Ponti di testo

Ponti di testo

Mentire per omissione è il metodo preferito per mentire. I bugiardi dicono la verità fino al punto in cui vogliono nascondere le informazioni, saltare le informazioni nascoste e ripetere la verità. Bugiardi di successo costruiscono frasi che permettono loro di saltare le informazioni nascoste per far apparire la storia veritiera. Costruire una frase per coprire il gap informativo replica la costruzione di un ponte sul fiume. Una strada si ferma sul bordo del fiume, un ponte attraversa il fiume e la strada continua sulla sponda opposta. I ponti sono disponibili in una varietà di design, ma ogni progetto deve rispettare standard di costruzione specifici o si verifica un guasto strutturale. Allo stesso modo, la costruzione della frase deve seguire alcune regole grammaticali. Le persone sincere usano le stesse regole grammaticali delle persone ingannevoli per costruire frasi. L'isolamento dei dispositivi grammaticali usati per colmare le lacune di informazioni identifica intenzionalmente o involontariamente informazioni nascoste. I dispositivi grammaticali usati per colmare le lacune nell'informazione, denominate Text Bridge, fungono da indicatori per individuare le informazioni trattenute; tuttavia, le informazioni trattenute non indicano sempre l'inganno.

I ponti di testo consentono alle persone di passare da un argomento all'altro senza definire attività noiose e meno incluse. Ad esempio, nella frase "Mi sono alzato, e poi ho fatto una doccia, e poi ho fatto colazione", il Text Bridge segnala quindi le informazioni nascoste. Le informazioni trattenute non costituiscono necessariamente un inganno. Il comunicatore non voleva annoiare l'ascoltatore o il lettore con le attività meno comprese di fare la doccia e fare colazione. Tuttavia, i ponti di testo utilizzati in momenti critici durante le interviste o le conversazioni possono segnalare l'inganno.

I ponti di testo comprendono tre categorie: parole subordinate, congiuntivali avverbiali e parole di transizione. Alcuni ponti di testo si sovrappongono alle categorie a seconda del contesto della frase ma, indipendentemente dalla loro funzione grammaticale, funzionano ancora come ponti di testo. Le parole subordinate collegano idee diseguali ma correlate e creano lacune temporali. Le parole subordinate includono: dopo, anche se, come se, finché, perché, prima, anche se, se, in ordine, quello, poiché, così, quello, che, attraverso, a meno, fino a quando, dove, dove, ovunque , e mentre Ad esempio, un marito sospettato di aver ucciso sua moglie è arrivato a casa alle 17:00 e ha rilasciato la seguente dichiarazione al detective investigativo: "Dopo il mio ritorno a casa, ho trovato mia moglie morta". La parola subordinata crea un gap informativo dal tempo l'uomo è tornato a casa fino al momento in cui ha trovato la moglie morta. Il sospettato di omicidio voleva dare l'impressione di essere arrivato a casa e immediatamente ha trovato la moglie morta; tuttavia, questo non era il caso. Il sospettato di omicidio è arrivato a casa alle 17:00, ma non ha indicato a che ora ha trovato la moglie morta. Un intervallo di tempo esiste dalle 17:00 fino a quando il sospetto non trova la moglie morta. Durante questa lacuna informativa, il sospettato di omicidio ha avuto un litigio con sua moglie e l'ha uccisa. Il sospettato di omicidio nascose il litigio con sua moglie usando il Text Bridge after .

Le congiunzioni avverbiali connettono due idee complete. I congiuntivi avverbiali includono: di conseguenza, tuttavia, inoltre, tuttavia, conseguentemente, altrimenti, ancora, anzi, anche, infine, infine, quindi, inoltre, quindi , e così . I congiuntivi avverbiali creano lacune nell'informazione. Ad esempio, un ragazzo ha detto ai suoi genitori: "Stavo giocando con i miei giocattoli e poi Tommy è venuto e mi ha colpito". La congiuntura avverbiale quindi colma il divario informativo. In realtà, il ragazzo prese il giocattolo che Tommy teneva in mano quando si avvicinò. Per rappresaglia, Tommy colpì il ragazzo. Il ragazzino ha istigato l'attacco prendendo il giocattolo di Tommy ma ha usato un ponte di testo per farsi apparire come se fosse la vittima, trattandosi di informazioni incriminanti.

