Pseudodemenza e Me

Non puoi essere grato, deluso o forse anche depresso allo stesso tempo

Non molto tempo fa ho iniziato a pensare che stavo sviluppando la demenza. Questo è molto spaventoso per me dal momento che entrambi i miei genitori sono morti con il morbo di Alzheimer e gli ultimi anni sono stati infelici sia per loro che per i miei due fratelli e me.

Ero entrato in un periodo di mesi in cui quasi ogni giorno la mia mente iniziava chiara, ottimista e vitale, ma alla fine della giornata mi sentivo disorientata, confusa e dimentica. Esiste una condizione chiamata "sundowning" in cui le persone con demenza diventano più agitate quando il sole tramonta e la notte le fa diventare ancora più confuse. E quello sembrava essere esattamente quello che mi stava succedendo.

Mi resi allora conto che quello che stava succedendo era che ogni giorno e in quasi tutte le conversazioni avevo a che fare con una persona o persone che erano estremamente deluse per qualcosa o in qualcuno o estremamente deluse in se stesse. E il mio lavoro? Intervenire e impedire loro di agire sugli impulsi provocati da tali sentimenti.

Perché il mio modo di ascoltare, di cui parlo nel mio libro, "Just Listen", è farlo in un modo che non solo le persone possano capire, ma "sentirsi" da me, stavo finendo ogni giorno a sentire riempito con tutte le frustrazioni, le delusioni, le ferite, la rabbia e la paura che provavo da e con le persone ogni giorno.

Combinando questa esperienza quotidiana con il mio impegno di non arrendermi ad essere deluso dagli altri e finire amaro o di essere indebitamente deluso in me stesso (la più grande sfida personale per me) e finire deprimente, stava prendendo ogni parte della mia energia psicologica per disilludere la mia psiche di tutti gli abusi che stava subendo ascoltando e sentendo la miseria degli altri ogni giorno.

Questo sembrava spiegare la mia demenza, ma ora ha creato una sfida diversa. Non volevo smettere di ascoltare i sentimenti negativi della gente, che probabilmente è stata la singolare abilità che mi è sembrata di alleviare tanto dolore psicologico nelle persone che ho visto sia nel mio studio clinico che nelle loro aziende e organizzazioni, dove la depressione può non è stato il problema, ma la delusione e la negatività erano dilaganti.

Poi, un giorno dopo che la mia mente aveva preso un'altra mazzata ascoltando le persone, ho avuto una breve conversazione con Warren Bennis.

Warren è forse l'autorità preminente del mondo per la leadership e il mio ultimo mentore vivente. Recentemente Warren ha pubblicato il suo libro di memorie intitolato, Ancora sorpreso: Un ricordo di una vita in Leadership e ho partecipato a presentazioni di libri e tributi e l'uomo non è semplicemente rispettato e ammirato, è amato. Lo amo sicuramente.

Una delle cose che la gente ama di Warren è che quando sei con lui, è chiaramente la persona più interessante, ma quando esci, sei quello che si sente interessante. Questo perché, come un altro dei suoi allievi, l'analista politico della CNN, David Gergen, afferma: "Warren è un profondo ascoltatore". Praticamente pratica ciò che predica quando consiglia, "Sii più interessato che interessante e più affascinato che affascinante".

Dopo la mia breve conversazione con Warren, non mi sentivo solo interessante e affascinante, mi sentivo chiaro e vigile. Tutta la confusione creata dal mio ascolto di persone deluse era sparita e al suo posto c'era l'apprezzamento e la gratitudine che provavo per Warren.

Era una delle serate migliori che avevo avuto da un po '. Il giorno successivo, dopo sei incontri back to back con "persone deluse, frustrate e arrabbiate", la mia mente ha iniziato a confondersi di nuovo, ma ricordando come il giorno prima era andato dopo la mia conversazione con Warren ho provato qualcos'altro.

