinseci. Journal of Management, 36, 1117-1142. (usa MtF)

Twenge, JM, Abebe, EM, e Campbell, WK (2010). Inserimento o distacco: tendenze nelle scelte dei genitori americani per i nomi dei bambini, 1880-2007. Scienze sociali psicologiche e di personalità , 1, 19-25.

Twenge, JM, & Campbell, WK (2001). Differenze di coorti di età e di nascita nell'autostima: una meta-analisi cross-temporale. Rassegna di personalità e psicologia sociale, 5 , 321-344.

Twenge, JM & Campbell, WK (2008). Aumento delle opinioni positive di sé tra gli studenti delle scuole superiori: cambiamenti della coorte di nascita nelle prestazioni previste, auto-soddisfazione, auto-apprezzamento e auto-competenza. Scienze psicologiche , 19, 1082-1086. (usa MtF)

Twenge, JM, Campbell, WK, & Freeman, EC (2012). Differenze generazionali negli obiettivi di vita dei giovani adulti, preoccupazione per gli altri e orientamento civico, 1966-2009. Journal of Personality and Social Psychology , 102, 1045-1062. (usa MtF)

Twenge, JM, Campbell, WK, & Gentile, B. (2012). Aumenti generazionali nelle autovalutazioni agenziali tra studenti universitari americani, 1966-2009. Sé e identità , 11, 409-427.

3. Una vasta gamma di dati culturali suggerisce anche un crescente individualismo e un declino del collettivismo, inclusi cambiamenti nell'uso del pronome nei libri e nei testi delle canzoni, parole e frasi agenziali, parole morali decrescenti e maggiore enfasi sulla fama negli spettacoli televisivi per bambini.

DeWall, CN, Pond, RS, Campbell, WK, & Twenge, JM (2011). Sintonizzazione con il cambiamento psicologico: marcatori linguistici di tratti psicologici ed emozioni nel tempo nei testi popolari delle canzoni negli Stati Uniti. Psicologia dell'estetica, della creatività e delle arti, 5, 200-207.

Greenfield, PM (2013). La mutevole psicologia della cultura dal 1800 al 2000. Scienza psicologica .

Kesebir, P., & Kesebir, S. (2012). La salienza culturale del carattere morale e della virtù declinò nell'America del XX secolo. Journal of Positive Psychology .

Twenge, JM, Campbell, WK, & Gentile, B. (2012-a). Aumenta le parole e le frasi individualistiche nei libri americani, 1960-2008 . PLoS ONE , 7, e40181.

Twenge, JM, Campbell, WK, & Gentile, B. (2013). Cambiamenti nell'uso del pronome nei libri americani e l'ascesa dell'individualismo, 1960-2008. Journal of Cross-Cultural Psychology, 44, 406-415.

Uhls, YT, & Greenfield, PM (2011). L'ascesa della fama: un'analisi del contenuto storico. Cyberpsychology: Journal of Psychosocial Research on Cyberspace, 5 , 1.

4. L'individualismo è anche legato agli atteggiamenti che sostengono l'uguaglianza per tutti indipendentemente dall'appartenenza al gruppo. Molte prove – sia da riviste accademiche che da sondaggi – suggeriscono che le generazioni più giovani sono più tolleranti e favorevoli all'uguaglianza. Nota che sostenere l'uguaglianza e l'empatia non sono la stessa cosa.

Carter, JS (2010). Uno stile di vita cosmopolita per tutti? Una rivalutazione dell'impatto della città e della regione sugli atteggiamenti razziali dal 1972 al 2006. Journal of Black Studies, 40 , 1075-1093.

Pew Research Center (2013). Matrimonio gay: punti chiave di dati di Pew Research.

Thornton, A., & Young-DeMarco, L. (2001). Quattro decenni di tendenze nell'atteggiamento nei confronti delle questioni familiari negli Stati Uniti: dagli anni '60 agli anni '90. Journal of Marriage and the Family , 63 , 1009-1037.

Twenge, JM, Campbell, WK, & Gentile, B. (2012-c). L'uso del pronome maschile e femminile nei libri degli Stati Uniti riflette lo status delle donne, 1900-2008. Ruoli sessuali , 67 , 488-493.

Twenge, JM (1997a). Atteggiamenti verso le donne, 1970-1995: una meta-analisi. Psicologia delle donne Quarterly, 21, 35-51.

5. Infine, l'articolo del NYT criticava il Narcisistic Personality Inventory, suggerendo che non misurava il narcisismo ma misurava invece "tratti desiderabili". Sebbene alcuni item dell'NPI possano sembrare fini isolatamente (ad esempio, "I am assertive"), il punteggio totale prevede comportamenti narcisistici, non solo alcuni elementi. Inoltre, altri elementi non suonano altrettanto desiderabili ("Posso vivere la mia vita in qualsiasi modo voglio", "Trovo facile manipolare le persone.")

L'NPI è la misura più accreditata del narcisismo dei tratti. Non è concepito come misura clinica (contrariamente alla dichiarazione del NYT secondo cui "l'NPI è uno strumento comunemente usato dagli psicologi per identificare sia il narcisismo clinico che borderline"), ma è fortemente correlato con le valutazioni cliniche. Alcune ricerche suggeriscono che il narcisismo ha forme grandiose e vulnerabili. L'NPI cattura forme grandiose. Un grande numero di ricerche ha coperto questi problemi. Per esempio:

Miller, JD, Gaughan, ET, Pryor, LR, Kamen, C., e Campbell, WK (2009). La ricerca utilizza l'inventario della personalità narcisistica rilevante per comprendere il disturbo narcisistico di personalità ?. Journal of Research in Personality , 43 (3), 482-488.

Miller, JD, & Campbell, WK (2010). Il caso di usare la ricerca sul narcisismo dei tratti come elemento fondamentale per comprendere il disturbo narcisistico di personalità. Disturbi della personalità: teoria, ricerca e trattamento , 1 (3), 180.

Samuel, DB, & Widiger, TA (2008). Convergenza delle misure del narcisismo dal punto di vista del funzionamento generale della personalità. Valutazione , 15 (3), 364-374.

Miller, JD & Campbell, WK (2008). Confronto tra concettualizzazioni cliniche e di personalità sociale del narcisismo. Journal of Personality , 76, 449-476.

Miller, JD, Hoffman, BJ, Gaughan, ET, Gentile, B., Maples, J., & Campbell, WK (2011). Narcisismo imponente e vulnerabile: un'analisi di rete nomologica. Journal of Personality , 79, 1013-1042.

Miller, JD, Dir, A., Gentile, B., Wilson, L., Pryor, LR, e Campbell, WK (2010). Alla ricerca di una triade oscura vulnerabile: confronto tra psicopatia del fattore 2, narcisismo vulnerabile e disturbo borderline di personalità. Journal of Personality , 78, 1529-1564.

Miller, JD, Widiger, TA e Campbell, WK (2010). Narcisistic Personality Disorder e DSM-5. Journal of Abnormal Psychology , 119, 640-649.

Accolgo con favore ulteriori riflessioni su questo argomento, comprese le differenze generazionali che hai osservato, le possibili cause, altri documenti che hanno riscontrato differenze generazionali o somiglianze e ricerche da fare successivamente.

Solutions Collecting From Web of "Quanto osi dici che il narcisismo sta aumentando?"