Programma in cinque fasi per aiutare il presidente Obama e superare qualsiasi ostacolo

Quando colpiamo gli ostacoli nella vita, troppo spesso siamo tentati di arrabbiarci o di arrenderci. L'alternativa migliore e solitamente meno utilizzata è quella di "aggirare questo ostacolo".

Ho avuto la fortuna di ricevere una bozza in anticipo del libro rivoluzionario di Russell Bishop, "Workaround That Work: come conquistare tutto ciò che sta nel tuo modo di lavorare" (McGraw-Hill, 2011).

Ecco i passi del Vescovo:
I passaggi come li capisco sono semplici e facili da seguire:

Step 1: Prendilo
Step 2: Risultato desiderato – Ora cosa?
Fase 3: Controllo – Cosa puoi fare senza che nessun altro debba muoversi verso il risultato desiderato.
Fase 4: Influenza – Cosa non puoi fare, che avrai bisogno di altri da fornire e un piano per influenzarli.
Passaggio 5: Capacità di risposta: cosa si sta effettivamente facendo per tornare all'ambiente dopo aver svolto i passaggi 1-4.

L'ho già usato per evitare con successo che un bernoccolo si trasformasse in qualcosa di molto più doloroso e ho cementato il processo nella mia psiche per aiutare tutti i futuri dossi e muri che mi venivano incontro.

Stavo dando una sessione di apertura (come TED) a più di 200 dirigenti e dirigenti e mi è stato detto che alcuni dei miei commenti conclusivi hanno offeso in particolare qualcuno del pubblico. Puoi effettivamente vederlo e sentirlo da te: Cambia il tuo pensiero per sempre in 8 minuti.

In queste "persone oltraggiose è il nuovo avvincente" volte, non sono immune dal dire cose che scateneranno forti reazioni nel mio pubblico, ma nel mio cuore l'ultima cosa che voglio fare è ferire i sentimenti delle persone.

Passo 1: Prendilo – Quando ho capito che quello che avevo detto non solo aveva offeso, ma ferito quell'individuo, mi sentivo orribile.

La mia prima risposta fu di dire a me stesso: "La stragrande maggioranza del pubblico non si è offesa e tu non puoi accontentare tutti" e farne un suo problema. Ma nel mio flirtare con l'esteriorità oltraggiosa, ancora fortunatamente vivo un "primo non nuocere" al medico e avevo fatto del male.

Passo 2: Esito – Mi sono quindi chiesto quale fosse il risultato che volevo. Dato che il mio intervento è stato durante la cerimonia di apertura di questa conferenza, il mio risultato desiderato era che non volevo rovinarlo per questo individuo.

Fase 3: Controllo – Mi sono quindi chiesto su cosa ho il controllo e ho capito che quello su cui avevo il controllo era quello che ho detto e fatto, ma nessun controllo su come è stato ascoltato. E ho anche capito che avevo il controllo sull'evitare o avvicinarmi a questo individuo.

Fase 4: Influenza – Poi ho pensato a come avrei potuto influenzare l'individuo in modo da poter alleviare il suo dolore e la sua rabbia in modo che potesse godersi il resto della conferenza e così lui e io non avremmo bisogno di evitarsi l'un l'altro.

Step 5: Response-ability – La risposta che ho avuto è stata quella di applicare una formula che mi è venuta in mente per il mio libro, "I 6 segreti di una relazione duratura: come innamorarsi di nuovo e rimanere lì" (Perigee, $ 15,95) su come ricostruire la fiducia dopo aver offeso qualcuno. In questa formula, accetti che quando offendi o offendi qualcuno, fai scattare ferite, rabbia ed esitazione per abbassare la guardia per farti ferire di nuovo.

