Quali religioni accolgono i single? Parte II: ebraismo

Questo post è uno di una serie sul luogo dei single in varie religioni e luoghi di culto. (Il post introduttivo, Parte I, è qui.) La serie è stata motivata dalle storie che ho sentito da altri singoli riguardo alle loro esperienze di sentirsi marginalizzate o svalutate nei loro luoghi di culto. Stanno cercando luoghi più accoglienti per la pratica della loro religione.

Ho chiesto a singoli studiosi esperti di una specifica religione di condividere la loro comprensione di ciò che i singoli potrebbero incontrare negli insegnamenti formali e in particolari luoghi di culto.

La prima persona a rispondere positivamente alla mia richiesta è stata Vanessa Ochs, professore associato di studi religiosi all'Università della Virginia. L'ebraismo è la sua area di competenza e ha risposto alle mie domande mentre si applicano a quella religione.

La professoressa Vanessa Ochs sul posto dei single nel giudaismo

"Il giudaismo tradizionale non è adatto al set di adulti non legati che ora chiamiamo" single ". Lo stato ideale e solo pensabile per l'ebreo tradizionale è quello di essere sposato, e non solo per aumentare e moltiplicarsi (anche se questo è considerato un mitzvah, un obbligo sacro che deve essere soddisfatto (tecnicamente, è incombente solo sugli uomini – l'ipotesi è che le donne vogliono così tanto i bambini da non aver bisogno di essere comandate per averli). Il matrimonio è considerato desiderabile perché allevia la solitudine.

"E se tu fossi un 'single' e frequentassi la sinagoga, sei disposto a sentirti a tuo agio? Sì e no: se sei nuovo in città e la comunità è piccola e coesa abbastanza da notarti, potrebbero farti diventare un "progetto" e sistemarti con i membri idonei della loro comunità che stanno "guardando". Potresti apprezzare i loro sforzi nel combinare o trovarli invadenti. Se è una comunità più ampia, è probabile che ti sentirai in qualche modo emarginato: la vita in sinagoga sembra privilegiare le famiglie. L'eccezione alla regola sarebbero le grandi città, come New York, dove certe sinagoghe (Bnai Jeshurun ​​a New York è una sola) sono note per essere particolarmente accoglienti per i single – se ricordo, hanno un servizio precoce per le famiglie di Sabbath, e un successivo che raccoglie centinaia di persone e molti molti singoli.

"Devo aggiungere che la moderna comunità ortodossa si trova in una situazione interessante, per quanto riguarda i single. Da un lato, vogliono che i loro singoli si sentano i benvenuti nella comunità. D'altra parte, non vogliono che i single si sentano a casa (ad esempio, essendo regolarmente invitati ai pasti con le famiglie, o avendo reti strette di altri singoli amici religiosi con cui festeggiare i giorni santi) che non riescono a sentire la pressione comunale di "andare avanti" e sposarsi ".

Maggiori informazioni su Vanessa Ochs
Vanessa Ochs è un'antropologa e autrice di numerosi libri sull'ebraismo. Includono (tra gli altri) Inventare il rituale ebraico e le parole in fiamme: il viaggio di una donna nel sacro. La ringrazio per aver condiviso le sue intuizioni con la community "Living Single".

Solutions Collecting From Web of "Quali religioni accolgono i single? Parte II: ebraismo"