Può il controllo della distrazione Paura di volare?

In risposta al mio articolo sul controllo automatico, Ganesh ha detto che il controllo automatico non è altro che distrazione. Ma come sa bene ogni volatore ansioso, la distrazione non è abbastanza. Funziona solo se il volo è scorrevole. Anche allora, un aliante ansioso può ossessionare il fatto che il volo non possa rimanere liscio.

Sono d'accordo con Ganesh sul fatto che c'è un ruolo di distrazione nel trattare con la fobia – non un ruolo da protagonista, ma un ruolo di supporto.

Innanzitutto, gli ormoni dello stress vengono rilasciati quando l'amigdala nota qualcosa di inaspettato o non di routine. Questo è il suo lavoro. È importante capire che né l'attenzione, né la distrazione, né il rilassamento possono impedire all'amigdala di svolgere il proprio lavoro, vale a dire attirare l'attenzione di una persona quando accade qualcosa a cui potrebbe essere necessario prestare attenzione. Abbiamo bisogno dell'amigdala perché possiamo distrarci – o intensamente concentrati – su qualcosa e non notare una minaccia che si è sviluppata.

In secondo luogo, quando gli ormoni dello stress vengono rilasciati, attivano sia il sistema di mobilitazione primitivo (che sollecita la fuga) sia il sistema di regolazione basato sulla cognizione, la funzione esecutiva. Qualsiasi cosa una persona si concentri su scompare, e viene sostituita da ciò che l'amigdala ha notato. In altre parole, gli ormoni dello stress dirottano la mente – per uno scopo.

Se stai camminando nei boschi, e avvicinandosi inconsapevolmente a un serpente, ci vuole un decimo di secondo perché l'immagine del serpente nella retina dell'occhio si manifesti nel cervello. Potrebbe richiedere un altro decimo di secondo per valutare cognitivamente che ciò che si vede è pericoloso. E potrebbe volerci ancora un altro decimo di secondo per capire che devi fermarti. Ma l'amigdala si è già preso cura di questo. Sono stati registrati tempi di reazione all'amigdala veloci come diciassette millesimi di secondo. Quindi, prima che l'immagine del serpente sia arrivata coscientemente nella mente, l'amigdala ha rilasciato ormoni dello stress che ti hanno fatto congelare nelle tue tracce. Dopo aver congelato, ti congratuli con te stesso per aver evitato il serpente, o ti castighi per essere stato spaventato da un bastone che hai scambiato per un serpente. Ad ogni modo, la tua mente cosciente non ha avuto niente a che fare con ciò.

In terzo luogo, la funzione esecutiva (se non compromessa) prevale sulla necessità di fuggire. È come se la funzione esecutiva affermasse: "Ehi, aspetta. Non ho intenzione di scappare come un pollo con la testa mozzata. Perché? Perché HO una testa – questa enorme corteccia – e la userò. Vado a valutare la situazione e, se ha bisogno di azione, deciderò quale azione intraprendere. Allora ho intenzione di prenderlo. E se deve correre, è perché lo dico io. Non un piccolo gruppo di cellule cerebrali delle dimensioni di un dado! "

Quando Executive Function (EF) si impegna ad agire, segnala all'amigdala di interrompere il rilascio degli ormoni dello stress. Problema finito

Ma se EF non è in grado di completare il processo e raggiungere il passo (impegno) con cui resetta l'amigdala, gli ormoni dello stress continuano. Finché gli ormoni dello stress continuano, continuano a dirottare la mente; lo tengono focalizzato sul problema. E, concentrarsi sul problema può portare all'immaginazione del disastro, che a sua volta provoca più ormoni dello stress. E qui è dove la distrazione può essere utile: possiamo usarla per rompere questo ciclo in cui gli ormoni dello stress causano un focus sul problema che causa gli ormoni dello stress, che causano un focus sul problema, ecc.

