Progresso del pellegrino: battaglia persa di un uomo con autorità

Non era giusto; non era molto bello; non sanguinava bene. Edward Pilgrim, come ogni vittima di un'ingiustizia percepita, non poteva lasciar andare la cosa. Aveva scritto al consiglio comunale, ai giornali, al Ministro degli Interni, al Primo Ministro e alla Regina, per protestare "l'ingiustizia e l'ingiusta situazione in cui uno dei suoi sudditi britannici è stato costretto", ma non ha ricevuto soddisfazione. Trascorse i due giorni prima del 26 settembre 1954 "girovagando per guardare quella terra", poi tornò indietro, entrò nel capannone di un costruttore e si impiccò: un martire della burocrazia.

Pilgrim è stato ucciso dal Town and Country Planning Act del 1947, un tentativo da parte del governo del dopoguerra di affrontare la grave carenza di alloggi mentre stava affrontando un duro colpo nella guerra di classe. Ha acquisito tutti i diritti di sviluppo nello Stato, il che determinerebbe cosa potrebbe essere costruito dove e acquisterà terreno per realizzare questi piani – obbligatoriamente se necessario. La terra sarebbe stata acquistata, non al suo valore per lo sviluppo, ma al valore per il suo uso corrente – diciamo, come pascolo o foresta – risparmiando così il denaro del governo e impedendo ai proprietari terrieri "feudali" di "sfruttare" le pressanti necessità della società. Tutti gli obiettivi apparentemente desiderabili, sostenuti da un'ampia maggioranza di elettori.

Pilgrim non ne sapeva nulla; un uomo al lavoro nel modesto sobborgo londinese di Romford, aveva comprato il lotto libero della porta accanto in modo che i bambini non giocassero a palla contro la sua casa. Il prezzo era sorprendentemente basso, anche se doveva ancora ottenere un mutuo per questo. Ma non puoi dare un prezzo a pace e tranquillità, vero?

Il consiglio locale certamente poteva: comprò la somma di Pilgrim obbligatoriamente per un decimo dei soldi che aveva pagato e costruì un condominio abbastanza alto da impedire alla luce di raggiungere le sue finestre. Le sue proteste non servivano a nulla: per quanto riguardava le autorità, era semplicemente uno speculatore immobiliare troppo incompetente per leggere la piccola stampa. Desiderarono che se ne andasse, anche se non nel modo che sceglieva.

Edward Pilgrim divenne una causa célèbre dopo la morte; Winston Churchill scattò brevemente dalla senilità per accusare il ministro dell'Interno di ucciderlo. Furono fatte delle promesse per riformare il sistema, anche se non in modo retroattivo, né nel caso di Pilgrim. La sua storia ha fornito le basi per quella di Arthur Dent, protagonista della Guida alla galassia di The Hitchhiker , il cui avviso di sfratto era "esposto in fondo a un casellario chiuso a chiave, incastrato in un gabinetto in disuso con un cartello sulla porta che diceva" Attenti a il "Gattopardo". "I pericoli della burocrazia eccessiva erano sorprendentemente chiari.

Quindi dove stanno le cose ora? Lo stesso stato britannico vittimizzato Pilgrim ora impone, non solo ciò che è costruito dove, ma chi dovrebbe arrivare al college. Vieta le persone da determinati luoghi o attività attraverso "Ordini di comportamento anti-sociale". Sta creando un database nazionale di tutte le persone che "entrano in contatto regolare" con i bambini, dalle madri che fanno volontariato a scuola agli autori visitanti che vengono a fare un lettura. Controlla la popolazione attraverso la televisione a circuito chiuso, con una telecamera per ogni quattordici persone.

Di chi è la colpa? La nostra – grazie al nostro mutevole senso di "Noi" e "Loro". "Noi" siamo persone rispettabili, rispettose della legge e autosufficienti che dovrebbero essere autorizzate a fare i nostri affari senza interferenze – tranne quando dobbiamo essere protetti da loro. "Loro" stanno interferendo con i burocrati – tranne quando sono gatti grassi strapagati, o giovani feroci, o immigrati, o persone altezzose che non amano i nostri bambini giocare a pallone. Tuttavia, quando stiamo fornendo un servizio o cercando di far rispettare i regolamenti, diventano le fastidiose eccezioni che si lamentano, o non collaborano, o (come ha detto l'archivista del Pellegrino) "fare un sacco di storie." Questo è naturale se invincibile, l'istinto umano: vogliamo libertà illimitate per noi stessi, mentre ad altri dovrebbe essere impedito di darci fastidio attraverso l'autorità repressiva.

Commetteremo la minima ingiustizia quando possiamo assumerci la maggiore responsabilità per noi stessi. Quindi ricorda Edward Pilgrim la prossima volta che ti sorprendi a pensare "dovrebbero fare qualcosa al riguardo" – perché lo faranno.

Se ti piacciono queste storie di fallibilità umana, ne troverai una nuova ogni giorno su http://bozosapiens.blogspot.com. Ci vediamo lì.

Solutions Collecting From Web of "Progresso del pellegrino: battaglia persa di un uomo con autorità"