Quando dovresti sopprimere l'eutanasia di un animale domestico?

Mi è sempre sembrato strano scegliere il momento della morte del tuo animale, fissare un appuntamento per farli uccidere. Eppure questo è esattamente ciò che facciamo spesso se e quando decidiamo che l'eutanasia è appropriata. Per la mia Vizsla Ody, l'appuntamento era alle 6:30 del 29 novembre 2010.

La questione della tempistica è una delle più strazianti per i proprietari di animali domestici che considerano l'eutanasia per un animale sofferente. Le persone agonizzano prima del fatto, e anche molto tempo dopo. E questo, penso, è solo una parte dell'esperienza nella scelta dell'eutanasia: non si può mai sapere per certo, e bisogna semplicemente fare il meglio che si può per il proprio animale.

Spesso senti "Il tuo animale ti dirà quando sarà il momento." Ma non mi sento particolarmente a mio agio con questa assicurazione, perché attribuisce responsabilità all'animale e rimuove le responsabilità da noi. Il nostro animale può davvero darci segni di sofferenza (rifiuto di mangiare, ritirarsi in se stessi), ma siamo noi che dobbiamo leggere i segni ei segni possono essere oscuri. Non è facile interpretare il dolore negli animali; non conosciamo il loro linguaggio comportamentale, a meno che non intraprendiamo il lavoro sostenuto necessario per comprenderlo. E la nostra interpretazione dei loro "segni" è, il più delle volte, oscurata dai nostri interessi, dai nostri presupposti e dall'ignoranza. E, sì, dal nostro amore per loro.

Penso che dobbiamo mettere da parte l'idea che c'è un momento giusto, un obiettivo che dobbiamo colpire con precisione. Il nostro obiettivo non è quello di individuare, ma di trovare una via d'oro tra troppo presto e troppo tardi, tra prematura e attesa. Lavorando con un veterinario, possiamo cercare di comprendere la malattia o la ferita del nostro animale, per sapere quale tipo di deterioramento o cambiamento potrebbero verificarsi. In particolare, se ci spostiamo in una mentalità dell'ospizio, possiamo definire gli obiettivi del trattamento (usando una specie di direttiva avanzata: che valore ha il tuo animale domestico? A cosa apprezzi?); possiamo decidere quali sono le opzioni (diversi tipi di trattamento, cure palliative, benefici / oneri di ciascuna opzione, per quanto queste possano essere discernibili); possiamo soppesare la quantità di tempo rimasta rispetto alla quantità di tempo rimasto. Forse c'è un evento spartiacque che sposta l'equilibrio, quando un animale attraversa un confine invisibile nella sofferenza e nel regno di "in qualsiasi momento ora sarebbe bello".

Un ritornello comune nella letteratura sulla fine della vita degli animali è questo: troppo presto è molto meglio che troppo tardi. E come recita un detto popolare in medicina veterinaria, "preferirei aiutare il mio amico un mese prima di un'ora troppo tardi." Questo perché "troppo tardi" può essere davvero terribile per l'animale. Ho chiesto a uno dei nostri veterinari locali se pensa che la gente aspetti troppo a lungo. "Sì, molto così", rispose. "A volte devi solo dire al proprietario che sono egoisti e che devono lasciare andare l'animale. La maggior parte delle persone, una volta che fai notare quanto dolore sia un animale, si conformerà. "

Non lo sappiamo e loro non possono dircelo, e non importa cosa, agonizzeremo sul fatto che sia troppo presto o troppo tardi. Potremmo chiederci se è sbagliato stabilire un tempo per la morte, e se questa straordinaria responsabilità non dovrebbe poggiare sempre nelle mani di qualche potere più grande, qualcuno che non soffre degli stessi limiti e punti ciechi. Sono sicuro del mio tempismo con Ody? Affatto. Più di un anno dopo mi chiedo ancora se ho fatto la scelta giusta al momento giusto. Mi preoccupo di aver agito troppo in fretta; amici, parenti e diversi veterinari insistono che, se mai, ho aspettato troppo a lungo. Spero che Ody sappia che ho fatto il meglio che potevo.

Solutions Collecting From Web of "Quando dovresti sopprimere l'eutanasia di un animale domestico?"