PT Blogger risponde alle mie domande su Sesso, Single Parenting, Steve Pinker e Stupidity

L'introduzione di Bella

Quando il collega blogger PT Christopher Ryan mi ha inviato una copia del suo nuovo libro, Sex at Dawn, devo ammettere che mi aspettavo di essere solo selettivamente interessato a questo. Ho pensato di leggere alcune sezioni che erano rilevanti per le mie ossessioni, quindi trattare il resto come un page turner (sapete, girate le pagine fino a trovare qualcosa che valga la pena di smettere di leggere).

Quindi, che bella sorpresa iniziare a leggere alla prima pagina e sentirsi coinvolti, istruiti e divertiti quasi fino in fondo. Ryan e la co-autrice Cacilda Jetha hanno una grande "voce" scritta – a volte ironica, a volte beffarda, quasi sempre intrigante. Così ho continuato a leggere e leggere fino a quando non sono arrivato a fondo pagina 302 (su 312), a quel punto ero così deluso che ho dovuto mettere da parte il libro per alcuni giorni prima che potessi riprenderlo. Maggiori informazioni in seguito.

Sex at Dawn assume senza timore alcuni degli assunti più fondamentali della psicologia evolutiva e alcune delle credenze più basilari del nostro tempo. Tra i miti che gli autori contestano è che "la monogamia è naturale, il matrimonio è un universale umano, e qualsiasi struttura familiare diversa dal nucleare è aberrante" (p.5). Hanno poco senso per quello su come "uomini e donne si sono evoluti in famiglie in cui i beni e la protezione di un uomo sono stati scambiati per la fertilità e la fedeltà di una donna".

Amo il mito, probabilmente in parte perché mi piace pensare di essere nella stessa attività (anche se focalizzato su miti diversi). Quindi apprezzo lo spirito interrogativo di Ryan e Jetha, ma devo ammettere che non posso valutare la maggior parte delle loro conclusioni. Non sono un antropologo che potrebbe indicare una tribù che potrebbero aver perso, né uno psicologo comparativo che potrebbe affermare che altre serie di creature minano le loro affermazioni. Ancora più importante, non ho esperienza in psicologia evolutiva, quindi non posso determinare se hanno trattato equamente le persone e le proposte che stanno infilzando.

Divulgazione completa: ho collegamenti con alcune delle persone criticate nel libro. Ad esempio, Steve Pinker e io eravamo studenti universitari insieme ad Harvard. Inoltre, Leda Cosmides e John Tooby (non citati per nome nel testo ma il loro lavoro è citato) sono miei colleghi qui a UCSB, dove sono un visiting professor. La mia impressione di questi tre studiosi è che sono spesso intelligenti nel cuore. Ricordo di aver guardato Leda Cosmides fare una chiacchierata una volta, e sembrava che non potesse parlare abbastanza in fretta da tenere il passo con i propri pensieri.

Bella: Allora, Christopher Ryan, ecco la mia prima domanda: come puoi riconciliare quanto sono intelligenti questi studiosi, per esempio, il buffone con cui fai uscire Pinker nel suo discorso TED (183-185)? (E sì, hai il permesso di dire che mi è stato fatto.)

Christopher Ryan: Questa è una domanda eccellente per cominciare. Cominciamo col precisare che essere intelligenti non significa non aver mai sbagliato. Quindi mentre sono d'accordo con te che le persone che hai menzionato (che non ho mai incontrato personalmente) sono molto brillanti e molto ben versate nelle aree di cui scrivono, questo non significa che a volte non possano arrivare a conclusioni errate, proprio come il resto di noi.

Detto questo, il caso che menzioni, che riguarda le affermazioni di Steven Pinker sia nel suo libro The Blank Slate che nel TED talk che hai menzionato, era che i livelli di morte dovuti alla guerra nelle società di cacciatori-raccoglitori erano fuori scala, e poi citando come società di prove che chiaramente non sono cacciatori / raccoglitori. . . bene, non so come spiegarlo. Ne sono perplesso anch'io. The Blank Slate è uscito nel 2002, ma ha tenuto il discorso TED che citiamo cinque anni dopo! È difficile credere che nessuno lo abbia avvertito del fatto che i suoi esempi erano irrilevanti al punto che stava discutendo in quei cinque anni.

