Psicologia dei professionisti: una riflessione

tired doctor

Fare scorta di un po 'di benessere

Dopo molti anni di studio, duro lavoro e imprenditorialità, molti professionisti ritengono che siano le abilità interpersonali e la crescita personale a cui sono mancati gli allenamenti che sono assolutamente necessari nelle loro pratiche per trattare con il pubblico, il loro staff e cura di se stessi.

Alcuni denominatori comuni che sembrano contribuire a quella che potrei chiamare la "personalità sottosviluppata" negli ambienti professionali includono: una quantità sempre crescente di conoscenze scientifiche richieste, un clima aggressivo nelle scuole di formazione orientate alla performance e uno sfondo relativamente debole dell'assistenza sociale per una scelta di carriera ambiziosa.

Un tema comune ai set di conoscenze di molte professioni è la proliferazione dei dati. Come schema generale, si potrebbe dire che esiste un fondo di dati che aumenta in modo geometrico, ma un fondo di conoscenza a malapena in grado di calpestare o significative aggregazioni di dati e intuizioni. C'è una carenza positiva di saggezza su "come tutto si combina insieme". Proporzionalmente parlando, sembra che abbiamo meno saggezza in proporzione alla nostra conoscenza e alle informazioni che in qualsiasi momento della storia – questa è l'impressione che ottengo. Ma non credermi: chiedi a Google.

La competitività di molti programmi sanitari può in qualche modo essere controproducente. Certo, nessuno vuole essere trattato da un professionista mediocre. Per quanto riguarda la concorrenza è sano, onesto e onesto: portalo avanti! Tuttavia, l'acrimonia interpersonale, lo stress personale cronicamente elevato e un clima generale di "detesto il tuo rivale" sono un'eccellente ricetta per l'isolamento e il burnout da 10 anni in una carriera quando la personalità principale dei giovani è stata impostata per "non fidarsi di nessuno" attraverso i vent'anni .

Infine, la struttura sociale nella vita di molte persone è più debole rispetto alle generazioni passate. Le famiglie riformate (spesso non così robuste), i fratelli più piccoli ei genitori che perseguono la propria carriera lasciano molti giovani ambiziosi e di talento con meno sostegno rispetto alle epoche precedenti. C'era una volta, il giovane che stava "diventando un dottore" riceveva status, stima, denaro – persino preghiere! Sebbene questo sia ancora vero oggi, sembra che i genitori, i fratelli e i social network in generale abbiano meno da dare. In qualche modo, quando tutti cercano di salire la scala, c'è meno "surplus", che si tratti di denaro, tempo, attenzione o pacchetti di assistenza. In poche parole, c'è meno di una solida base emotiva per i giovani per ottenere grandi cose. Gli studenti di successo, nella mia esperienza, di solito hanno genitori di supporto, fratelli interessati e amici leali.

Qual è il rimedio per tutto questo? In qualche modo, penso che potrebbe essere trovato nel valutare una quantità che comunque non dovrebbe mai essere numerata: pace. Tranquillità, pace dello spirito: quando genitori, soci, fratelli e studenti danno un premio a questa fonte di altri trionfi – pace – allora accadono grandi cose. Trovare un senso di pace, sia che sia meno ambizioso o più, facendo più soldi o meno, essendo più o meno socievoli o industriosi, ritirandosi tranquillamente più spesso o combattendo più battaglie rispetto a prima, penso che questo sia parte del soluzione per la gestione della psicologia di un team di professionisti.

Solutions Collecting From Web of "Psicologia dei professionisti: una riflessione"