Qual è la decisione migliore che hai mai fatto?

La tua risposta dipenderà probabilmente da quanti anni hai attualmente.

Ovunque tu sia nella tua vita oggi, quando pensi a ciò che è importante per la tua attuale felicità, quali sono le cose che compaiono in cima alla lista? In via di sviluppo, tendiamo a rompere i nostri viaggi attraverso l’età adulta in 5 segmenti discreti:

  • All’età adulta emergente – quando iniziamo a cercare di capire chi siamo e dove siamo diretti nella vita.
  • Young Adulthood – quel periodo in cui siamo abbastanza grandi da sapere quanto poco sappiamo della vita e ancora troppo giovani per riconoscere e gestire pienamente tutte le responsabilità che derivano dall’età adulta. Sappiamo che abbiamo bisogno di un lavoro, stabilità e di iniziare a pensare a come ci arriveremo.
  • Età adulta – questi sono quegli anni in cui iniziamo a “assomigliare” realmente all’adulto nella stanza. Idealmente, abbiamo trovato un modo per vivere stabilmente, abbiamo creato il tipo di famiglia che crediamo di desiderare, e abbiamo iniziato a preoccuparci di più di far parte della comunità e probabilmente ci preoccupiamo di crescere i bambini in un mondo sembra che stia sfuggendo al controllo in modi che potremmo avere una volta pensato fossero “un po ‘freddi”, ma ora percepiamo come “un po’ spaventoso”.
  • Middle Adulthood – questo è ciò che la maggior parte di noi probabilmente pensa ancora come “la generazione dei genitori“, anche se abbiamo colpito noi stessi il “Big 4-0”. Midlife è il “prossimo atto” del “terzo atto” della vecchiaia. Questo è quando iniziamo a riconoscere che le nostre vite saranno davvero un prodotto finito delle nostre scelte e dei nostri comportamenti nel corso degli anni. Nella mezza età, ti rendi conto che potrebbe non esserci un “do over”, ma ciò non significa che tu sia “fatto”.
  • Età adulta – alcuni considerano questi gli “anni d’oro” o “il fiore all’occhiello della vita” o usano qualche altro eufemismo per gli anni tra la fine degli anni ’60 e la fine della vita, ma se ci troviamo di fronte a povertà, necessità mediche insormontabili, o l’insicurezza alimentare, questi sono il più lontano da “golden” come qualsiasi cosa potrebbe essere. Questo è il momento in cui gli adulti più grandi faranno il punto della loro vita e, che lo facciano consapevolmente o no, valutano la loro vita di scelte e decisioni per vedere se il risultato è quello che si aspettavano o sentivano di meritare.

Quand’è che una donna felice ha fatto la sua mente?

In una recente ricerca, a oltre 400 donne adulte è stato chiesto di condividere ciò che considerano la “migliore decisione” della loro vita. Le risposte sono state riviste e codificate e si scopre che le “Grandi Decisioni” dell’età adulta possono essere suddivise in 10 categorie – e qui sono in ordine di frequenza:

  1. Autosviluppo
  2. Perseguire un’istruzione
  3. Maternità (Scegliere di diventare uno o scegliere di non farlo)
  4. Sviluppo della carriera o cambiamenti
  5. Inizio relazione romantica
  6. Finire relazioni romantiche
  7. Sviluppo spirituale
  8. Ricollocazione geografica
  9. Relazioni familiari
  10. Sociale – Amicizie

La percentuale di donne le cui migliori decisioni sono arrivate all’interno di un’area specifica variava nel corso della vita. E non necessariamente in modi che potremmo aspettarci. Questo ci dà un’idea di ciò che apprezziamo nella vita e riflette ciò che conta di più quando invecchiamo.

