Punti salienti della personalità sessuale del 2011

L'anno 2011 ha prodotto un'affascinante serie di scienza della personalità sessuale. Qui ci sono 10 importanti risultati – principalmente dalla psicologia sociale – che hanno aiutato a illuminare la nostra comprensione di come e perché le persone sono sessualmente diverse.

10. Permissività e preferenze del compagno . Le persone sessualmente permissive (coloro che vogliono e hanno più sexcapades a breve termine) tendono a volere tipi diversi di compagni rispetto alle loro controparti più monogame. Nel 2011, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini permissivi tendono a dare più valore di altri uomini alle donne che hanno un seno grande (Zelazniewicz e Pawlowski, 2011), mentre le donne permissive tendono a porre particolare enfasi sulla simmetria facciale di un uomo (Quist et al., 2011) ). Sempre più prove si stanno accumulando per suggerire che dentro tutti noi esistano due sessualità: una psicologia della monogamia a lungo termine e una psicologia della promiscuità a breve termine. Quale domina dipende da altri aspetti della nostra personalità sessuale.

9. Testosterone e sesso opposto . Il modo in cui gli uomini interagiscono con gli altri può essere influenzato dai loro livelli di testosterone e anche dalla semplice presenza del sesso opposto. Nel 2011, i ricercatori hanno trovato il più elevato testosterone di un uomo dopo aver partecipato a una competizione, più flirta con donne strane (van der Meij et al., 2011); tra gli uomini che pensano di essere socialmente dominanti, quelli con alto testosterone tendono ad essere più dominanti in competizione con altri uomini (e le donne nello studio tendono a pensare di aver "cliccato" di più con questi uomini con testosterone più alto, Slatcher et al., 2011) ; e l'abilità degli uomini (ma non delle donne) di pensare chiaramente è compromessa quando stanno per interagire con il sesso opposto (Nauts et al., 2011). La relazione tra testosterone e personalità sessuale non è quasi mai così semplice come più testosterone significa più intenso desiderio sessuale e comportamento, ma nuovi studi continuano a dipingere un quadro sempre più realistico di come i nostri ormoni sessuali possono influenzare direttamente la nostra personalità sessuale.

8. Differenze tra i sessi nell'emozione . In media, le donne e gli uomini sperimentano alcune emozioni in modo leggermente diverso, come la tendenza delle donne a provare un po 'più di ansia e preoccupazione rispetto agli uomini. Nel 2011, gli studi hanno rilevato che le donne tendono a ricordare più parole negative da una lista di parole (anche quando le parole negative non sono effettivamente lì) rispetto agli uomini (Dewhurst et al., 2011); le donne felici (ma non gli uomini) e gli uomini orgogliosi (ma non le donne) sono considerate più attraenti dal punto di vista sessuale (Tracy & Beall, 2011); e le differenze sessuali nell'emozione della gelosia sembravano trascendere molti altri tratti delle nostre personalità sessuali (Confer et al., 2011; Kuhle, 2011; Tagler et al., 2011). Molti dei nostri sistemi emozionali di base sono cablati nel nostro cervello Homo sapiens sapiens , ma il modo in cui queste emozioni vengono vissute e come queste emozioni funzionano nelle nostre vite sessuali può dipendere, in parte, dal nostro sesso biologico.

7. Personalità sessuali in coppia . Pochissimi studi sono stati condotti su differenze culturali nella personalità sessuale delle coppie. Nel 2011, uno studio su coppie sposate in sei culture ha rilevato che alcune differenze tra i sessi sono universali (in media, i mariti vogliono più sesso dalle loro mogli), ma altri no (i mariti non sono sempre più possessivi); uno studio su coppie più anziane attraverso cinque culture ha rilevato che le donne (ma non gli uomini) tendono a diventare più sessualmente soddisfatte mentre invecchiano (Heiman et al., 2011); e uno studio sugli sposi novelli – pur non essendo interculturale – ha scoperto che avere una personalità sessuale troppo tollerante può portare il tuo partner a persistere nei suoi modi aggressivi (McNulty, 2011). Gran parte della nostra personalità sessuale ha luogo nell'interazione con gli altri, e sembra che non importa quale sia la nostra cultura, non è più importante se non il nostro principale partner a lungo termine.

