Predatori adescatori

Tony Ciaglia era un normale ragazzo adolescente fino a quando un incidente gli ha cambiato la vita. Ha subito una lesione cerebrale traumatica al lobo frontale che ha cambiato drasticamente la sua personalità. Si sentiva depresso, arrabbiato e confuso, e spesso odiava quelli che un tempo aveva amato. Costantemente medicato per controllare i suoi stati d'animo, Tony non poteva filtrare o inibire atti socialmente inappropriati. Poi ha scoperto serial killer.

Il recente libro dello scrittore Pete Earley, The Serial Killer Whisperer, è davvero unico. Ha incontrato Tony e la sua famiglia e ha mappato la difficile esperienza che ha reso Tony notevolmente in risonanza con alcuni degli uomini più meschini in vita. Quindi, questa narrativa avvincente ruota attorno al problema più rilevante della criminologia oggi: il cervello criminale .

Nella mia ricerca, ho rintracciato casi del secolo scorso di esperti di salute mentale che si sono uniti agli assassini per corteggiare queste rivelazioni in franche rivelazioni. Oggi sappiamo di più sul ruolo del cervello nella prospettiva e nel comportamento deformati di un individuo violento. Mentre il libro di Earley supporta ciò che i neuroscienziati hanno scoperto, aggiunge anche un punto chiave: le scansioni cerebrali da sole non spiegheranno ciò che motiva la violenza estrema.

Quando Tony ha letto alcuni account su Internet di serial killer, ha pensato che i loro atteggiamenti sembravano simili ai suoi. Lesse di più e divenne ossessionato. Voleva conoscerli personalmente. Con l'attento monitoraggio di suo padre, ha preso dozzine di corrispondenze con artisti del calibro di Tommy Lynn Sells, David Gore, Arthur Shawcross, Ken Bianchi e Joe Metheny.

Tony ha raccontato loro dell'incidente e delle sue conseguenze emotive, e hanno liberamente confidato la loro esperienza di prendere di mira e uccidere le loro vittime. Le loro lettere erano volgari e brutali, ma a causa della lesione cerebrale di Tony, poteva ascoltare senza giudizio. Comprendeva il loro odio e la rabbia perché lo sentiva anche lui. Ha persino assorbito il loro linguaggio e ha iniziato a usarlo.

Tuttavia, a volte Tony ha trovato i suoi nuovi amici inquietanti. Quando ha visitato le scene del crimine, ha vissuto le vittime come persone, non solo pedine in qualche gioco malvagio.

Comprendendo ciò, Tony cominciò a capire che, sebbene condividesse le emozioni comuni con questi assassini, non considerava le persone come potenziali vittime. Solo perché aveva una disfunzione simile non lo rendeva un potenziale serial killer.

Con l'aiuto di suo padre, Tony ha trasformato la sua disabilità in un dono. Alcuni degli assassini avevano parlato di omicidi ancora irrisolti, quindi avevano fornito indizi che Tony riteneva potesse aiutare a chiudere alcuni casi di freddo. Si è messo a fare questo.

Nonostante il titolo del libro, l'obiettivo principale di Earley non sono gli assassini. La vera storia è incentrata su ciò che accade a Tony e alla sua famiglia mentre si muovono insieme in questo regno inquietante. Earley invita i lettori intimamente nelle lotte di una famiglia. Il suo tipico MO è quello di immergersi completamente, così gli ho chiesto di dirmi com'era sviluppare un racconto che implicasse così tanta violenza grafica.

"L'editore e io abbiamo avuto parecchie lunghe conversazioni su quanto includere", mi ha detto. "Come trasmetti l'indifferenza di questi ragazzi e l'orrore delle loro azioni senza allontanare i lettori? Vuoi che i lettori vedano quanto sono depravati. "

"Così abbiamo deciso di sbagliare dal mettere tutto dentro. Alcuni sono estremamente difficili da leggere, come Joe Metheny che dà una ricetta su come ritagliarsi un corpo e servirlo a persone ignare in un barbeque, o Gore parlando su come ha violentato e torturato le persone prima di spararle alla testa. Spero solo che quando le persone leggeranno questo vedano quanto queste persone siano insignificanti per questi assassini. "

Earley aveva stretto un legame con il padre di Tony, Al, "perché voleva che suo figlio avesse uno scopo nella sua vita. È stato difficile per Tony trovare un hobby accettabile. Quando aveva scoperto altre persone come lui, non aveva filtri, quindi non era scioccato. Poteva leggere questa roba senza giudizio. Penso che i genitori di Tony fossero semplicemente entusiasti di aver trovato qualcosa da fare. Non hanno mai previsto che avrebbe ottenuto la quantità di risposta che ha fatto. "

Quindi, cosa renderebbe una persona come Tony, che condivideva un profilo neurologico simile, diverso dai suoi amici incarcerati?

"Ciò che è affascinante", dice Earley, "è ciò che fa sì che una persona vada oltre il limite. Solo perché hai una lesione cerebrale simile, sarai come loro? O una famiglia amorevole e una relazione fanno la differenza? "

Sebbene la storia di Tony non risponda pienamente a questa domanda, suggerisce che la cultura ha tanto – se non più – forza rispetto alla natura. Il Serial Killer Whisperer solleva questioni importanti sullo sviluppo di individui nei trasgressori che spesso respingiamo come cause perse. La storia di Tony ci dà motivo di riesaminare alcune ipotesi chiave.

Solutions Collecting From Web of "Predatori adescatori"