Proteggi i tuoi rapporti comunicando in modo efficace

Tams Eyes/Flickr
Fonte: Tams Eyes / Flickr

Comunicazione e relazioni a distanza

Nei miei primi anni venti, salutai la mia famiglia a New York e mi trasferii a Boston per la scuola di specializzazione. Mentre vivevo a casa dei miei genitori, parlavo sempre con mia madre, mio ​​padre e mio fratello adolescente, e mi sentivo davvero bene a farlo. Dopo che mi sono trasferito, volevo stare vicino, così ho chiamato spesso la mia famiglia. Tuttavia, le telefonate con mio fratello si sono rivelate una grande sfida. L'ho chiamato regolarmente ma di solito non richiamava. Mia madre mi incoraggiò a continuare a chiamarlo, e gli ricordai spesso di chiamarmi – cosa che raramente faceva. Ero turbato e confuso da ciò, come puoi immaginare, e quando ho visitato New York e ho invitato mio fratello a chiamarmi, si è scusato e ha detto che avrebbe richiamato quando ho chiamato. Lo ha fatto per un po ', ma poi si è fermato di nuovo. Mia madre era sconvolta, e lo ero anche io. Sentimenti e pensieri negativi continuavano a scorrere nella mia testa: perché non mi richiamava? Non mi amava? Non gli importava di me?

Questo problema è durato per un paio di anni, fino a quando ho deciso di affrontarlo direttamente. Durante la mia prossima visita a New York, mi sono seduto con lui e ho avuto una conversazione seria. Si è scoperto che mio fratello non ama parlare al telefono. Questa forma di comunicazione lo sottolinea semplicemente. Ha una preferenza molto più forte per l'instant messaging come modalità di comunicazione. Inoltre, il suo cervello di elefante sviluppava un "campo", una varietà di emozioni negative, intorno a comunicare con me. Ciò era dovuto alla combinazione della pressione che provava con me e mia madre, e il senso di colpa e di vergogna che derivava dal fatto che non riusciva a chiamare.

Cosa avrei dovuto fare

Vorrei davvero sapere come si sentiva! Quello che avrei dovuto fare era notare che lui non mi richiamava e parlava subito del problema con lui. Non avrei dovuto insistere sul fatto che lui mi chiamasse, ma invece esprimere la curiosità sul perché non l'avesse fatto. In questo modo, avrei scoperto la sua ansia e lo stress attorno alle conversazioni telefoniche. Non si sarebbe sentito in colpa e sotto pressione. Non mi sarei sentito triste e confuso. Tutti sarebbero stati meglio!

Rilevanza più ampia per la comunicazione e le relazioni

Questa storia illustra l'importanza di adattare il proprio stile comunicativo al proprio pubblico. Molto è stato scritto sul ruolo vitale della comunicazione sul posto di lavoro e nell'impegno civico, specialmente analizzando e prendendo di mira le preferenze del tuo pubblico per raggiungere i tuoi obiettivi di comunicazione. La ricerca dimostra che tale comunicazione è vitale anche nelle nostre vite personali, come ad esempio garantire relazioni sane e romantiche. Gli studi sulla comunicazione familiare hanno anche dimostrato l'importanza di comunicare bene e soprattutto di essere flessibili riguardo al proprio stile di comunicazione e alle proprie preferenze.

Flessibilità e ancoraggio

Tale flessibilità era l'ingrediente mancante nella mia comunicazione a mio fratello. Ho avuto l'obiettivo di coltivare la mia relazione con mio fratello, ma stavo cercando di raggiungere questo obiettivo in un modo che non era intenzionale. Così ho deciso di essere più flessibile e ho iniziato a scambiare messaggi su Facebook con lui, usando la chat di Gmail e altri servizi di messaggistica istantanea. Ci siamo avvicinati e abbiamo avuto una relazione molto migliore. Abbiamo anche lavorato per risolvere problemi occasionali che si sarebbero presentati tra uno di noi e i nostri genitori!

Ora, perché questo problema si è verificato in primo luogo? Bene, dal mio passato crescendo, ho sviluppato un punto di riferimento, in altre parole una percezione di ciò che è normale e appropriato, del telefono è la "strada giusta" per mantenere e coltivare relazioni con persone vicine. Ho sofferto dei pregiudizi di ancoraggio, un pregiudizio cognitivo comune, il nome scientifico per gli errori di pensiero fatti spesso dalle nostre menti. Il bias di ancoraggio si verifica quando le persone si affidano troppo pesantemente alle informazioni che hanno ricevuto in anticipo e non si allontanano sufficientemente da questa ancora in base a nuove informazioni. Ho dovuto riconoscere che ho fallito nella mente di mio fratello e ho dimenticato che la mia mappa mentale non corrisponde alla sua mappa mentale.

Trattare con l'ancoraggio

Quindi, come si può affrontare il bias di ancoraggio? Una strategia utile è ricordare il vantaggio di riesaminare i nostri schemi memorizzati nella cache. Questo termine si riferisce alle abitudini di pensiero e sentimento nella nostra mente che abbiamo assorbito acriticamente dall'ambiente sociale che ci circonda, al contrario delle conclusioni che siamo arrivati ​​dal nostro stesso ragionamento intenzionale. Rivalutare i nostri modelli di pensiero e sentimento memorizzati nella cache ci consente di vedere la realtà in modo più chiaro, prendere decisioni più efficaci e raggiungere i nostri obiettivi, aiutandoci così ad ottenere un maggiore coinvolgimento nelle relazioni personali e in altre aree della vita.

Quindi, ogni volta che ti vedi confuso o turbato da qualcosa che non ti aspetti, fermati a pensare: qual è l'origine della tua confusione? Proviene da una sorta di schema memorizzato nella cache, dove pensi che qualcosa sia l'unica "maniera giusta" di fare le cose? Pensa se ci sono modi alternativi per raggiungere il risultato desiderato. (Questo fa parte di una più ampia strategia di affrontare gli errori di pensiero comuni considerando alternative, che la ricerca mostra è un modo molto efficace per evitare errori di pensiero.) Prova ad elencare almeno 3 alternative e spiega perché ognuna di esse può essere valida e corretta , almeno per le altre persone se non per te. Ricorda, le relazioni sono una strada a doppio senso e devi rispettare l'altra persona e le sue preferenze per comunicare bene.

Domande per la considerazione

  • Riesci a identificare i campi ugh che hai sviluppato? Come gestisci i campi ugh?
  • In che modo, se esiste, puoi essere un comunicatore migliore nelle tue aree di vita professionale, personale e civica?
  • Ci sono casi in cui l'effetto di ancoraggio ti ha portato a prendere decisioni subottimali?
  • Pensi di avere qualche schema memorizzato nella cache che potrebbe essere dannoso per il tuo benessere mentale?
  • In tal caso, quali passi puoi intraprendere per gestire questi schemi memorizzati nella cache?

_______________________________

Bio: Dr. Gleb Tsipursky gestisce una no-profit che ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi usando la scienza per costruire un mondo altruista e fiorente, Intentional Insights, creato tra gli altri libri, e contributi regolari a luoghi di rilievo; ed è un professore di cattedra a tempo determinato nello stato dell'Ohio. Prendi in considerazione l'iscrizione alla newsletter di Intentional Insights; volontariato; la donazione; comprare la merce Puoi supportarlo personalmente su Patreon. Mettiti in contatto con lui su gleb@intentionalinsights.org.

Solutions Collecting From Web of "Proteggi i tuoi rapporti comunicando in modo efficace"