Preferiamo i sogni alla realtà? Sogni, UFO e Extraterrestri

Dreams and Reality - Tobey Albright's Grandmother

"Inception" di Christopher Nolan è più di un'icona di film incipiente. È il sogno bagnato di un dottore del sonno, un thriller ambientato nel paesaggio della mente. Quindi, quando i giornalisti mi chiedono se è possibile manipolare i sogni degli altri, non dovrei essere sorpreso. La risposta? No. L'attuale probabilità di un'invasione intelligente dei sogni equivale all'incirca alla mia capacità di guidare la mia Corolla del '97 al campo base lunare dell'Apollo 11.
Ultimamente mi viene spesso chiesto se le persone preferiscono i sogni alla realtà. In genere rispondo che solo pochi psicotici e commentatori politici sembrano preferire i sogni alla scommessa consensuale che chiamiamo realtà. Ma di questi tempi non ne sono così sicuro.

Misteri irrisolti

Nei primi anni '90 un giornalista locale mi ha interrogato sui rapimenti di alieni. Ho osservato in modo superficiale che gran parte di ciò che gli "addotti" hanno descritto sembrava una paralisi del sonno: stati tra il sonno REM e il risveglio, dove le persone hanno esperienze bizzarre e spaventose extracorporee. Gli eventi umani incoscienti sono in realtà molto comuni; circa la metà della popolazione sperimenta la paralisi del sonno. Poco dopo ho ricevuto una chiamata da un produttore della serie TV "Unsolved Mysteries", chiedendo se sarei disposto a spiegare "la mia teoria" sulla macchina fotografica.
Uh Oh. Ho esitato ad apparire accanto a un grande modello di un alieno che applica strumenti dentali del XX secolo per violare una commovente e sfortunata terrestre. Una settimana dopo il produttore ha richiamato per dire: "Scusa, non possiamo fare lo spettacolo. Abbiamo avuto difficoltà a trovare qualcuno credibile da "The Other Side". "
Uff.
Negli anni successivi la polemica esplose, mentre il professore di Harvard John Mack pubblicò il suo studio su centinaia di persone che descrivevano i loro rapimenti alieni, spesso ripetuti. Carl Sagan ha ampliato la "mia teoria" affermando che molti di questi rapimenti erano probabilmente la paralisi del sonno, anche se molti si sono verificati nella luce del giorno.
Più tardi ho discusso l'inquietante con il mio defunto amico, il romanziere Stuart Kaminsky. Prima delle riprese dell'ET di Spielberg, Stu ha chiesto allo studio di scrivere una recensione della letteratura storica sugli UFO. Annuì mentre mi parlava di un rapporto di un giornale di una città occidentale che descrive centinaia di persone che si radunavano intorno a Main Street per guardare un "oggetto a forma di sigaro" danzare pigramente nel cielo del pomeriggio. La data: 1893.

UFO e sogni di governo

Gli UFO catturano ancora i media. Recentemente la BBC ha riferito che Winston Churchill ha personalmente soppresso le segnalazioni di avvistamenti UFO da parte degli equipaggi dei bombardieri della RAF, non volendo danneggiare il "morale pubblico" in tempo di guerra. Molto dopo "The X-Files", molte persone desiderano ancora conoscere la verità sugli extraterrestri; e secondo The Week, circa un quinto della popolazione mondiale crede che gli ET vivano tra noi. Ciò significa che per oltre un miliardo di persone, il ritratto di Man In Black di Manhattan come isola di asilo per gli stranieri non è uno scherzo.

Sogni, memoria e saggezza dell'inconscio

I sogni sono in molti modi i sottoprodotti frammentati della rielaborazione del ricordo del cervello, potenziata dal sonno. Tutti i ricordi del nostro giorno precedente – una enorme quantità di informazioni, principalmente inconsapevole, devono essere elaborati, ricordati o dimenticati. Fortunatamente gran parte di questo materiale sembra essere riassunta e poi scaricata, oppure la nostra capacità di apprendere nuove informazioni potrebbe essere fatalmente compromessa.
Tuttavia, quando accenno alle persone che i ricordi vengono ricostruiti e rifatti ogni volta che vengono recuperati, le reazioni vanno dall'indifferenza alla confusione. Quando spiego ulteriormente che i ricordi, come i sogni, non sono fissi come CD o DVD ma cambiano continuamente, le bocche si abbassano come se avessi descritto un atto sessuale pubblico. La maggior parte di noi vuole che la nostra realtà sia dura e definita, ciò che "Io" ricorda e profondamente resista nel riconoscere quanto velocemente il corpo si riconfigura e la nostra coscienza.

Chi farà l'intervista?

Se i nostri ricordi più potenti possono essere inventati inconsciamente, come dimostra il neurologo Oliver Sacks nel suo memoriale "Zio Tungsteno", è solo una questione di tempo prima che le persone "ricordino" le loro "vere origini" e gli extraterrestri si dichiarino pubblicamente. Una cultura ossessionata dalle celebrità richiede nuovi tipi di celebrità, e gli ET dovrebbero adattarsi al progetto.
La domanda più grande è: chi farà l'intervista? Geraldo rimane in un lungo declino e Larry King non è in linea. Oprah sta gettando la spugna. Anche se il meraviglioso tour di Stephen Colbert del National Air and Space Museum lo rende un candidato forte, vorrei ingrassare per gli alieni che escono attraverso Jon Stewart. Stewart ha le braciole dei media, ogni giorno descrive come la realtà della TV e dei media sia completamente irreale. Ha anche avuto esperienze personali di ET: nel film "The Faculty", ha interpretato un professore di scienze il cui corpo è stato rilevato da alieni parassiti.
Quindi, quando il primo extraterrestre pubblico debitamente documentato compare sul Daily Show, ricorda: non è un sogno. L'hai visto prima qui.

Solutions Collecting From Web of "Preferiamo i sogni alla realtà? Sogni, UFO e Extraterrestri"