Qualcuno che ami ha il cancro

Qualcuno che ami scopre di avere il cancro. Possono essere in ospedale, o con questi brevi soggiorni in ospedale in questi giorni, sono a casa. Ti piacerebbe visitare, ma non sei sicuro di cosa fare o dire. Sei a disagio. Quindi compri un bel assortimento di riviste e alcuni fiori e preparati per la visita.

È difficile non avere paura di ciò che prevedi possa accadere. La tua persona passerà attraverso molti test, alcuni interventi chirurgici, molti cicli di chemioterapia e molte visite per la radioterapia. Anche con una risposta completa al trattamento, il tuo amico o familiare si troverà stanco e molto spaventato. Avranno perso (o guadagnato) molto peso e probabilmente perderanno anche i capelli. Non sembreranno o si sentiranno come se fossero loro stessi. Cosa puoi dire … che staranno bene? Cosa succede se dici qualcosa di sbagliato? È meglio non dire nulla?

Fortunatamente, questo è uno scenario che non deve continuare poiché continuano a esserci molte scoperte nel mondo del trattamento del cancro. Molti di questi progressi, a bassa tecnologia e alta, non ottengono lo stesso grado di pubblicità di un nuovo farmaco stellare o di una nuova tecnologia. Ma il vero cambiamento di gioco è che il campo si è spostato verso una nuova enfasi sulla cura delle persone che amiamo che hanno il cancro, piuttosto che solo estendendo la sopravvivenza.

Il programma di sorveglianza, epidemiologia e risultati finali (SEER) del National Cancer Institute rappresenta oggi circa 12 milioni di sopravvissuti al cancro negli Stati Uniti, con una previsione di 22 milioni entro il 2022. Questo è un grande gruppo di noi.

Ottimi studi, sia grandi che piccoli e leader di oncologia ora stanno illuminando un nuovo percorso per i pazienti e i loro cari che inizia al momento della diagnosi, e può fare la differenza in termini di sopravvivenza e recupero. Oggi praticamente per tutti i pazienti sottoposti a trattamento antitumorale non è più necessario attendere fino al termine del trattamento per sentirsi meglio e migliorare.

Altre buone notizie: un nuovo standard di cura per i centri per il cancro negli Stati Uniti entrerà in vigore entro il 2015. I nuovi programmi centrati sul paziente per i sopravvissuti (sì, a volte ci riferiamo ai pazienti come sopravvissuti) sono personalizzati e si concentreranno sul totale benessere dell'intera persona , dal punto di vista nutrizionale e fisico a quello emotivo, mentale e persino spirituale, in tandem con il consueto trattamento tradizionale del cancro.

Le voci del futuro blog metteranno in evidenza ciò che i pazienti e le famiglie possono fare durante e dopo il trattamento per mantenere la loro energia e prospettiva in modo che facciano molto meglio, perché si stanno prendendo cura di se stessi e quindi si sentono molto meglio. Coprirò tutto da come essere un buon coniuge se tuo marito o tua moglie hanno il cancro, per ottenere una seconda opinione. Le voci previste copriranno:

  • come il rapporto dell'Institute of Medicine del 2006 ha solidificato i bisogni dei sopravvissuti al cancro
  • come capire cosa è importante per me all'inizio del trattamento per guidare le future discussioni familiari e il processo decisionale
  • come prepararsi per una visita iniziale o una seconda visita per ottenere il massimo dall'incontro
  • quanto è variabile l'esperienza dei pazienti e quali elementi comuni esistono
  • cosa aspettarsi durante la chemioterapia
  • cosa aspettarsi durante la radioterapia
  • chi posso dire del mio cancro?
  • terapie complementari che funzionano
  • di cosa si parla nelle sale d'attesa
  • come i centri di alta qualità del cancro chiedono "come stai?" e intervenire
  • “Chemobrain”
  • trovare aiuto a casa
  • utilizzando il sistema LEARN Ò per guidare il recupero
  • perché avere uno scopo rende il trattamento più sopportabile
  • risolvere le buone fonti di informazione da quelle cattive
  • perché l'attività è vitale per tutto e dopo il trattamento
  • come riposare e dormire in modo più efficace
  • il ruolo principale della nutrizione sta migliorando e rimanendo in salute
  • vivere come sopravvissuto a lungo termine
  • quello che il tuo medico di base deve sapere su di te dopo il trattamento
  • vivendo con una recidiva o una ricaduta del cancro
  • l'importanza di restituire e dare avanti

Non vedo l'ora di condividere ciò che costituisce un futuro molto più luminoso per te e per i tuoi cari che cambierà per sempre il modo in cui pensi quando il cancro è sospettato o confermato.

Solutions Collecting From Web of "Qualcuno che ami ha il cancro"