Qual è davvero la colpa per la nostra ossessione magro?

Shutterstock
Fonte: Shutterstock

Mentre l'obesità raggiunge proporzioni epidemiche nel mondo occidentale, contemporaneamente aspiriamo a ideali sempre più magici. Questo disallineamento porta ad una diffusa insoddisfazione del corpo; Il 50% delle ragazze e delle giovani donne sono scontenti del proprio corpo, che a sua volta predice bassa autostima, depressione e disordini alimentari. Cosa dà?

Se fossimo un po 'più affamati, le cose sarebbero diverse. La ricerca mostra che tutto ciò che devi fare è rimuovere il pranzo di un ragazzo e il suo gradimento per le donne figurate più piene in foto aumenta [1]. E in alcune parti del mondo dove il cibo scarseggia regolarmente non troverai molto desiderio per le donne magre. Per esempio, quando vivevo alcuni anni fa nel KwaZulu Natal in Sud Africa, era abbastanza chiaro che gli uomini Zulu erano particolarmente parenti delle donne più grandi.

Ma chiaramente anche la cultura locale e le norme sociali giocano un ruolo. Uno studio sugli uomini Zulu trasferiti nel Regno Unito, condotto da Viren Swami dell'Università Anglia Ruskin e dai suoi colleghi, ha scoperto che presto adottarono le preferenze per le dimensioni delle donne più vicine a quelle che gli uomini locali apprezzavano [2]. Cioè, più sottile.

Sembra che le pressioni culturali spingano troppo lontano. Swami dice che la preferenza che troviamo nella maggior parte degli uomini nelle società occidentali è per una donna che ha un BMI così basso da essere tecnicamente malsano. E se pensi che sia preoccupante, l'idea delle donne di ciò che gli uomini vogliono è ancora più magro.

Molti pensano che il principale motore di questi ideali dipenda dalla nostra dieta visiva dai media, ed è una visione supportata dal lavoro di Lynda Boothroyd dell'Università di Durham e dei suoi colleghi che mostra in un campione di giovani donne che vedono semplicemente un sacco di le immagini di corpi di donne in sovrappeso o sottopeso in body semplice hanno spostato le loro valutazioni sull'attrattiva di diverse forme del corpo nella direzione di ciò che avevano visto [3]. Quindi, se vedessero molte foto di donne magre, vedrebbero le donne dall'aspetto normale come sovrappeso.

Boothroyd ha scoperto che c'era un ulteriore effetto dell'aspetto estetico delle immagini delle donne, così per esempio, se mostrava ai partecipanti le immagini di donne sovrappeso ricche e di successo, il loro gusto per le donne più pesanti aumentava di più. Questo è il potere dei media.

Ma, come sappiamo, i media sono pieni di donne aspiranti molto magre – tutte quelle ragazze sexy e magre che scuotono il loro bottino – quindi non sorprende che le persone abbiano l'idea che il magro sia buono e le donne sentono di dover morire di fame per essere attraenti .

Ma quanto possiamo incolpare i media occidentali? Se le persone preferiscono essere magre, come facciamo a sapere che è colpa di ciò che vediamo sui nostri schermi e non di altri fattori culturali, o anche se non sappiamo da dove viene il prossimo pasto?

Con questo in mente, Boothroyd e il suo team hanno realizzato un altro studio, appena pubblicato, in cui hanno interrogato 151 uomini e donne in due remoti villaggi nicaraguensi, nonché nella capitale Managua, riguardo ai tipi di corporatura che pensavano fossero più attraente e circa le loro abitudini alimentari [4]. I villaggi sono situati nel bacino della Laguna della Perla sulla costa delle zanzare del Nicaragua e sono molto simili sotto molti aspetti, a parte il fatto che i residenti nel villaggio di Kakabila guardano la TV mentre le persone che vivono a Square Point non lo fanno. Questo è semplicemente una conseguenza del fatto che Kakabila è riuscita a garantire una fornitura di elettricità 6 anni prima. Né il villaggio ha molto accesso ad altri media occidentali come riviste o internet.

Ad ogni modo, ciò che i ricercatori hanno scoperto è che nel villaggio per guardare la TV, Kakabila, la gente tendeva a guardare soap, film americani e video musicali, e aveva ideali corporei più sottili per quelli di Square Point. I residenti della città di Managua che hanno libero accesso ai media e alla cultura occidentali hanno le preferenze corporee più sottili di tutti. Inoltre, è risultato che le donne preferivano corpi sottili, maggiore era la probabilità che cercassero di perdere peso e più TV guardavano, più era probabile che si sentissero così.

Confrontando i villaggi remoti, data la loro somiglianza in tutti gli aspetti oltre a guardare la TV, sembra abbastanza chiaro quale sia il colpevole qui. Boothroyd afferma che il legame tra accesso alla TV, ideali di forma fisica e tentativi di perdita di peso nella popolazione dello studio suggerisce che è molto probabile che vedremo lo stesso tipo di modelli in termini di insoddisfazione del corpo e disturbi alimentari che si manifestano qui a lungo termine nell'ovest.

Quindi che si fa?

Non ha senso dire alla gente di non guardare la TV, dice Boothroyd. E comunque, le persone ricevono molte informazioni utili in questo modo.

Ma per le persone che producono TV, è abbastanza semplice, dice:

"Ora ci sono molte prove per dimostrare che l'industria televisiva e cinematografica tende a mostrare un numero sproporzionato di cifre molto ridotte e a stigmatizzare il sovrappeso. Includendo una gamma più rappresentativa di attori in buona salute, in tutti i tipi di ruoli (vale a dire smettere di rendere il personaggio sovrappeso l'assistente divertente / cattivo / qualsiasi cosa che non sia la guida), potrebbe potenzialmente fare una grande differenza. "

"Ma poi, purtroppo, sono abbastanza sicuro che lo sappiano già", aggiunge.

Riferimenti:

1. Swami, V. & Tovee, MJ (2006). La fame influenza i giudizi sull'attrattiva fisica femminile? Br J Psychol. 97: 353-63.

2. Tovee, MJ, Swami, V., Furnham, A. & Mangalparsad, R. (2006). Cambiare le percezioni dell'attrattiva in quanto gli osservatori sono esposti a una cultura diversa. Evol Hum Behav. 27: 443-456.

3. Boothroyd, LG, Tovée, MJ, & Pollet, TV (2012). La dieta visiva e l'apprendimento associativo come meccanismi di cambiamento nelle preferenze di dimensione corporea. Plos One, 7 (11).

4. Boothroyd, Lg, Jucker, J., Thornborrow, T., Jamieson, MA, Burt, DM, Barton, RA, Evans, EH, e Tovee, MJ (2016). L'esposizione televisiva prevede ideali per le dimensioni del corpo in Nicaragua rurale. British Journal of Psychology. Doi: 10.1111 / bjop.12184

Solutions Collecting From Web of "Qual è davvero la colpa per la nostra ossessione magro?"