Trovare te stesso è ancora un obiettivo dopo l’obiettivo

Per le donne sopra i quaranta, le decisioni relative all’autosviluppo erano le più frequenti. Un terzo delle ventenni si è concentrato su quest’area; Il 26% di quelli sui 30 anni; e il 17% di quelli sui 40 anni. Le decisioni prese includevano cose come ottenere maggiore fiducia, decidere di essere meno passive, rifiutarsi di lasciare che gli altri facessero le loro scelte per loro, e così via. Le decisioni in materia di istruzione sono state la decisione più frequentemente menzionata per le donne sui 50 anni (18%) e sui 60 anni (21%). Queste donne erano all’avanguardia per le donne ottenendo un accesso più aperto all’istruzione superiore e il movimento per i diritti delle donne faceva parte del loro primo paesaggio culturale. Una percentuale maggiore di donne in questa fascia d’età divorziò senza lo stesso stigma sociale della precedente generazione e ricevette anche un sostegno culturale per fare scelte di carriera e di stile di vita che non erano più dettate dai loro ruoli di genere. È logico che l’educazione risulti la decisione chiave che li ha aiutati a lavorare verso il loro più grande potenziale.

Chi è più riconoscente hanno rotto una relazione?

Per le donne di 70 anni, la decisione numero uno determinata come “la migliore decisione” presa dal maggior numero (33%) è stata la conclusione di una relazione romantica. Ciò che questo suggerisce è che per le donne della coorte di quell’età, c’era probabilmente più opposizione a porre fine ai matrimoni di quanto non fosse nelle generazioni più giovani. È logico che una scelta di vita difficile e altamente significativa continui a mantenere – o addirittura a guadagnare – valore nel tempo.

Maternità: essere o non essere madre?

Un altro modello che è emerso è stata la comparsa della maternità nella parte superiore delle liste per le donne tra i 30 e gli anni ’60. La maggior parte delle donne ha notato che avere figli è stata la loro decisione migliore, mentre una manciata ha descritto la loro decisione di NON iniziare una famiglia come migliore decisione. Questa non è una scoperta sorprendente, ovviamente. Tuttavia, potrebbe essere interessante sapere che i gruppi di età con maggiori probabilità di considerare le scelte di carriera come la loro decisione migliore erano quelli di 30, 40 e 60 anni. Ciò potrebbe riflettere il bisogno di una donna di costruire una solida base finanziaria nei suoi anni di carriera più attivi e quindi riconoscere negli anni ’60 che le buone scelte finanziarie del passato rendono significativamente diverso il tempo in cui la maggiore età adulta e le risorse economiche finite diventano realtà.

50 sono i nuovi 30?

Per quanto riguarda le relazioni romantiche significative, potremmo aspettarci che l’inizio delle relazioni si manifesti ai vertici delle coorti più giovani, ma era a metà strada tra le donne degli anni quaranta e quelle più giovani. Tra le donne sulla cinquantina, era legata alla seconda decisione più frequente insieme alla maternità e all’autosviluppo. Nel complesso, le donne sulla cinquantina hanno presentato la più grande varietà nella lista delle migliori decisioni prese – e forse il vecchio detto che “50 è il nuovo 30” è vero quando si parla di diversità tra gli individui.

Come prendere la decisione migliore della tua vita

Indipendentemente da dove ti trovi nella tua vita, avrai molte opportunità di prendere decisioni che potrebbero essere più importanti di quanto non facciano al momento. E sappi che qualsiasi decisione tu prenderai sarà la “migliore” che puoi in ogni momento. Per aiutarti a sentirti più responsabile del tuo processo decisionale, ecco alcuni suggerimenti di base per guidarti:

  1. Chiaramente, valuta esattamente quali sono le tue opzioni al momento
  2. Determina se c’è davvero una scelta
  3. Elenca i “pro e contro” delle opzioni che è più probabile che tu prenda
  4. Fai la scelta che ha più senso in quel momento
  5. Accetta di aver preso la migliore decisione possibile in questo momento

Solutions Collecting From Web of "Qual è la decisione migliore che hai mai fatto?"