Problemi di matrimonio: risentimento e declino di interesse

Il risentimento può iniziare a minacciare la sopravvivenza della tua relazione senza che nessuno di voi lo sappia e nessuno dei due sta facendo qualcosa di sbagliato. Inizi a forgiare catene di risentimento quando uno di voi lascia involontariamente il tuo interesse per l'altro declino. Non è difficile da fare, poiché l'interesse, lasciato da solo, svanisce naturalmente con familiarità.

La novità stimola l'interesse; una volta che qualcosa diventa familiare, devi lavorare per sostenerlo. Molte persone non lo capiscono – credono che se i loro partner sono meno interessati significa che c'è qualcosa di sbagliato nella relazione. La verità è che col tempo la familiarità di sperimentare sempre la stessa cosa buona ti farà perdere interesse in essa.

Se il calo dell'interesse è uguale in entrambe le parti, la coppia ha buone possibilità di rimanere in contatto poiché mette più energia in cose che supportano indirettamente la relazione, come lavoro, figli e reti sociali. Sfortunatamente, il calo degli interessi è raramente uguale.

Per capire gli effetti dolorosi di una parte che perde interesse, pensa a un momento in cui hai voluto parlare o fare qualcosa con il tuo partner ma non puoi attirare il suo interesse, o peggio, ha perso interesse mentre stavi parlando o facendo ciò che volevi fare. La tua risposta istintiva è stata il rifiuto, che ha stimolato la vergogna o la paura dell'isolamento. Poiché queste sono esperienze dolorose, è probabile che le evitassi spostando l'interesse in qualcos'altro o, più comunemente, con la colpa e il risentimento. Il problema è che il declino dell'interesse può essere così sottile che le coppie sono completamente inconsapevoli di ciò che sta accadendo a loro, fino a quando la catena del risentimento, che si sviluppa per lo più sotto il radar, soffoca la vita fuori dalla loro relazione.

Due per l'altalena
Immagina un'oscillazione con la paura e la vergogna – quasi sempre espressa nei rapporti come risentimento – da un lato e interesse, compassione e sintonizzazione emotiva (connessione) dall'altro. Mentre interesse, compassione e sintonizzazione diminuiscono, la paura, la vergogna e il risentimento salgono. Mentre l'interesse, la compassione e la sintonia aumentano, la paura, la vergogna e il risentimento diminuiscono.

Il modo migliore per alleggerire il peso del risentimento è aumentare la sintonizzazione. E la migliore strategia per farlo è concentrarsi sulla compassione. Ora ecco il tuo dilemma. Ti ritrovi intrappolato nella parte sbagliata dell'altalena perché, quando sei risentito, vuoi che il tuo partner mostri compassione per te. (Sì, vuoi davvero che il tuo partner si preoccupi di come ti senti più di quello che vuoi.) Il problema è che non è probabile che tu abbia compassione quando sei risentito. Se hai mai provato a mostrare compassione a una persona risentita, sai che non è facile. Questo perché il risentimento ci desensibilizza nel mondo interiore degli altri. Ci sentiamo trattati ingiustamente e non ci preoccupiamo di come si sentono. Quindi rimaniamo bloccati dicendo:

"Non mi interessa come ti senti, ma devi preoccuparti di come mi sento."

Le coppie perdono l'assurdità del risentimento perché soccombono all'impulso di giustificarlo sottolineando quanto sia ingiusto l'altro. Convinti di avere il diritto di provare risentimento e di esprimerlo (il che li rende solo più risentiti), perdono il triste fatto che il loro risentimento li ha resi altrettanto insensibili quanto il partner che risentono.

Se vuoi inclinare l'altalena a favore della connessione, devi essere la prima persona nella tua relazione per sostituire il risentimento con la compassione. È così che sfuggi all'impotenza della reattività e realizza il vero potere di fedeltà ai tuoi valori più profondi.

Compassionpower

Solutions Collecting From Web of "Problemi di matrimonio: risentimento e declino di interesse"