La distrazione potrebbe essere, in una forma sofisticata, una tecnica CBT che sostituisce un pensiero che rilascia l'ormone con un pensiero che non innesca gli ormoni. Ma i miei clienti sembrano preferire qualcosa di semplice da usare quando gli ormoni dello stress rendono difficile la cognizione necessaria per la CBT. A loro piace l'esercizio 5-4-3-2-1. E, a differenza delle tecniche CBT che devono essere apprese e provate, il 5-4-3-2-1 richiede solo un paio di minuti per imparare. C'è un video su www.fearofflying.com/free-video/5-4-3-2-1-exercise.shtml

L'esercizio dà a una persona due minuti di distrazione dai pensieri e dalle immagini che producono l'ormone dello stress. Questo è abbastanza tempo per gli ormoni dello stress che sono già presenti e stanno cercando di dirottare la mente per bruciare. Quindi, una volta che gli ormoni non hanno il controllo della concentrazione della persona, c'è una finestra di opportunità; hanno di nuovo la capacità di concentrarsi su ciò che scelgono. È importante, ovviamente, non spararsi ai piedi ritornando a pensieri che producono ormoni.

Il quarto punto è che se usiamo ancora un altro sistema di regolazione emotiva, il Social Engagement System, niente di tutto questo accade. Perché? Non riceviamo gli ormoni dello stress in primo luogo. Colleghiamo vari momenti di volo alla memoria di un momento in cui il viso di una persona ha causato la produzione dell'ossitocina. Poi, mentre il volo si sviluppa, viene prodotta ossitocina che impedisce all'amigdala di produrre ormoni dello stress. Nessun ormone dello stress? Nessun problema. Quindi, il ruolo principale è l'ossitocina, non la distrazione. La distrazione, come sa qualsiasi volantino ansioso, non è all'altezza della turbolenza. Quando inizia la turbolenza, non c'è nulla di abbastanza potente da tenere il volatile ansioso distratto da quei movimenti intrusivi.

Per affrontare la turbolenza, ogni frase, ogni pensiero, ogni immagine e ogni sensazione fisica che viene quando l'aereo è in turbolenza deve essere collegato a un momento che produce ossitocina.

Non stiamo facendo nulla di più sofisticato della psicologia pavloviana. È solo che, invece di una campana che fa salivare i cani, stiamo usando i vari stimoli del volo per far sì che i volatori ansiosi producano ossitocina.

Il ruolo di supporto che il 5-4-3-2-1 può giocare è come un backup. Lo usiamo quando qualcosa accade durante un volo che il cliente non ha incluso nell'esercitazione di collegamento prima del volo. Se qualcosa fa scattare un rilascio di ormoni dello stress, è una buona idea annotare ciò che è, in modo che possa essere aggiunto all'esercizio di collegamento prima del prossimo volo. Quindi, dopo averlo scritto, vai al 5-4-3-2-1 per bruciare gli ormoni dello stress.

Ecco un esempio. Un cliente era seduto nell'area di imbarco, pensando a quanto fosse contenta di essere così calma. Quindi, c'è stato un annuncio: "Passeggeri per il volo 123, si prega di procedere al Gate 16; c'è stato un cambio di porta. "Immediatamente, ha ricevuto una dose di ormoni dello stress. Questa non era una routine. Né era qualcosa che abbiamo pensato di includere nell'esercizio di collegamento. Se l'avessimo incluso, l'annuncio non avrebbe innescato il rilascio di ormoni dello stress. Cominciò a provare panico, ma fu in grado di assumere la sua funzione esecutiva. Ha rapidamente fatto una valutazione, "Quanto è pericoloso per me camminare per cento metri?" Con la consapevolezza che un cambio di porta è insignificante, è stata in grado di fermare gli ormoni dello stress.

Se non fosse stata in grado di farlo, avrebbe potuto passare al 5-4-3-2-1.

Solutions Collecting From Web of "Può il controllo della distrazione Paura di volare?"