6. I fattori ambientali influenzano le personalità sessuali . C'è una tendenza emergente che gli ambienti locali e le situazioni sociali possono influenzare le nostre personalità sessuali. Nel 2011, uno studio sperimentale ha rilevato cattivi odori nell'ambiente circostante che induce le persone a voler usare i preservativi (Tybur et al., 2011); uno studio ha rilevato alcune differenze culturali nella sessualità derivanti da persone che imparano le preferenze di compagno copiando le preferenze di alto rango e di altri attraenti nelle loro situazioni sociali locali (Little et al., 2011); e uno studio ha rilevato che il sesso extra coniugale tende ad essere piuttosto alto nelle culture del foraggiamento, specialmente tra le donne (Scelza, 2011). Sembra che gran parte della nostra personalità sessuale dipenda dai nostri ambienti, più di quanto la maggior parte delle persone capisca.

5. Lo stato ovulatorio e la contraccezione orale influenzano le personalità sessuali . Una delle scoperte più sorprendenti nella ricerca sulla personalità sessuale è che i desideri e i comportamenti delle donne sembrano passare attraverso il loro ciclo ovulatorio. Nel 2011, uno studio ha rilevato che le donne che assumono la pillola tendono a scegliere "bravi ragazzi" come compagni, ma finiscono per essere sessualmente insoddisfatte (Roberts et al., 2011); uno studio ha rilevato che le personalità delle donne diventano più calde durante la fase di ovulazione più fertile (Markey et al., 2011); e un altro studio ha scoperto che quando le donne sono più fertili, gli uomini intorno a loro prendono decisioni più rischiose (Miller et al., 2011). Questi risultati possono sembrare strani e molti degli effetti sono sottili, ma sempre più ricerche dai laboratori di tutto il mondo suggeriscono che l'ovulazione delle donne gioca un ruolo chiave nelle nostre personalità sessuali.

4. Valore di accoppiamento e personalità sessuali . Il modo in cui siamo visti dagli altri – che siamo di alto rango, fisicamente attraenti e così via – può avere un forte impatto sulle esperienze sessuali di noi stessi e dei nostri partner. Nel 2011, uno studio ha rilevato che le donne tendono a raggiungere l'orgasmo più spesso quando fanno sesso con partner attraenti (ma non quando si auto-soddisfano da sé, quindi l'effetto sembra provenire dal valore di partner del partner maschile, Puts et al., 2011); uno studio sui popoli foraggiatori ha scoperto che gli uomini che possiedono uno status e un prestigio più elevati tendono ad avere più partner sessuali (compresi gli affari extra-coniugali, von Rueden et al., 2011); e uno studio ha scoperto che le donne tendono a evitare i compagni attraenti come mariti perché temono che questi uomini siano infedeli, ma questa paura non era evidente tra le donne che sono esse stesse molto attraenti (Chu et al., 2011). Per molte persone, la loro personalità sessuale sembra derivare, in parte, dal loro valore come potenziale compagno, con conseguenze leggermente diverse per uomini e donne.

 

3. I nostri occhi, voci, labbra e genitali rivelano personalità sessuali. Si pensava che i nostri corpi fisici avessero ben poco a che fare con le nostre personalità. Nel 2011, i ricercatori hanno scoperto diverse associazioni intriganti tra i nostri corpi fisici e le nostre personalità sessuali. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che più grande è l'anello nero nei nostri occhi (la sottile striscia nera che circonda l'area colorata dell'iride), più le persone ci trovano attraenti (Peshek et al., 2011); un secondo studio ha trovato le voci maschili più profonde, più sono percepite come infedeli (O'Connor et al., 2011); un terzo studio ha rilevato che la parte centrale del labbro superiore di una donna è più prominente (chiamato il tubercolo), più è probabile che lei abbia orgasmi (Brody et al., 2011); e infine uno studio ha rilevato che maggiore è la distanza tra il clitoride di una donna e il suo meato uretrale (che indica un alto livello di esposizione agli androgeni prenatali), minore è la probabilità che faccia esperienza di orgasmi (Wallen et al., 2011). I nostri corpi fisici sembrano essere fatti di spunti e indizi sulle nostre personalità sessuali passate, presenti e future.

