Quali comportamenti ereditiamo tramite i geni?

Un'ipotesi pervasiva nella psicologia evolutiva è che il modo in cui agiamo è influenzato dai geni che portiamo. C'è una buona prova concreta di questo? I nostri risultati sono predeterminati dalla nostra biologia? Le scoperte più interessanti su questo tema sono venute da studi gemelli.

Prova che i geni influenzano il comportamento umano

Lo studio di gemelli identici allevati a parte è un esperimento naturale in cui due individui con esattamente gli stessi geni crescono in ambienti diversi. Se risultano simili, la somiglianza può essere attribuita al genotipo.

I genetisti del comportamento hanno concluso che la genetica gioca un ruolo importante nella personalità, rappresentando circa la metà delle differenze nei risultati dei test di personalità e anche più delle differenze nei punteggi del QI.

Oltre a queste scoperte scientifiche, i ricercatori sono rimasti colpiti da molte ovvie somiglianze tra i gemelli quando sono stati riuniti per la prima volta dopo essere stati separati dalla nascita. Molte delle coppie vestivano allo stesso modo, o avevano lo stesso taglio di capelli, o occhiali. Hanno descritto notevoli somiglianze negli hobby e negli interessi. Una coppia ha riferito che erano gli unici nel loro quartiere a costruire una panca circolare attorno a un albero nel loro cortile.

Striking come tali sono, rimangono meri aneddoti e non hanno valore scientifico. Il problema principale è che c'è un bias di conferma. Se una coppia di gemelli indossa lo stesso cappello da baseball, tendiamo a interpretarlo come un meraviglioso esempio di controllo genetico sulle minuzie del comportamento. Se una coppia si presenta con cappelli diversi, tuttavia, ignoriamo questa differenza, ma registriamo invece alcune somiglianze come entrambe le gemelle che indossano una maglietta nera.

I gemelli identici separati alla nascita presentano alcune differenze notevoli. Se un gemello è schizofrenico, non vi è più di una possibilità di lancio della moneta che l'altro sia diagnosticato con lo stesso disturbo mentale. Ciò è sorprendente dato che si ritiene che la schizofrenia abbia una base nella biologia cerebrale. (Lo stesso vale per l'affiliazione politica).

Dobbiamo anche riconoscere che i gemelli identici sono un caso speciale la cui rilevanza per il comportamento della gente comune è discutibile. Il problema è che molte caratteristiche sono influenzate da più geni. Se ci sono sei geni coinvolti, i gemelli identici saranno gli stessi perché hanno tutti e sei i geni. Tuttavia, considerati separatamente, ciascuno di questi geni potrebbe non avere alcun effetto rilevabile sul tratto di interesse se studiato nella popolazione generale.

Questa ruga (nota come epistasi) può aiutare a spiegare perché è così difficile stabilire una catena biochimica di causalità tra geni specifici e comportamenti umani complessi, sebbene i ricercatori abbiano compiuto sforzi eroici per spiegare vari tratti, come la ricerca di sensazioni come funzione di recettori della dopamina e hanno indagato su vari geni candidati per spiegare la violenza criminale.

Biochimica e comportamento

Stabilire che alcuni tratti comportamentali sono ereditabili non è la fine della missione scientifica, ma in realtà solo l'inizio. Abbiamo bisogno di sapere non solo che i geni influenzano il comportamento, ma anche di stabilire quali geni sono coinvolti e come influenzano la biochimica delle cellule cerebrali in modi che influenzano il comportamento.

Uno dei primi di tali progetti riguardava il lavoro sui recettori per la dopamina che sono implicati nella ricerca di sensazioni.

Questa ricerca ha avuto successo. Tuttavia, il successo è stato qualificato perché la variazione nel recettore della dopamina ha spiegato solo una piccola parte delle differenze individuali nel tratto che cerca la sensazione.

Un altro studio ha esaminato i cosiddetti "geni del guerriero" che erano troppo rappresentati tra i criminali violenti. Gli avvocati della difesa penale erano entusiasti di questa scoperta perché offriva una nuova strategia di difesa per i trasgressori violenti, e cioè che non erano pienamente responsabili delle loro azioni perché i loro geni li avevano fatti fare loro.

Comunque quella difesa genetica è stata un flop. Si scopre che i "geni dei guerrieri" influenzano il comportamento violento solo nella piccola categoria di individui che crescono in case estremamente violente. È molto improbabile che i bambini cresciuti da genitori amorevoli si impegnino in orge di aggressione incontrollata.

Quindi c'è una sorprendente contraddizione tra l'apparente chiarezza della ricerca iniziale attraverso studi sull'adozione di gemelli e di adozione, che ha stabilito effetti chiari e sostanziali dell'eredità genetica sulla personalità e sul comportamento, e successivi sforzi per capire come queste influenze si manifestano.

Adattamento senza geni

Sebbene sia difficile negare le influenze genetiche sul comportamento umano, chiunque cerchi di spiegare ciò che una persona fa in termini di semplici differenze biochimiche è probabilmente deluso. Gli psicologi della personalità riconoscono che gli effetti genetici sono difficili da separare dalle influenze ambientali. I bambini che crescono nella stessa casa vivono quell'ambiente in modo molto diverso perché hanno temperamenti distinti, sono trattati in modo diverso dai genitori e dai fratelli e perseguono interessi diversi con compagni diversi.

Ad esempio, un bambino con un maggiore senso di curiosità coltiverà vari interessi e attività che alimentano la sete di conoscenza, mentre i fratelli meno curiosi estraggono molto meno stimoli intellettuali dal loro ambiente domestico. Tali differenze tra i fratelli in ciò che escono dall'ambiente sono tanto importanti quanto i geni nel determinare la personalità e l'intelligenza (1).

Quindi non c'è dubbio che il modo in cui agiamo è influenzato dai geni in modi abbastanza generalizzati. Alcuni individui nascono con la propensione ad essere estroversi, ad essere felici, emotivamente reattivi, socievoli, creativi o intelligenti. Tuttavia, non abbiamo una buona conoscenza di nessuno dei meccanismi biochimici rilevanti.

Inoltre, nella maggior parte dei casi non esiste una spiegazione soddisfacente dei meccanismi biochimici sottostanti. C'è un'importante distinzione tra le predisposizioni della personalità e il comportamento reale. La personalità può essere geneticamente ereditabile in una certa misura, ma il comportamento umano non lo è mai.

Le api da miele hanno una complessa sequenza di comportamenti igienici che consiste nel scavare le larve infette e tirarle fuori dall'alveare – una sequenza che è compresa in termini di genetica mendeliana con un gene per la stappatura e un altro per la rimozione delle larve morte (2). Per quanto riguarda gli esseri umani, possiamo o non possiamo avere forti tendenze igieniche, ma non esiste un gene per pulire il frigorifero.

Gli appunti

1 Plomin, R. (1990). Natura e cultura. Pacific Grove, CA: Brooks / Cole.

2 Grier, JW (1984). Biologia del comportamento animale. St. Louis, MO: Times Mirror / Mosby.

Solutions Collecting From Web of "Quali comportamenti ereditiamo tramite i geni?"