Prevenire la malattia mentale

Tra poche settimane ospiterò una conferenza a Ross Priory sulle rive del Loch Lomond su un argomento controverso. Prevenire la malattia mentale: passato, presente e futuro è una conferenza sulla storia delle parti e un seminario di testimonianza parziale, in cui sei psichiatri (3 britannici, 3 americani) discuteranno le loro intese e le loro esperienze di prevenzione psichiatrica.

La prevenzione è il santo graal della medicina (letteralmente, in un certo senso), ma probabilmente non ci concentriamo su ciò che dovremmo. Questo non è sempre stato il caso. Nel diciannovesimo secolo, quando non siamo riusciti a trattare molte delle malattie infettive endemiche in modo molto efficace, ci siamo concentrati molto sulla prevenzione affrontando i servizi igienici. Uno dei principali sforzi in molte città, ad esempio, era fornire acqua potabile pulita. L'acqua che bevo a Glasgow oggi proviene dal Loch Katrine (40 miglia di distanza), e viene da lì dal 1859, quando fu costruito un oleodotto per portare acqua pulita alla città. La disponibilità di questa acqua incontaminata, insieme alla fornitura di servizi igienici migliori, è stato un fattore importante per sradicare malattie come il colera e il tifo. Ha un buon sapore anche

Innumerevoli altre misure preventive, che vanno dall'aria pulita e dalla legislazione antifumo alla pastorizzazione e alle cinture di sicurezza, hanno impedito molte morti, malattie e ferite poiché, così come gli interventi medici, come la vaccinazione. Ma quando si tratta di molte malattie croniche, che vanno dal cancro e dalle malattie cardiache al diabete e alle malattie mentali, sembra che ci si concentri maggiormente sullo sviluppo di farmaci migliori rispetto a strategie preventive efficaci. Penso che questo sia particolarmente il caso della malattia mentale.

Per gran parte del ventesimo secolo, la prevenzione della malattia mentale è stata pensata come una possibilità reale. I movimenti di orientamento infantile e di igiene mentale della prima metà del ventesimo secolo e la psichiatria sociale e i movimenti di salute mentale della comunità della seconda metà del ventesimo secolo ne forniscono un buon esempio. Ma negli ultimi trenta o quarant'anni, l'attenzione sulla prevenzione è scivolata in qualche modo. Parte di questo potrebbe essere dovuto alle paure sull'ingegneria sociale e all'interferenza troppo nella vita delle persone. Parte di questo è anche dovuto alla disponibilità di psicofarmaci. Ma come indica l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la malattia mentale sarà presto la forma più comune di malattia a livello globale – non dovremmo forse pensare un po 'di più al tentativo di prevenirlo piuttosto che trattarlo semplicemente? Non un'oncia di prevenzione vale più di un chilo di cura?

Ci sono una serie di ragioni per cui evitiamo la prevenzione quando si tratta di malattie mentali. Prima di tutto, da quando la deistituzionalizzazione (quando la cura della malattia mentale è passata dagli ospedali psichiatrici residenziali alla comunità e agli ospedali generali), il numero di persone che hanno bisogno di cure ha superato molti tentativi di prevenzione. Ciò è stato aggravato dall'emergere di "nuovi" disturbi mentali, quali ADHD, lieve depressione e altri disturbi riscontrati nella DSM. In secondo luogo, una grande attenzione è stata rivolta alla riduzione dello stigma della malattia mentale. Questo è assolutamente lodevole – e gioca un ruolo nella prevenzione – ma probabilmente porta a più diagnosi. Terzo e più importante è l'ampia gamma di fattori che contribuiscono alla nostra salute mentale. Alcuni disturbi sono chiaramente causati dalla disfunzione neurologica, ma una miriade di altri possono essere attribuiti ad altri fattori scatenanti, che vanno dagli inquinanti nell'ambiente (ad esempio piombo) agli abusi sessuali. È molto difficile scoprire tutti questi fattori in un individuo, per non parlare di una popolazione. Ma è qualcosa che penso che dobbiamo iniziare a fare.

Nella mia ricerca sulla storia dell'allergia al cibo, sono spesso confuso dalla mancanza di curiosità e creatività genuina che c'è quando si tratta di spiegare l'emergenza dell'allergia alimentare nel ventesimo secolo. Ancora una volta, ci si concentra molto sul trattamento e sulla prevenzione delle esposizioni accidentali (completamente legittimamente), ma non tanto sull'affrontare il problema più spinoso di ciò che sta causando un aumento dei tassi di allergia alimentare in primo luogo. Penso che ci sia un parallelo nella salute mentale. Spero che la mia conferenza sia solo un passo per incoraggiare più persone a pensare a cosa causa la malattia mentale e come prevenirla.

Solutions Collecting From Web of "Prevenire la malattia mentale"