Rendendomi conto che sono andato dalla persona quando gli altri non erano più intorno a lui, ho cercato di prendere la sua mano e nel mio, "Chiamami Ron" (un Reagan e Gorbaciov) momento, ho spontaneamente detto: "Ciao, sono Mark Goulston e io comprendiamo che ti ho offeso con alcune delle mie affermazioni nel mio discorso. "Era sbalordito, disarmato e ha risposto spiegando ciò che avevo detto e come sembrava generalizzare ingiustamente verso il suo gruppo etnico (a proposito sono le mie osservazioni conclusive nel mio discorso se lo guardi fino in fondo). Gli ho detto che sapevo che stava prendendo una possibilità e che avevo controllato con gli altri del suo gruppo etnico che mi hanno detto che era più metafora di un insulto razziale e sentivo che era ok ed abbastanza eloquente. Era d'accordo con l'eloquenza. Allora gli ho chiesto: "Se riesci a pensare a un modo migliore di esprimerlo che faccia ancora il punto senza offendere nessuno, la prego di farmelo sapere. E mi dispiace e spero che non toglierà il tuo godimento alla conferenza ".

Non solo accettò le mie scuse, fu così riconoscente che in seguito condivise con me che avere quella conversazione era una delle cose più importanti che gli accadevano alla conferenza.

Il presidente Obama potresti voler fare un tentativo.

I passaggi sono facili da seguire:

Passo 1: Prendilo – Quando si verificano avversità o battute d'arresto, non negare, evitare, dito puntare, creare scuse o lanciare in un grande mea culpa. Cos'è, è. Presidente Obama, sei diventato un esperto nelle elezioni di medio termine. Al suo attivo è stato rapido definirlo un "bombardamento" e assumersene la responsabilità.

Step 2: Risultato desiderato – Okay, quindi hai ottenuto una crema o semplicemente imbarazzato. Ok, quindi le tue valutazioni hanno avuto un successo. Grande affare. È successo a Reagan e Clinton e loro l'hanno trasformato. Qual è il tuo risultato desiderato, il presidente Obama? Infatti, perché non renderlo un risultato straordinario (BTW Xtraordinary Outcomes è il nome di una nuova avventura che ho co-fondato con l'allenatore straordinario, Doc Barham). Invece di indovinare e presumere, perché non mandare persone da entrambi i lati del corridoio verso le persone che rappresentano e chi li ha eletti per scavare ciò che i loro elettori hanno più bisogno e vogliono. Uno dei motivi del successo fenomenale di Apple e di Facebook è che sono in grado di scavare nel loro mercato per scoprire non solo ciò che vogliono e di cui hanno bisogno, ma per capire cosa vogliono e di cui hanno bisogno in futuro.

Step 3: Controllo – Presidente Obama, ciò che controlli è ciò che dici e fai e non ha bisogno che nessun altro ti aiuti con esso. Ti sei assunto la responsabilità della perdita a medio termine, hai ricevuto il messaggio e stai attento al fatto che hai un Congresso diviso.

Fase 4: Influenza – Questo è ciò che puoi influenzare gli altri da fare per raggiungere il risultato desiderato e, se non possibile, un buon risultato. Il bene non è male E perfetto può essere il nemico di ciò che è buono e possibile da raggiungere. Per influenzare gli altri sia all'esterno che all'interno del tuo partito, il presidente Obama, avrai probabilmente bisogno di riparare alcuni recinti e dimostrare ciò che chiamo "vulnerabilità assertiva" invece di "audacia arrogante".

Fase 5: Capacità di risposta – Bishop parla della capacità di risposta delle persone, ovvero della loro capacità di rispondere alle situazioni in modi costruttivi che promuovono il progresso e portano avanti la palla. In parole povere, dimostrare "vulnerabilità assertiva" significa alcuni ben piazzati, "I'm sorry's" (che vuoi dire contro essere semplicemente tattici) e un autentico, attraverso il corridoio, "occhi negli occhi", "a collo nudo" alla possibile ricezione di denti scoperti, "Ho bisogno del tuo aiuto." E se puoi farlo e diventare un evangelista del Popolo e del Popolo che ingiunge a entrambe le parti di servire i loro elettori (dopo aver suscitato ciò che quei componenti vogliono e hanno bisogno) e un futuro (che dovrà avere dei compromessi) a cui tutti gli Stati Uniti vorranno vivere.

Che il presidente Obama utilizzi o meno la formula semplice e rivoluzionaria di Bishop, ti esorto a provarlo. Quando tocchi un muro, puoi davvero toglierti un sacco di stress e follia dalla tua vita. Lo ha fatto per me.

Solutions Collecting From Web of "Programma in cinque fasi per aiutare il presidente Obama e superare qualsiasi ostacolo"