Prime esperienze sessuali e menarca

Di recente ho dato un'occhiata a un blog che ha evidenziato come le prime esperienze sessuali siano sempre memorabili e indicative di un futuro adeguamento sessuale. Sarebbe interessante se fosse così. Una storia sessuale, come ogni altro aspetto di una storia personale, è presa da ogni paziente all'inizio del trattamento proprio perché le prime esperienze prefigurano un comportamento successivo. In effetti, chiedo a ogni paziente del sesso come parte di una storia complessiva. Tuttavia, non sono stato colpito da una connessione tra la prima esperienza sessuale e il successivo adattamento sessuale di quella persona. E non è certamente vero che le persone ricordino sempre la prima volta che hanno avuto rapporti sessuali, anche se di solito ricordano la loro relazione in quel momento. Chiedo regolarmente queste cose quando parlo con i pazienti della loro esperienza accademica e sociale nelle scuole superiori, perché il sesso di solito inizia intorno a quel momento.

Chiedo: "Quando hai iniziato ad uscire per la prima volta?" Dopo che mi hanno detto, chiedo: "Come è andata?"

Le esperienze a me riferite variano, in parte perché "appuntamenti" significa cose diverse per persone diverse, a volte riferite a un gruppo di ragazze e ragazzi che escono insieme, ma più spesso riferendosi ad uscire con una persona in coppia. Qualsiasi esperienza di incontri che si discosti significativamente da ciò che fanno gli altri bambini – in un particolare momento e luogo – può avere un significato. Nella nostra cultura, per esempio, un ragazzo o una ragazza che non hanno esperienze di incontri fino al college, o dopo, potrebbero essere inibiti. Qualcosa di simile può essere detto per qualsiasi comportamento molto diverso dalla norma. Non si può dire in modo affidabile che cosa comportino tali comportamenti estremi, ma si può ragionevolmente presumere che significhi qualcosa.

Successivamente, chiedo del sesso. "Quando è stata la tua prima esperienza sessuale?" C'è un'ambiguità intenzionale in quella domanda. La maggior parte della gente pensa che parli di rapporti sessuali; alcuni chiedono se questo è ciò che intendo, o si offrono volontariamente storie su altre esperienze sessuali. Ogni risposta riflette un punto di vista. Le circostanze in cui i rapporti sessuali avvengono per primi sono, come qualcuno potrebbe supporre, molto diversi. Le età variano da molto giovani, undici o dodici, a non affatto – o per niente fino al matrimonio.

Penso che fare sesso in giovane età spesso rifletta una vita familiare un po 'disorganizzata e non sorvegliata. All'altro estremo, quelli che non hanno rapporti sessuali tra i vent'anni a volte danno ragioni religiose come spiegazione. Dal momento che ci sono alcuni che sono altrettanto religiosi, cresciuti nelle religioni che proibiscono il sesso prematrimoniale – che comunque si comportano in modo sessuale nella stessa misura degli altri nella nostra società – presumo che coloro che aderiscono rigorosamente a tale proibizione rispondono ad emozioni influenze anche. So che alcune persone che leggono questo saranno infastidite. Loro, loro stessi, sono ora, o erano, vergini quando si sono sposati; e pensano che le loro opinioni religiose – una questione di giusto e sbagliato – siano sufficienti per spiegare la loro astinenza. Può darsi. Ci sono chiaramente altri che hanno semplicemente paura del sesso e che usano le giustificazioni religiose come scuse per evitarlo. Si potrebbe prevedere che queste persone avranno difficoltà ad adattarsi alla vita sessuale anche dopo il matrimonio. D'altra parte, ci sono certamente alcuni che si sposano in ritardo, come vergini, e hanno una vita sessuale perfettamente normale durante il loro matrimonio.