2. Resistere all'infedeltà dipende dalle personalità sessuali. Molti studi hanno dimostrato che i nostri tratti di personalità, come l'estroversione e l'impulsività, sono legati al fatto di imbrogliare i nostri compagni o di rimanere fedeli. Nel 2011, i ricercatori hanno scoperto che una caratteristica della nostra personalità chiamata "controllo esecutivo" è davvero importante per la fedeltà sessuale, specialmente in termini di capacità di resistere al flirt con membri attraenti del sesso opposto (Pronk et al., 2011). Sul lato opposto della medaglia vi è il tratto di attaccamento evitante, in quanto le persone che si allontanano romanticamente tendono a prestare maggiore attenzione a alternative allettanti all'attuale compagno e tali persone si allontanano anche di più nel tempo (DeWall et al., 2011). Infine, Mark et al. (2011) hanno scoperto che tra le donne (ma non gli uomini), essere insoddisfatti della propria relazione conta tanto quanto la nostra personalità nel predire l'infedeltà. Essere in grado di rimanere concentrato, sentire la vera intimità e scegliere un partner soddisfacente sembrano tutte le chiavi per sbloccare i nostri sé sessuali più fedeli.

 

1. Differenze tra i sessi nelle personalità sessuali. Diverse revisioni su larga scala delle differenze sessuali nella sessualità hanno rilevato che il sesso biologico gioca un ruolo importante nelle nostre personalità sessuali, sebbene non sempre in un modo semplice mediato dal testosterone. In una revisione della letteratura, Ellis (2011) ha identificato 65 differenze sessuali psicologiche che sono state pienamente replicate in più di 10 studi indipendenti, comprese le differenze di sesso nella pulsione sessuale, l'inizio del sesso, i desideri per la varietà sessuale e le varie preferenze coniugali. Valla et al. (2011) notarono alcuni problemi nell'uso dei rapporti di lunghezza delle dita come un semplice indice della mascolinizzazione del cervello umano e gli effetti successivi della mascolinizzazione sulla sessualità negli uomini e nelle donne. Infine, in una revisione delle meta-analisi e dei grandi set di dati Petersen et al. (2011) hanno concluso in modo intelligente che "fattori anatomici, biologici e socioculturali giocano un ruolo nel determinare le differenze di genere nella sessualità. Nessun singolo fattore determina le differenze di genere nella sessualità, ma piuttosto una complessa interazione di più fattori. "Questo è vero per la scienza delle personalità sessuali. Così vero.

Riferimenti :

Brody et al. (2011). L'orgasmo vaginale è più diffuso tra le donne con un tubercolo prominente del labbro superiore. Società internazionale per la medicina sessuale . DOI: 10.1111 / j.1743-6109.2011.02331.x.

Chu et al. (2011). La fiducia interpersonale e il valore di mercato moderano il pregiudizio delle preferenze delle donne lontano da uomini attraenti di alto rango. Personalità e differenze individuali, 51 , 143-147.

Confer et al. (2011). Differenze di sesso in risposta all'idea di un rapporto eterosessuale o omosessuale di un partner. Personalità e differenze individuali, 50 , 129-134.

DeWall et al. (2011). Così lontano dal partner, ma così vicino alle alternative romantiche: attaccamento evitante, interesse per le alternative e infedeltà. Journal of Personality and Social Psychology, 101 , 1302-1316.

Dewhurst et al. (2011). Una differenza di genere nel falso richiamo di parole negative: le donne DRM più degli uomini. Cognizione ed emozione. DOI: 10,1080 / 02699931.2011.553037.

Ellis, L. (2011). Identificazione e spiegazione delle differenze apparenti di sesso universale nella cognizione e nel comportamento. Personalità e differenze individuali, 51 , 552-561.

Heiman et al. (2011). Soddisfazione sessuale e felicità relazionale nella mezza età e nelle coppie anziane in cinque paesi. Archivi di comportamento sessuale, 40 , 741-753.

Kuhle, BX (2011). Hai fatto sesso con lui? Tu la ami? Un test in vivo delle differenze di sesso negli interrogatori gelosi. Personalità e differenze individuali . DOI: 10.1016 / j.paid.2011.07.034

Little et al. (2011). Preferenze di apprendimento sociale e compagno: un potenziale meccanismo per generare e mantenere tra la diversità della popolazione in attrazione. Phil. Trans. R. Soc. B, 366, 366-375.

Mark et al. (2011). Infedeltà nelle coppie eterosessuali: predittori demografici, interpersonali e legati alla personalità del sesso extradyadico. Arch Sex Behav . DOI: 10.1007 / s10508-011-9771-z.

Markey et al. (2011). Cambiamenti negli stili interpersonali delle donne attraverso il ciclo mestruale. Journal of Research in Personality, 45 , 493-499.

McNulty, JK (2011). Il lato oscuro del perdono: la tendenza a perdonare prevede continue aggressioni psicologiche e fisiche nel matrimonio. Bollettino di personalità e psicologia sociale . DOI: 10.1177 / 0146167211407077.

