Quando la mentalità non è sufficiente

Fonte: Pixabay, usato con permesso

Come qualcuno che parla a livello internazionale, ho molta esperienza di lavoro con interpreti professionisti. Quindi, quando una connessione di LinkedIn ha recentemente chiesto alla sua rete di condividere i loro suggerimenti più importanti per lavorare con gli interpreti, ero curioso di vedere quali risposte avesse ricevuto. Sono rimasto colpito dal modo in cui molte delle risposte riguardavano il modo di pensare: "Sii flessibile"; "Abbi fiducia"; "Pensa in modo collaborativo" ; e "Assumi intenti positivi anche quando qualcosa va storto, perché lo sarà".

Sono d'accordo con tutti questi, ma ho anche sentito che la lista mancava qualcosa di pratico, quindi ho aggiunto il mio consiglio migliore:

"Prepara mentine per entrambi."

Avendo lavorato con interpreti dal foul o dal fresco, posso dirti che essere in grado di tollerare l'odore della persona che ti parla in faccia è più urgente per me che avere una mentalità flessibile o pensare in modo collaborativo. E, presumo, che i miei interpreti siano d'accordo.

Quando si parla di parlare in pubblico, c'è un sacco di consigli che si concentra sull'importanza della mentalità, soprattutto quando si tratta di gestire l'ansia che può portare a sudorazione, tremori, mal di stomaco, una mente vuota e molto altro. Sono tutto per esso. Credo fermamente nel potere della visualizzazione positiva, dei vantaggi della prova mentale, dei dividendi di concentrarsi sui successi passati, ecc. Queste strategie spesso funzionano per me, e per i miei clienti, per ridurre l'ansia e i suoi sintomi visivi e udibili,

Tranne quando non lo fanno.

E quando non lo fanno, tutti noi possiamo beneficiare di alcune strategie rapide, semplici e pratiche per mascherare ciò che la mentalità non potrebbe risolvere questa volta. Ecco cinque suggerimenti per affrontare alcuni dei più comuni segnali di stress da parlare in pubblico – almeno fino a quando la tua mente non si riprende:

1. Sudorazione : tieni un po 'di carta assorbente o anche un piccolo asciugamano per asciugarti le mani o la fronte prima di alzarti per parlare, dove nessuno può vedere. Non utilizzare tessuti o carta igienica, che potrebbero disintegrarsi in piccoli frammenti di carta poco attraenti che si attaccheranno alla pelle. Cerca di evitare di pulire i palmi delle mani sui vestiti, che possono lasciare una macchia bagnata. Usa antitraspiranti e deodoranti resistenti agli agenti clinici, indossa camicie o vestiti scuri e mantieni uno strato extra a portata di mano nel caso in cui sia necessario coprirlo. Assicurati di non mettere quel livello in più fino a quando non hai bisogno di usarlo per coprire qualcosa – altrimenti la giacca o il maglione di backup saranno sudati come il resto di voi.

2. Dolore o rumore di stomaco : se sai di correre il rischio di questo sintomo, prendi misure preventive. Considera questo come si farebbe con un insetto: attenersi a cibi insipidi prima di presentarsi (scegliere un toast asciutto sopra un croissant, un tè sopra il caffè, una banana sopra gli agrumi). Tagliare i latticini, i cibi fritti o acidi, o qualsiasi altro cibo o bevanda che sai a cui potresti reagire male, a partire da 12-24 ore prima della presentazione. E se non puoi impedire allo stomaco di emettere strani suoni, fai due cose: in primo luogo, chiedi a qualcuno di cui ti fidi se è udibile da dove è seduto il pubblico. In caso contrario, non ti preoccupare. Se lo è, non provare a nasconderlo – affrontalo direttamente nella presentazione dicendo qualcosa come "Chiaramente, la mia presentazione è tutto ciò che sta tra noi e la colazione / pranzo / cena, quindi prendiamo questo spettacolo sul strada! "Il pubblico probabilmente riderà e ti sentirai più rilassato sapendo che non devi nasconderlo.

3. Sensazione di svenimento o vertigini : oltre a respirare lentamente dentro e fuori, assicurati di avere dello zucchero sano nel tuo sistema (pensa alla frutta, non al cupcake). Quando ti alzi per parlare, muoviti molto lentamente durante la transizione da seduto a in piedi. Idealmente, dovresti pianificare di alzarti in piedi alcuni minuti prima di alzarti a parlare in modo da poterti acclimare al cambio di posizione. Puoi usare il lato o il retro della stanza per questo, se non ti capita di avere una "stanza verde" o le ali di un palcoscenico. Quando ti alzi, assicurati che le ginocchia non siano bloccate e le tue gambe non vengano premute insieme. Prendi una posizione ampia, che ti aiuterà con il tuo equilibrio. E se ti senti ancora svenire, non rischiare. Chiedi di presentarti mentre sei seduto o di posticipare la presentazione – entrambi sono migliori di quelli che stai svenendo e sbattendo la testa (e spaventando davvero il tuo pubblico).

4. Mente vuota o armeggiare per parole : si potrebbe pensare che la migliore strategia per questo sia memorizzare la tua intera presentazione, ma uno sarebbe sbagliato, Memorizzare la tua intera presentazione aumenta l'ansia e il rischio di dimenticare tutto. Assicurati di avere le tue prime tre linee completamente memorizzate per farti entrare nella presentazione. Potresti anche avere delle note con i tuoi punti chiave nei proiettili (non nelle frasi), nelle frasi di transizione e in eventuali righe di tag di parole critiche o in altre lingue che devi assolutamente accertarti di pronunciare. Per la maggior parte delle persone, la sicurezza di sapere che i punti critici sono scritti e facilmente accessibili può essere sufficiente per ridurre questo sintomo. Ecco un suggerimento avanzato che funziona davvero (e lo so perché lo uso da solo come oratore professionista): se davvero perdi il filo del tuo pensiero, di 'al pubblico: "Vedremo quanto sei stato bravo prestando attenzione fino a questo punto. Chi sarà la prima persona a ricordarmi cosa ho appena coperto? (Molto spesso, il tuo pubblico sarà in grado di mettere in relazione.)

5. Mani tremanti : un'altra strategia controintuitiva funziona meglio qui: portare avanti con gesti di mani grandi e sfrontati piuttosto che cercare di nascondere le mani. Più i tuoi gesti sono energici, meno nessuno noterà il tuo tremito sottile. Fai in modo che il movimento funzioni per te, piuttosto che contro di te, rivolgendo un'attenzione positiva al tuo linguaggio del corpo dinamico. Cosa non funziona? Tieni in mano una tazza di caffè, una penna, un dispositivo di avanzamento a scorrimento remoto, un foglio di carta o qualsiasi altra cosa che tremerà oltre alle tue mani.

Come ha notato l'artista e scrittore americano Walter Anderson, "Niente diminuisce l'ansia più velocemente dell'azione." Potresti non essere in grado di eliminare le tue paure di lingua pubblica, ma puoi agire per impedirgli di intralciare una presentazione elegante e professionale.