Mi sono seduto e ho scritto una lista di tutte le persone di cui sono grato nella vita, specialmente quelli che erano morti, quelli che hanno creduto in me quando non l'ho fatto e specialmente quei pochi speciali che sono andati a battere per me, quando ho non poteva.

Mi sono ricordato di Dean William McNary, il decano degli studenti della facoltà di medicina dell'Università di Boston che ha visto "bontà" in me, quando non ho visto niente e la mia mente aveva smesso di funzionare e stavo richiedendo un secondo congedo non consecutivo. Più che vedere la bontà in me … una qualità che mi ha detto che non avrei apprezzato il valore di fino a quando non avevo circa trent'anni … Mac (come lo chiamavano affettuosamente gli studenti) è andato a fare il pipistrello per me, organizzando un appello del comitato di promozione della scuola decisione di chiedermi di ritirarmi (dato che stavo ancora miracolosamente passando le mie lezioni e non c'erano motivi per buttarmi fuori). Questa non era la cosa più semplice da fare per Mac da quando era un dottorato di ricerca e avrebbe dovuto sostenere i membri del Comitato Promozioni che erano tutti MD, direttori di reparti all'interno della scuola medica e ospedali della zona.

Poi c'era il dott. Edwin Shneidman, uno dei pionieri principali nello studio, nell'intervento e nel trattamento dei pazienti suicidari. Ed non mi ha riferito solo della mia pratica dopo aver terminato il mio addestramento psichiatrico all'Istituto Neuropsichiatrico dell'UCLA, mi ha anche insegnato, sia con l'esempio che con le parole, che quando si ascolta il dolore, la paura e il dolore delle persone è quasi sempre presente. E quando le persone sentono che stai ascoltando senza altri programmi, ma per aiutarti, te lo rivelano, espirano emotivamente, provano sollievo e nel tempo inizieranno a condividere con te le loro speranze e i loro sogni.

Oltre a tutto ciò che Ed mi ha insegnato, ho amato il suo senso dell'umorismo, specialmente quando ha condiviso una parte della saggezza irriverente che ha ricevuto dal suo mentore, lo psicologo di Harvard, Henry A. Murray. Uno di questi brani è stata la definizione di Murray di una "buona morte", che "stava morendo per essere il più piccolo rompicapo per la tua famiglia possibile". E con questa definizione, sono felice di dire Ed ha avuto davvero una bella morte diversi anni fa.

In seguito Al Dorskind, senior executive di MCA Universal, mi ha insegnato molto sul mondo degli affari e sulla vita, visto che avremmo giocato a turni occasionali di golf per vent'anni all'Hillcrest Country Club di Los Angeles. Verso la fine che si è spostato su "Il sabato con Albert", quando lui e io ci incontrammo per pranzo in quel famoso club, dato che la sua salute alla fine si è persa con il cancro alla prostata.

Ward Wieman è stato a capo della pianificazione strategica per Texas Instruments negli anni '60, prima di prestare servizio nella Carter White House e poi di recarsi in California per iniziare la pratica di consulenza sulla costa occidentale per Peat Marwick (ora KPMG). Avevamo avuto una relazione quindicennale soprattutto dopo una sera in cui mi aveva salvato la pancetta dopo aver fatto una tremenda presentazione pomeridiana alla Consultants Roundtable, un'associazione di consulenti.

Dopo aver composto la lunga lista benedetta, ricordando gli atti di cura di questi individui, sentendo il mio apprezzamento per quello che hanno fatto per me, lasciando che la mia gratitudine verso di loro mi lavasse, perdendo quelli che erano morti che non ero letteralmente in grado di ricordare o sperimentare delusione o frustrazione per qualsiasi cosa o chiunque nella mia vita. È durato tutto il resto della giornata e ha avuto un effetto preventivo ogni volta che penso a quella lista o ne scrivo come sto facendo ora.

Solutions Collecting From Web of "Pseudodemenza e Me"