Quanto il rumore minaccia le nostre vacanze

La mia famiglia non è grande per la pianificazione. Ad agosto, spesso non ci rendiamo conto che non abbiamo seguito i progetti per le ultime settimane di vacanze estive. È quindi il mese in cui ringraziamo le nostre stelle fortunate per le quali abbiamo parchi nazionali su cui contare. Facciamo affidamento su queste oasi di pace e bellezza naturale – Acadia, Cape Cod National Seashore, White Mountain – per allontanarci dal rumore e dallo stress che sopportiamo nel resto dell'anno. Assumiamo che i parchi saranno sempre protetti e aperti a tutti; ci conforta nel fatto che le prenotazioni non sono, nella maggior parte dei casi, richieste. Nemmeno in agosto.

Ma la quiete e la pace dei parchi nazionali americani sono sempre più minacciate. Dove viviamo, nel Massachusetts, il Monumento Storico Nazionale Minuteman è rinchiuso in una battaglia di lunga data tra coloro che vogliono evocare il paesaggio sonoro preindustriale dei tempi rivoluzionari (questo era il sito delle prime scaramucce tra giubbe rosse e patrioti), e un avamposto, Hanscom, che la potente autorità statale, Massport, cerca continuamente di espandersi.

Il rumore è l'orco qui. Rumore, al contrario del bisogno del pubblico di posti in un mondo sempre più rumoroso e occupato dove può trovare un relativo silenzio. I pensionati della Coalition of National Park Service nel 2008 hanno conferito a Minuteman la degna distinzione di essere uno degli undici parchi nazionali "più a rischio", a causa dell'inquinamento acustico. I livelli di rumore, da jet executive e aerei privati, salgono a 97 decibel a volte in porzioni del parco. Attraverso le aree storiche e lo stagno di Walden di Thoreau nelle vicinanze, l'aereo suona cronicamente adombra i livelli ambientali.

Il programma "Fly friendly" di Massport limita gli esercizi di allenamento notturno, ma non ostacola il mandato riconosciuto dall'autorità di rendere gli impianti di business jet di Hanscom "il volto del Massachusetts aziendale".

Guardando più lontano, il rumore si increspa come linee di contorno sonore. Secondo uno studio dell'Università del Vermont, il quindici per cento dei visitatori del Parco Nazionale delle Isole Harbor di Boston ha elencato il rumore tra i principali fattori negativi nell'esperienza del loro parco. Il rumore proviene non solo dagli aerei che atterrano a Logan International, ma dagli altri visitatori del parco.

I suoni che i visitatori fanno sempre più invadere sui paesaggi sonori del parco. È uno dei problemi che il Natural Sounds Program di Park Service ha istituito nel 2000 per affrontare. Il Muir Woods National Monument in California è un esempio degli sforzi del Servizio per combattere il suono indesiderato. Il servizio designava una zona particolarmente tranquilla del parco chiamata Cathedral Grove, una "zona tranquilla", circondata da cartelli che chiedevano ai visitatori di tenere le voci basse e telefoni cellulari spenti.

Ma in alcuni dei parchi occidentali più spettacolari, è ancora la tecnologia il principale nemico della pace uditiva. Il Grand Canyon, in particolare, è un bambino poster per il tipo di conflitto che dà ai gestori del parco emicranie. Lì, la domanda di tour aerei è tale che nel 2005, 55.000 sorvoli turistici sono stati registrati sopra il parco ogni anno, generando fino a 76 decibel di suono nelle aree di visualizzazione. Nei giorni frenetici, 100 elicotteri si libravano simultaneamente. I visitatori cercavano di immaginare il modo in cui i canyon si trovavano prima che il cavallo di ferro e i tour organizzati dovessero bloccare il lamento di Cessnas, la batteria di elicotteri, per il 79% delle volte che erano nel parco.

Allo stesso tempo, uno studio del 1996 ha mostrato che il turismo aereo contribuisce con mezzo miliardo di dollari all'anno all'economia del Nevada. Il Park Service, la Federal Aviation Administration e gli operatori di tour aerei stanno attualmente mettendo a punto una dichiarazione di impatto ambientale che regolerà il numero e la portata dei tour aerei. Per ora, la FAA ha fissato un limite di 93.971 sorvoli tour annuali.

I tour aerei sono un fattore importante nei Denali dell'Alaska e nei parchi Vulcani e Haleakala nelle Hawai'i. In Yellowstone, la polemica del rumore si è incentrata sull'uso della motoslitta. Lì, i consumatori hanno agganciato la libertà di penetrare in profondità nelle montagne del Wyoming su Skidoos fatto un accordo con la gestione del parco. Oggi è consentito solo un numero fisso di motoslitta a pagamento, a pagamento. Il resto deve viaggiare su una versione di trasporto pubblico conosciuta come "allenatore di neve".

L'esempio di Yellowstone evidenzia un interessante aspetto del problema del paesaggio sonoro nei nostri parchi nazionali: la consapevolezza del problema è parte integrante del processo che la crea. Più persone desiderano visitare un parco e la sua regione circostante, più rumore generano; e più rumore viene generato, più persone ci saranno per lamentarsi. In altre parole, quando si tratta di rumore, i generatori e i giornalisti marciano in blocco.

In un paese con una forte crescita della popolazione e un appetito sempre crescente per il tempo libero, la soluzione potrebbe risiedere nel riconoscere il legame tra i due ruoli e nel separarlo. I passatempi che fanno rumore dovranno essere divisi, temporalmente e / o spazialmente, da quelli attraverso i quali si cerca la pace. Air touring, equitazione in motoslitta e altre attività rumorose dovranno essere limitate a determinate aree e alle ore assegnate del giorno, permettendo a chi ha sete di pace di godere, nelle proprie zone, durante i propri orari, la tranquillità di cui hanno bisogno per riprendersi dal putiferio della vita normale.

Solutions Collecting From Web of "Quanto il rumore minaccia le nostre vacanze"