Tuttavia, la mia impressione, basandosi esclusivamente sulla mia esperienza clinica, è che ci sono meno persone astinenti rispetto a quaranta anni fa. Di conseguenza, è ragionevole supporre che quei pochi che rimangono vergini a causa delle credenze religiose siano più propensi di quanto avrebbero fatto in passato per essere influenzati anche da influenze emotive. Dovrei menzionare a questo proposito che il comportamento sessuale non sempre si accende come una lampadina dopo il matrimonio. Ho trattato coppie sessualmente inesperte che sono state sposate per un anno o due senza poter consumare il loro matrimonio.

Le prime esperienze sessuali possono nascere da relazioni amorose precoci, ma anche da stupro, da incontri ubriachi e da una miriade di altre circostanze specifiche. Più tipicamente si verificano nel contesto di relazioni che continuano per periodi prolungati, anche nell'adolescenza.

Chiedo: "Come sono andate queste prime esperienze?" Le risposte che ottengo sono varie. La maggior parte della gente dice "Va tutto bene". "O" bene ". Alcune persone dicono qualcosa dell'ordine," non così buono "o" era una grande delusione ". A volte quelle prime esposizioni al sesso sono un risultato di cedere alle pressioni sociali. A volte il sesso era doloroso. A volte era traumatico. Quegli incontri possono, o no, colorare i successivi atteggiamenti dell'individuo nei confronti del sesso. Se lo fanno, non è in un modo così coerente che posso prevedere il loro effetto più tardi nella vita. Sorprendentemente. Sembra che gli incontri sessuali violenti o aggressivi – o incesti – abbiano maggiori probabilità di portare a cambiamenti nell'immagine di sé piuttosto che a disturbi di un successivo adattamento sessuale.

Avendo sollevato il tema del sesso, chiedo sempre: "Hai mai avuto problemi sessuali?" La maggior parte delle persone no. Alcune persone mi chiedono cosa intendo e poi danno una risposta ambigua. Se danno indicazioni di insoddisfazione, chiedo loro che tipo di problemi.

Negli uomini, ci sono due tipi di disfunzione sessuale: in primo luogo, problemi a mantenere l'erezione (impotenza, attualmente chiamata eufemisticamente "disfunzione erettile" o, come si dice nelle pubblicità, "ED") in secondo luogo, disturbi dell'orgasmo: eiaculazione precoce, o eiaculazione ritardata. Entrambi, quando si verificano all'inizio della loro vita, si pensa siano causati psicologicamente, L'uso di farmaci antidepressivi ad alte dosi, in particolare i farmaci serotinergici, causa anche orgasmo ritardato, anche nelle donne. L'effetto è tale che questi farmaci possono essere usati per trattare l'eiaculazione precoce. (Ricordo un gentiluomo che ha raggiunto il culmine troppo presto, o è andato avanti troppo a lungo, a seconda della quantità di medicine che ha preso. Come i riccioli d'oro, ha presto trovato la giusta quantità esatta)

Le donne sembrano meno probabili quando danno una storia iniziale per lamentarsi dei problemi sessuali. Quando lo fanno, parlano di difficoltà che raggiungono il culmine – in misura diversa. Nessuno, maschio o femmina, funziona sempre senza problemi sessuali; ma alcuni individui hanno sempre difficoltà e sono insoddisfatti della loro vita sessuale.