La psicologia evolutiva ha molto da offrire, ma sfortunatamente è piena di pregiudizi di conferma. Abbiamo trovato diversi esempi di argomentazioni gloriose fatte da eminenti studiosi, in particolare quando si è trattato di questo problema delle origini della guerra umana. È davvero scoraggiante vedere l'ideologia dominare così brutalmente il pensiero critico tra le persone che si vantano delle loro facoltà critiche.

Per essere onesti, sono sicuro che alcuni lettori ci accuseranno dello stesso tipo di sviste, ma se hanno ragione, garantisco che non mi troverò a citare le stesse statistiche dissimulate cinque anni dopo!

Bella: in Sex at Dawn hai molto da dire sugli umani come creature altamente sessuali con una passione per una varietà di esperienze e partner sessuali. Ma pensi che l'interesse sessuale sia come tante altre caratteristiche umane in quanto è variabile? Forse c'è un interesse tipico per il sesso e per la varietà sessuale (e penso che ci stai dicendo che queste medie sono più alte di quanto siamo stati portati a credere), ma non c'è anche un intervallo, così che alcune persone sono molto meno interessato rispetto ad altri mentre altri sono ancora più interessati? (Sto descrivendo una sorta di curva a campana, per coloro che hanno familiarità con il gergo.)

Christopher Ryan: Sì, hai certamente ragione che qualsiasi discussione sulla risposta sessuale umana deve assumere un grande grado di variabilità, sia tra gli individui che all'interno degli individui, specialmente le donne. I sentimenti e gli atteggiamenti di una donna nei confronti del sesso sono costantemente fluttuanti in risposta al suo ciclo mestruale, al suo stato relazionale, alla sua età, a come si sente emotivamente sicura, indipendentemente dal fatto che sia incinta o meno, i feromoni che si diffondono nell'aria e così via. A proposito, questo rende la scrittura sulla sessualità femminile particolarmente impegnativa!

Bella: hai sentito qualcuno della gente che hai criticato?

Christopher Ryan: No, non da quando il libro è stato pubblicato. Prima della pubblicazione, abbiamo inviato capitoli pertinenti a Frans de Waal e Helen Fisher, per dare loro la possibilità di segnalare eventuali errori trovati o di dimostrare che in qualche modo eravamo ingiusti. Anche se non siamo d'accordo con alcune delle loro posizioni sull'evoluzione sessuale umana, rispettiamo entrambi molto. Penso che Helen fosse troppo impegnata per affrontare la nostra argomentazione (comprensibilmente) e Frans ha chiarito alcuni punti con noi e poi, come il vero scienziato che è, ci ha augurato buona fortuna con il libro, offrendoci persino un blurb! Non penso che Steven Pinker ci offrirà un blurb. . . .

Bella: Ora che il libro è uscito da un po 'e hai fatto ronzare la gente (qui è dove menziono che Sex at Dawn è stato nella lista dei Bestseller del NY Times e che sono molto invidioso), c'è qualcosa che vorresti aggiungere o riscrivere se potessi?

Christopher Ryan: Questa è un'altra domanda eccellente, che nessuno ha chiesto fino ad ora. Immagino che sia il tipo di domanda che uno scrittore chiede ad un altro! Alla fine del libro, abbiamo aggiunto una breve sezione "What Now?" In cui abbiamo cercato di mostrare brevemente come alcune delle informazioni presentate nel libro potrebbero essere applicate ai problemi coniugali contemporanei. Era qualcosa di un ripensamento, dato che il manoscritto originale finiva senza questo materiale. Il nostro editore e altri hanno pensato che fosse importante almeno offrire una minima discussione prescrittiva, così abbiamo accettato di affrontare lo scenario tipico del marito imbrogliato. Più di alcuni lettori hanno scritto per dirci che questo si sente squilibrato, nel senso che non ci rivolgiamo davvero all'altro, scenario equilibrato in cui è la moglie che desidera un nuovo amante e ha una relazione. Questa è una critica legittima, penso. Quindi, a posteriori, forse avremmo dovuto offrire una discussione completa o nessuna. Siamo andati su questa strada perché questa sembra essere la più frequente crisi coniugale che le persone incontrano, e perché è così complicato parlare di risposta sessuale femminile, come ho detto prima. Con la maggior parte degli uomini, la novità sessuale è di per sé piuttosto motivante, ma le motivazioni delle donne sono molto più sfumate e variabili, quindi ogni breve discussione è destinata a fallire, temo!

