Presidente Obama e Skin Tone

Il leader della maggioranza al Senato degli Stati Uniti, Harry Reid, si ritrova in acqua calda oggi perché una volta ha affermato (prima che Barack Obama fosse eletto presidente) che il fatto che Obama fosse "di pelle chiara" potesse parlare senza un "dialetto negro" significava che poteva avere un colpo serio a correre per il presidente. I commenti sono stati riportati in un nuovo libro chiamato Game Change.

Ora Reid si sta scusando con chiunque lo ascolti. Ma a parte le parole, sembra che gran parte della controversia risieda nel fatto che Reid stava dicendo che il colore della pelle e l'accento sono importanti in politica. L'unica cosa stupefacente di questa controversia è che sosteniamo di esserne stupiti. La vita di tutti i giorni e diversi piccoli magazzini di studi osservazionali e sperimentali mostrano che le caratteristiche, il tono della pelle, la consistenza e l'accento dei capelli sono molto importanti nella vita sociale e politica americana, come in molte parti del mondo. È un aspetto del razzismo che rende quasi tutti a disagio, perché la maggior parte di noi preferisce pensare alla razza usando categorie ampie – bianco o nero. Ma all'interno del "nero" o "afro-americano", esistono interi sistemi di caste con effetti profondi sulle prestazioni scolastiche, assunzione di lavoro, risultati di salute e, sì, politica.

In The Hidden Brain, esploro gli effetti di ciò che alcuni studiosi chiamano colorismo sul sistema di giustizia criminale e in politica. Se dovessimo arrabbiarci per qualcosa, non dovremmo preoccuparci del fatto che gli incidenti di nascita continuino ad avere effetti così profondi sulle nostre vite?

Scopri di più su The Hidden Brain, Seguimi su Twitter e Unisciti a me su Facebook

Solutions Collecting From Web of "Presidente Obama e Skin Tone"