Miller, SL, & Maner, JK (2011). L'ovulazione come primo d'accoppiamento maschile: sottili segni di fertilità delle donne influenzano la cognizione e il comportamento degli uomini. Journal of Personality and Social Psychology, 100 , 295-308

Nauts et al. (2011). La semplice anticipazione di un'interazione con una donna può compromettere le prestazioni cognitive degli uomini. Archivi di comportamento sessuale . DOI: 10.1007 / s10508-011-9860-z.

O'Connor et al. (2011). Il tono della voce influenza la percezione dell'infedeltà sessuale. Psicologia evolutiva, 9 , 64-78.

Peshek et al. (2011). Prove preliminari che l'anello limbare influenza l'attrattiva facciale. Psicologia evolutiva, 9 , 137-146

Petersen et al. (2011). Differenze di genere in atteggiamenti e comportamenti sessuali: una rassegna di risultati meta-analitici e grandi set di dati. Journal of Sex Research, 48, 149-165.

Pronk et al. (2011). Come puoi resistere? Il controllo esecutivo aiuta le persone romanticamente coinvolte a rimanere fedeli. Journal of Personality and Social Psychology, 100, 827-837.

Puts et al. (2011). La mascolinità e l'attrattiva degli uomini predicono la frequenza e la frequenza dell'orgasmo segnalati dalle loro partner femminili. Evoluzione e comportamento umano . DOI: 10.1016 / j.evolhumbehav.2011.03.003.

Quist et al. (2011). La sociosessualità predice le preferenze delle donne per la simmetria nei volti degli uomini. Archivi di comportamento sessuale . DOI: 10.1007 / s10508-011-9848-8.

Roberts et al. (2011). Soddisfazione della relazione ed esito nelle donne che incontrano il loro partner durante l'utilizzo di contraccettivi orali. Proc. R. Soc. B. DOI: 10.1098 / rspb.2011.1647

Scelza, BA (2011). Scelta femminile e paternità extra-pair in una popolazione umana tradizionale. Lettere di biologia . DOI: 10.1098 / rsbl.2011.0478

Slatcher et al. (2011). Il testosterone e la dominanza auto-riferita interagiscono per influenzare il comportamento di accoppiamento umano. Scienze sociali psicologiche e di personalità . DOI: 10.1177 / 1948550611400099.

Tagler et al. (2011). Genere, gelosia e attaccamento: un (più) esame approfondito attraverso misure e campioni. Journal of Research in Personality, 45, 697-701.

Tracy & Beall (2011). I ragazzi felici finiscono per ultimi: l'impatto delle espressioni emotive sull'attrazione sessuale. Emozione DOI: 10.1037 / a0022902.

Tybur et al. (2011). Puzza di sesso sicuro: i primati agenti patogeni Olfattivi aumentano le intenzioni di usare i preservativi. Scienza psicologica . DOI: 10.1177 / 0956797611400096

Valla et al. (2011). Le differenze sessuali nella scienza possono essere legate alla lunga portata degli ormoni prenatali? Teoria dell'organizzazione del cervello, rapporto di cifre (2D / 4D) e differenze di sesso nelle preferenze e nella cognizione. Prospettive sulla scienza psicologica , 6, 134-146.

van der Meij et al. (2011). Gli uomini con elevati livelli di testosterone mostrano comportamenti più affiliative durante le interazioni con le donne. Proc. R. Soc. B. DOI: 10.1098 / rspb.2011.0764.

von Rueden, C., Gurven, M., & Kaplan, H. (2011). Perché gli uomini cercano lo stato? Risultati di fitness per il dominio e il prestigio. Atti della Royal Society B, Scienze biologiche , 278, 2223-2232.

Wallen & Lloyd (2011). Arousal sessuale femminile: anatomia genitale e orgasmo nei rapporti. Ormoni e comportamento, 59, 780-792.

Weisfeld et al. (2011). Differenze tra i sessi e somiglianze nelle coppie sposate: modelli attraverso e all'interno delle culture. Archivi di comportamento sessuale, 40 , 1165-1172.

Zelazniewicz e Pawlowski (2011). Attrazione delle dimensioni del seno femminile per gli uomini in funzione dell'orientamento sociosessuale (limitato vs non limitato). Archivi di comportamento sessuale, 40 , 1129-1135.

Solutions Collecting From Web of "Punti salienti della personalità sessuale del 2011"