Quando il peggiore accade

Uno su nove americani di età superiore ai 65 anni ha il morbo di Alzheimer, anche se solo il 45% di quelli con la malattia riferisce che i loro medici li hanno informati della loro diagnosi. Tra le dieci principali cause di morte negli Stati Uniti, l'Alzheimer è l'unico che non può essere prevenuto o rallentato. Il costo globale della malattia di Alzheimer è di oltre $ 600 miliardi, pari all'uno per cento del prodotto interno lordo del mondo.

Ma per coloro che hanno sperimentato una diagnosi di Alzheimer, questi fatti e cifre sono poco più che numeri privi di significato. La malattia di Alzheimer è una diagnosi devastante, con effetti economici, psicologici, sociali e sanitari di vasta portata per i malati e coloro che li amano. Sebbene sia naturale rispondere alla diagnosi di Alzheimer con una combinazione di dolore, rabbia e paura, l'Alzheimer non deve distruggere la tua felicità. Dopo tutto, se sai di avere l'Alzheimer, la malattia non ha ancora superato la tua vita o il tuo cervello. Questi passaggi possono aiutarti a pianificare il futuro, vivere nel presente e ridurre la gravità della tua condizione.

Capire cos'è l'Alzheimer e non lo è

La conoscenza è potere, specialmente quando si tratta di una diagnosi di Alzheimer. Fai molte domande al tuo dottore, ma ricorda che non c'è modo di predire il decorso della malattia di Alzheimer. L'esperienza della malattia di tua madre o di tuo fratello potrebbe essere molto diversa dalla tua. Alcune persone con la malattia vanno bene per un decennio o più e muoiono per cause non correlate. Altri subiscono un rapido declino. Nessuno può dirti come progredirà la tua malattia, ma il tuo medico può darti importanti informazioni sui risultati medi, dove sei nella progressione del disturbo e su cosa puoi fare per rallentare la malattia.

Scopri le strategie, non gli scenari peggiori

Si è tentati di passare tutto il giorno a cercare continuamente argomenti correlati all'Alzheimer. Mentre le informazioni giuste possono aiutarti a prendere decisioni intelligenti, le informazioni sbagliate possono far sembrare le cose molto peggiori di quanto non siano. Non sprecare il tuo tempo a leggere storie di Alzheimer o sintomi infinitamente googling. Questo ti riempirà solo di un senso di terrore. Invece, rivedi cosa puoi fare per migliorare la tua prognosi. Alcune ricerche suggeriscono che certe strategie possono prevenire l'Alzheimer o rallentarne la progressione quando si verifica. Quelli includono:

-Mangiare proteine ​​sane come noci e pesce
-Rimestire intellettualmente attivo continuando a lavorare, suonare uno strumento o fare enigmi. Adottare un hobby nuovo e stimolante può anche aiutare a rallentare la progressione della malattia.
-Mantenere una buona salute psicologica cercando un trattamento per condizioni come depressione e ansia.
-Mantenere una routine che include un sacco di sonno ogni notte e pasti sani ed equilibrati.
-Creazione di una vita sociale ed emotiva attiva che include molte attività sociali e tempo con gli amici.
-Continuare a sfidare la tua mente facendo cose che sono difficili per te.

Non rinunciare alla tua vita

L'agonia della diagnosi di Alzheimer può essere difficile da vivere. In effetti, alcune persone iniziano a comportarsi come se il morbo di Alzheimer avesse già superato le loro menti e corpi. Il fatto che tu abbia il morbo di Alzheimer non significa che non sarai tu domani, l'anno prossimo o anche tra 10 anni. Non c'è modo di prevedere come progredirà la diagnosi del morbo di Alzheimer, e supponendo che la tua vita sia finita è un modo per assicurarti che lo sia. Prenditi il ​​tempo per goderti quello che hai ora, invece di lasciarti preoccupare dal terrore del futuro.

Cercare assistenza medica e psichiatrica di supporto

Il medico che ti ha dato la tua diagnosi non è necessariamente colui che dovrebbe coordinare le tue cure. Scegli un medico di cui ti fidi specializzato in problemi geriatrici e demenza. Il medico dovrebbe essere disposto a rispondere alle vostre domande, a intrattenere commenti critici e a modificare i farmaci. Lui o lei dovrebbe anche fare raccomandazioni sui rimedi di stile di vita. Sebbene i cambiamenti dello stile di vita non curino l'Alzheimer, possono migliorare la qualità della vita prolungando nel contempo il tempo trascorso in modo coerente.

