Pregiudizio e le elezioni

Gli psicologi sociali interessati al pregiudizio potrebbero utilmente rivolgere la loro attenzione a una serie di pregiudizi dilaganti e distruttivi, vale a dire il modo in cui repubblicani e democratici si guardano l'un l'altro.

Il pregiudizio è uno dei fenomeni più studiati nel mio campo di psicologia sociale. Ma penso che ai miei colleghi manchi la barca, almeno se il loro obiettivo è comprendere la natura e il funzionamento del pregiudizio. Trascorrono enormi quantità di tempo e sforzi studiando il pregiudizio anti-nero tra i bianchi americani. Questo, sicuramente, è uno dei pregiudizi meno tipici nella storia del mondo, sovrapposti com'è dal conflitto, dalla negazione, dalla colpevolezza, dalla correttezza politica e da altre pressioni compromettenti.

Al contrario, se vogliono capire il pregiudizio, posso suggerire che un luogo ideale sarebbe studiare come si sentono democratici e repubblicani l'uno dell'altro?

Come osservatore non partigiano della politica americana, trovo alternativamente scioccante e deprimente ascoltare come i democratici ei repubblicani parlano l'uno dell'altro. Entrambi sembrano intenzionati a vedersi nella peggiore luce possibile. Prendono piacere allegramente nei fallimenti e negli scandali dell'altra parte. Trovano i peggiori esempi di comportamento dell'altro e li trattengono come se fossero tipici.

Il pregiudizio politico del partito sembra non avere alcuna ambivalenza o conflitto o reticenza che caratterizzi il pregiudizio razziale americano. Le persone che rabbrividire al pensiero che qualsiasi commento, anche basato su fatti solidi, potrebbe essere interpretato per contenere la minima critica di qualcuno di un'altra razza, attribuirà allegramente e apertamente ogni sorta di tratti terribili ai membri dell'opposizione politica.

Nella mia impressione, il pregiudizio politico è peggiorato progressivamente negli ultimi anni. Per molto tempo, ho pensato di aver ascoltato abbastanza democratici e repubblicani che parlavano dell'altro per discernere i temi principali. I repubblicani consideravano i democratici stupidi. I democratici consideravano i repubblicani come malvagi. Questo aveva senso in termini del modo tradizionale in cui operava la politica americana. Dal mio punto di vista, la politica riguarda principalmente i compromessi tra alti ideali di prendersi cura di tutti e la preoccupazione pragmatica di prendersi cura dell'economia in modo da creare ricchezza. I democratici tendevano a scendere dalla parte degli ideali e prendersi cura delle persone, anche se ciò significava spendere troppo, motivo per cui i repubblicani li ritenevano stupidi. I repubblicani tendevano a concentrarsi sulla protezione degli affari e dell'economia, anche a costo di far soffrire le persone, motivo per cui i democratici li ritenevano malvagi.

A dire il vero, quella semplice formula non si applica più. La recente amministrazione repubblicana non era fiscalmente prudente, e abbracciava alcuni ideali, anche se non quelli riconosciuti dai democratici. Quindi Bush e il suo gruppo sono visti dai loro detrattori sia stupidi che malvagi. Sembra che stiamo per vedere i democratici prendere il comando, e ho il sospetto che i loro detrattori troveranno presto motivi per rimproverarli sia come stupidi che come cattivi.

Studiare questo marchio di pregiudizi produrrebbe una conoscenza del pregiudizio che è probabilmente molto più tipica dello studio del pregiudizio anti-black white. In tutta la storia del mondo, i pregiudizi sono stati probabilmente aperti e avidi, cogliendo qualsiasi tratto negativo che possa plausibilmente essere puntato sul bersaglio. Che ne dici, qualcuno? Tempo per la ricerca?

Solutions Collecting From Web of "Pregiudizio e le elezioni"