Bella: OK, ora vado a lamentarmi della mia grande delusione. Davvero non l'ho visto arrivare. (Avrò bisogno di costruire fino al mio punto qui, quindi per favore sii paziente.) Mi era piaciuto come, attraverso la maggior parte del libro, hai abbattuto la presunta superiorità della famiglia nucleare. Ho particolarmente apprezzato il fatto che i bambini abbiano un vantaggio quando più di due adulti si interessano a loro e hanno un posto importante nella loro vita.

Quando ho studiato Singled Out, ho letto rapporti di ricerca di sociologi come Rosanna Hertz e Faith Ferguson che hanno studiato intensamente le madri single. Scoprirono che, lungi dal crescere i figli da soli, le madri single facevano parte di un intero gruppo di amici, parenti e vicini che si aiutavano l'un l'altro e i bambini. Ho esaminato attentamente molti studi che hanno confrontato i risultati dei bambini cresciuti dai genitori single a quelli dei bambini nelle case dei genitori sposati. Ho scoperto che molti dei terribili proclami sul destino dei figli di genitori single e divorziati erano molto esagerati o semplicemente sbagliati.

Ho continuato a leggere la letteratura sui figli di genitori single e ne ho discusso su questo blog (qui, qui e qui). Ho preso in giro Caitlin Flangan per la sua storia della rivista Time in cui lei diffonde tutti quei folli miti e storie spaventose. Ho pensato per certo che da parte tua, avrei sentito degli studi che dimostrano che in alcune culture, i figli di genitori single effettivamente fanno altrettanto bene o meglio in modo importante rispetto ai figli di genitori sposati – probabilmente perché i membri della famiglia allargata intervengono per aiutare .

Quindi forse ora puoi capire quanto ero sconvolto nel trovarti ripetere quelle affermazioni su come i figli di genitori single sono condannati, e usare come fonte, non uno studioso, ma Caitlin Flanagan! Per favore dì "zio".

Christopher Ryan: zio! Mi rimetto alle tue competenze in questa letteratura. Ma (sapevi che ci sarebbe stato un "ma" giusto?) In nostra difesa, direi che il nostro punto principale è che la società americana è particolarmente dura per i genitori single e i loro figli. Non ho dubbi sul fatto che molti genitori single facciano un ottimo lavoro, ma ammettiamolo, stanno salendo una ripida collina per farcela. Qui in Spagna, dove vivo, si vedono famiglie estive che si accalcano in continuazione, poiché la maggior parte della gente vive vicino ai propri genitori e nonni, quindi c'è sempre un servizio di baby-sitter gratuito. Ma negli Stati Uniti, le donne sono spesso lasciate senza questo tipo di aiuto da parte della famiglia allargata e la quantità e la qualità del sostegno pubblico alle madri e ai loro figli negli Stati è, francamente, vergognoso. Lavoravo con bambini senzatetto a San Francisco. Ho visto di prima mano quanto fosse difficile la vita per le madri single che cercavano di fare una bella vita per i loro figli. Ci vuole un villaggio, ma non c'era villaggio a supporto di queste donne. A meno che non fossero indigenti, hanno ricevuto poco o nessun aiuto dal governo. In una società altamente mobile come l'America, dove le famiglie sono spesso sparse ovunque, e il governo non si presenta per aiutare, le madri single ei loro figli sono in una posizione molto vulnerabile. Quindi penso che siamo d'accordo che i genitori single meritano il nostro rispetto e supporto, piuttosto che critiche.

[Puoi leggere il blog di Christopher Ryan qui su Psychology Today . Per saperne di più su di lui e sul suo nuovo libro, guarda questo sito.]

Solutions Collecting From Web of "PT Blogger risponde alle mie domande su Sesso, Single Parenting, Steve Pinker e Stupidity"