Se ti trovi alle prese con la depressione, l'ansia o il panico per la tua diagnosi, è saggio cercare cure psichiatriche. La diagnosi di un Alzheimer è straordinariamente difficile da accettare, ma un terapista esperto può aiutarti a sviluppare nuove capacità di coping mentre sei il tuo difensore con amici, familiari e medici.

Parla con i tuoi cari

Alcune persone con l'Alzheimer sono preoccupate che la loro diagnosi sia troppo per i loro cari da sopportare. E anche se non è facile dirlo ai tuoi figli e al coniuge, è necessario. Sono quelli che alla fine aiuteranno a prendersi cura di te, e meritano la possibilità di iniziare a pianificare. Condividi quante più informazioni possibile e considera di incontrare il tuo medico insieme. Può anche essere utile, sia per te che per i tuoi cari, per parlare di ciò che fai e non vuoi. Ad esempio, preferiresti vivere a casa il più a lungo possibile? Chi dovrebbe gestire le tue finanze? Che tipo di assistenza puoi permetterti? Queste discussioni potrebbero non essere facili, ma renderanno la vita molto migliore con il progredire della malattia.

Sviluppa un piano

Dopo le tue discussioni preliminari con i tuoi cari, è il momento di cominciare a pensare alle tue opzioni di assistenza a lungo termine. Potresti lavorare con un avvocato di vecchia data per regolare la tua volontà, redigere una procura e dettagliare i tuoi desideri finali. Alcuni aspetti da considerare includono:

-Come vorresti che i tuoi cari si prendessero cura di te e di chi dovrebbe fornire le cure
-Dove tu vuoi vivere
-Che cosa puoi e non puoi permetterti
-Il tipo di assistenza medica che desideri ricevere ed evitare
-Che desideri che i tuoi cari facciano quando non riesci a ricordare qualcosa
-Che ti conforta? Inserire una lista di cose che ti confortano durante i periodi di stress può aiutare i tuoi cari ad aiutarti quando sei sopraffatto

È normale sentirsi sopraffatti, quindi non punirti per i tuoi sentimenti. Sono una normale reazione a una diagnosi dolorosa, ma puoi superare il dolore dell'Alzheimer.

Riferimenti:

Le statistiche di Alzheimer. (Nd). Estratto da http://www.alzheimers.net/resources/alzheimers-statistics/

Salute del cervello (Nd). Estratto da http://www.alz.org/we_can_help_brain_health_maintain_your_brain.asp

Dati e cifre più recenti sull'Alzheimer. (2013, 17 settembre). Estratto da http://www.alz.org/facts/overview.asp

  • "Oh Dio, perché il mio cane Erin ha appena mangiato qualcosa di così folle?"
  • Lo studio longitudinale dei veterani del Vietnam nazionale, parte 1
  • Scelta principale del giornale studentesco: i 10 siti più avvincenti
  • Il valore terapeutico della natura
  • Mettendo Trump e il GOP sul divano
  • Che tipo di farmaci per la tiroide dovrei prendere?
  • Procrastinazione e morte: Postscript della conferenza
  • Volevo essere Superman. Non sono riuscito.
  • I cani sentono il dolore allo stesso modo degli umani?
  • Salute, non peso: On Cambio della conversazione
  • Sei scontento del tuo lavoro?
  • Liceo e oltre
  • Dichotomastery: The Hidden Talent of Good Therapists
  • Vedere per credere?
  • Novità di SHINE Parte 1: Sleep
  • 10 regole per aiutare i bambini a usare saggiamente gli smartphone
  • Genitori: un mercato emotivamente vulnerabile
  • In che modo cerchiamo davvero partner?
  • Salvezza: apri una finestra
  • Adolescenti e stress natalizio
  • Come attenuare lo stress con la medicina di erbe
  • Disturbo da stress post-temporale: Doctor Who's Secret Symptom
  • L'ufficio perfetto
  • Il valore dei compiti
  • Consapevolezza
  • Frosh Week Worries: i bambini iperprotetti sono i più a rischio
  • Dipendenza dallo studio
  • Dolore, solitudine e perdita di una sposa
  • Stress, successo e la fine della virilità
  • Ottieni il tuo groove in Divorzio
  • Psicologi depressi
  • Envy and the Midlife Crisis: una transizione verso l'avventura!
  • Tre trattamenti olistici che aiutano i tossicodipendenti a recuperare
  • La bandiera confederata: patrimonio o odio?
  • Qual è il tuo quoziente di empatia?
  • Troppo stressato per il successo?