In ogni caso, gli estremi del comportamento sessuale durante l'adolescenza possono essere usati in modo ragionevole per attirare l'attenzione del medico sui possibili disturbi del successivo comportamento sessuale e, in modo più espansivo, a volte su altri disturbi dell'adattamento sociale. MA LE GENERALIZZAZIONI BASATE SU QUESTE ESPERIENZE LIMITATE LIMITATE DEL SESSO DEVONO ESSERE MOLTO TENTATIVI. A questo proposito, dovrei dire che qualsiasi spiegazione del comportamento umano – o di qualsiasi altra congettura scientifica – che sia fatta retrospettivamente dovrebbe sempre essere considerata come speculativa – forse, forse – ma probabilmente sbagliata. Le vere spiegazioni scientifiche dovrebbero essere in grado di PREVEDERE cosa accadrà. Idealmente, dovremmo essere in grado di dire che questo tipo di incontro sessuale, qualunque esso sia – abuso infantile, per esempio – dovrebbe essere in grado di prevedere quale tipo di disturbo si svilupperà in seguito nella vita, E NON LO FA! Ogni tipo di difficoltà psicologica nell'età adulta è stata attribuita in retrospettiva agli abusi sessuali della prima infanzia. Queste "spiegazioni" sono il risultato di psicoterapie fuorviate che incoraggiano ricordi imprecisi. Le false accuse di abuso sessuale infantile hanno devastato alcune famiglie. Alcuni uomini e donne stanno languendo in prigione perché questi rapporti sono stati creduti da procuratori e giurie creduloni.

Poiché le spiegazioni psicologiche tendono ad essere retrospettive, dovrebbero essere sempre prese con un pizzico di sale. I ricordi sono sempre interessanti, ma riportano eventi che potrebbero non essere mai accaduti. Freud lottò per determinare se gli incontri incestuosi dei suoi pazienti riferiti a lui fossero reali o immaginati. Non è sempre facile da dire. Qual è, allora, lo scopo di prendere una storia psichiatrica? Non è solo per scoprire la spiegazione di chi è diventata quella persona e perché; è per capire meglio la reazione di quella persona alle sue attuali esperienze. Ognuno ha una storia della sua vita; e il terapeuta deve capire quella storia per aiutare quel paziente ad affrontare quei problemi che appaiono nel presente.

Durante quel periodo iniziale di prendere la storia di un paziente, la gamma di risposte date a una domanda sulle prime esperienze sessuali non è ampia. Alcune esperienze erano buone; e altri non erano così buoni, nemmeno cattivi; ma le donne riferiscono una varietà molto più grande di reazioni quando parlano di un altro cambiamento fisico universale – il menarca – il primo periodo mestruale. Nonostante gli avvertimenti che ho riportato sopra sull'attribuzione di troppa importanza a certi ricordi, penso che l'esperienza di una donna con menarca suggerisca atteggiamenti che lei aveva – e potrebbe continuare ad avere – sul crescere e sul comportamento sessuale, in particolare.

Queste sono alcune delle esperienze di cui hanno parlato le donne adulte quando hanno ricordato il loro primo periodo:

Piacere: "Non vedevo l'ora del mio periodo. Ero l'ultima persona della mia classe a ottenerlo. "O," Andavo in giro vantandosi con mia sorella ".

Paura: "Nessuno mi ha detto cosa aspettarsi. Pensavo di farmi male. "

Imbarazzo: "Non l'ho detto a nessuno per mesi. Ho usato uno straccio ". O," Tutti in famiglia mi prendevano in giro ". O" Ero imbarazzato da tutto quello che succedeva, come lo sviluppo del seno ".

Senso di colpa: "Non sapevo cosa fosse. Pensavo di aver fatto qualcosa di sbagliato. "

Eccitazione: "Ho detto a tutti. Ho chiesto a mia madre se potessi comprare un vestito nuovo. "

Rabbia: "Non volevo che succedesse. Ero più giovane di tutti. "

Nessuna reazione: "Non è stato un grosso problema". Or. "Non ricordo." Non ricordo che sia così raro, a volte sospetto che la donna con cui sto parlando non sia sincera.

Lascio al lettore la possibilità di indovinare, come devo fare, quali sono le diverse risposte che suggeriscono sulla reazione che queste donne devono crescere da donna e su come si sentono o sentono riguardo alle loro successive vite sessuali.

Sfortunatamente, non c'è un cambiamento fisico simile che simboleggi e incapsuli un ragazzo che diventa adulto. (C) Fredric Neuman 2013 Segui il blog di Dr. Neuman su fredricneumanmd, con / blog

Solutions Collecting From Web of "Prime esperienze sessuali e menarca"