Pressione per riuscire a scuola media

Jeff Turner/Flickr
Fonte: Jeff Turner / Flickr

I titoli sull'intensa pressione che gli studenti delle scuole superiori nelle comunità della classe medio-alta devono affrontare per avere successo e essere accettati in un buon college sono comuni. Uno studio del novembre 2016 di Lucia Ciciolla e dei suoi colleghi mostra che anche le scuole medie percepiscono la pressione da raggiungere, ed è legata sia al benessere più povero che ai voti peggiori.

I ricercatori hanno chiesto alla sesta classe in una comunità benestante di classificare i primi tre dei sei possibili valori che i loro genitori potrebbero tenere per loro. L'insieme dei valori consisteva in tre relativi al conseguimento (frequentare un buon college, eccellere accademicamente, avere una carriera di successo nel futuro) e tre relativi alla gentilezza (essere rispettosi verso gli altri, cercare di aiutare gli altri bisognosi, essere gentili con gli altri) . Sulla base di queste classifiche, ogni studente ha ricevuto un punteggio per il focus sulla realizzazione e la gentilezza per ciascun genitore. È importante notare che attribuire un valore elevato alla gentilezza non significa che i genitori non valutino il successo; è una questione di enfasi. Gli investigatori hanno anche misurato le percezioni dei bambini su quanto siano critici i loro genitori.

I risultati hanno mostrato che quando i bambini percepivano che entrambi i genitori avevano un valore maggiore o minore della gentilezza, erano migliori sia dal punto di vista psicologico che accademico. Rispetto ai bambini che percepivano che i loro genitori valutavano il successo più della gentilezza, avevano una maggiore autostima, meno sintomi di ansia e depressione e prestazioni scolastiche migliori. I bambini peggiori sono quelli che hanno sperimentato almeno un genitore che ha valutato il successo rispetto alla gentilezza e percepito anche un alto grado di critica da parte dei genitori.

Plausibile non significa causale

Si trattava di uno studio trasversale, basato su questionari, quindi non possiamo concludere che quando i genitori valutano il successo rispetto alla gentilezza, questo causa problemi ai bambini. Mentre questa è un'idea plausibile, questo studio non lo dimostra. Lo studio non misura il comportamento del genitore oi valori effettivi del genitore. È possibile che i bambini più angosciati siano inclini a vedere i loro genitori come più negativi ed esigenti. È anche possibile che la direzione causale sia invertita: una cattiva prestazione accademica potrebbe innescare la critica dei genitori e l'enfasi sul successo. È facile immaginare come i genitori di un bambino che sta facendo male a scuola potrebbero mettere molta attenzione agli accademici. È anche possibile che alcuni altri fattori, come lo stress familiare, causino sia un senso di pressione da raggiungere sia un funzionamento peggiore.

Comunicare i nostri valori sul successo

Lo studio solleva alcune domande interessanti per i genitori per riflettere su quali valori comunicare ai nostri figli e su come lo facciamo. La maggior parte dei genitori vuole che i loro figli facciano bene e siano gentili. Ciciolla e colleghi suggeriscono che nelle comunità in cui c'è una grande enfasi sulla realizzazione esterna, i genitori possono giocare un ruolo importante nel controbilanciare questo con un messaggio sull'importanza della gentilezza.

I bambini imparano di più da ciò che facciamo che da ciò che diciamo. Vale la pena pensare a quali potrebbero essere le nostre azioni per spiegare ai nostri figli le nostre priorità.

Conosciamo i loro amici? Facciamo del tempo per stare insieme con altre famiglie? Parliamo con loro dei loro interessi e nutrono la loro curiosità? Riconosciamo e incoraggiamo atti di gentilezza? Modelliamo la gentilezza nel modo in cui interagiamo con i membri della nostra famiglia? I nostri figli ci vedono fare di tutto per aiutare gli altri? Siamo collegati alle nostre comunità in modi significativi? Come ci relazioniamo con persone diverse da noi?

In che modo i nostri figli ci vedono reagire al nostro lavoro? Vedono l'interesse, il divertimento e l'equilibrio o semplicemente lo stress non-stop?

Quando i nostri figli hanno bisogno del nostro aiuto con il lavoro scolastico, siamo in grado di darlo in un modo che comunichi la nostra fede nella loro capacità di apprendere e crescere? Li coinvolgiamo nel proporre piani e soluzioni? Le nostre aspettative sono realistiche per questo particolare bambino in questo particolare momento? Offriamo incoraggiamento per il progresso?

Gli anni della scuola media sono un momento importante in cui i bambini iniziano a sviluppare il proprio senso dei valori. Come genitori, ha senso per noi cercare di guidarli verso valori che portino ad entrambi soddisfazione e successo, qualunque cosa significhi per loro.

_____________________________________________________

© Eileen Kennedy-Moore, PhD.

Iscriviti alla NEWSLETTER via email mensile per essere informato sui nuovi messaggi di Growing Friendships.

Eileen Kennedy-Moore, PhD , è una psicologa clinica, autrice e relatrice, con sede a Princeton, NJ (licenziatario n ° 35SI00425400). I suoi libri e video includono: Raising Emotionally e Socially Healthy Kids (serie audio / video, 70% di sconto su www.TheGreatCourses.com/Kids ), Smart Parenting per Smart Kids, The Unwritten Rules of Friendship e What About Me? 12 modi per attirare l'attenzione dei tuoi genitori senza colpire tua sorella (per i bambini). Maggiori informazioni su www.EileenKennedyMoore.com

I post di Friendships in crescita sono solo a scopo didattico. Siete invitati a collegarvi a questo post, ma per favore non riprodurlo senza il permesso scritto dell'autore.

Credito fotografico: "Basketball Shadows" di Jeff Turner / CC BY 2.0

Solutions Collecting From Web of "Pressione per riuscire a scuola media"