Le parole di transizione collegano temi e idee o stabiliscono relazioni. Le parole di transizione raggruppano in quattro categorie di base: 1) tempo, 2) contrasto, 3) risultato e 4) aggiunta. Le parole transitorie che indicano il tempo includono: dopo, in seguito, prima, durante, prima, eventualmente, infine, prima, dopo, nel frattempo, da allora , poi e fino a quando . Le parole transitorie che indicano il contrasto includono: tuttavia, al contrario, anzi, invece, tuttavia, al contrario, d'altra parte , e tuttavia . Le parole transitorie che indicano il risultato includono: perché, di conseguenza, di conseguenza, a causa di, quindi, quindi, quindi , e così . Le parole transitorie che indicano l'aggiunta includono: anche, e, inoltre, per esempio, inoltre, inoltre, inoltre , e anche .

Il seguente esempio illustra come le parole di transizione creano lacune nell'informazione. Un automobilista ha scritto la seguente descrizione del suo incidente automobilistico: "Ho visto il segnale di stop. Prima di entrare nell'intersezione, ho guardato in entrambe le direzioni, ho guidato fino all'incrocio e sono stato colpito nella porta del passeggero destro dall'altro veicolo. "Un testimone ha detto al ricercatore del traffico che l'automobilista ha osservato entrambi i modi all'incrocio, ma non l'ha fatto fare una sosta completa al segnale di stop. In realtà, l'automobilista ha visto il segnale di stop. Guardò in entrambe le direzioni prima di entrare nell'intersezione, e l'altro veicolo colpì la portiera laterale del guidatore; tuttavia, l'automobilista non è riuscito a scrivere che non si è fermato al segnale di stop. L'automobilista ha utilizzato il ponte di testo prima per collegare le informazioni trattenute.

I ponti di testo più comunemente usati includono quindi, quindi, dopo, quando, come, mentre e in seguito . Questo elenco di Text Bridges, facilmente memorizzabile, fornisce un potente strumento per identificare dove le persone nascondono informazioni durante le interviste o le conversazioni. La seguente illustrazione mostra come utilizzare Text Bridges. Uno studente ha scritto una dichiarazione in risposta a un'affermazione secondo cui ha prelevato $ 20 dall'ufficio del suo professore durante la prima interruzione di classe. Secondo un'indagine informale, lo studente ha scritto un resoconto narrativo delle sue attività dal momento in cui è entrata nell'edificio fino alla fine della prima pausa. Quanto segue è una copia della sua dichiarazione:

"Sono arrivato alle 7:45 con Jenna. Sono entrato nella stanza, ho messo la mia borsa alla mia scrivania e Jenna e io siamo andati nella piccola area snack per prendere un caffè. Tornai in classe e mi sedetti alla scrivania. Alle 8:50 ci siamo fermati. Jenna e io andammo in bagno. Dopo sono tornato in classe e Jenna è rimasta in bagno. Tornò in classe poco dopo. Ci siamo seduti alla nostra scrivania e abbiamo aspettato che la nostra lezione continuasse ".

Il momento critico nella narrazione è alla prima interruzione di classe quando sono stati presi i $ 20. La sezione della narrazione che ha affrontato la pausa è: "Alle 8:50 ci siamo concessi una pausa. Jenna e io andammo in bagno. Dopo sono tornato in classe e Jenna è rimasta in bagno. È tornata in classe poco dopo. "" Lo studente ha usato il Text Bridge dopo il quale ha creato un gap informativo dal momento in cui è andata in bagno e al momento in cui è tornata in classe. Questa lacuna informativa nella narrazione dello studente copriva il tempo trascorso dall'ufficio dell'istruttore e rubato i $ 20. Dopo aver condotto un'intervista informale, lo studente ha ammesso di aver preso $ 20. Lo studente ha usato il Text Bridge per nascondere il fatto che dopo essere andata in bagno e prima di tornare in classe, ha camminato lungo il corridoio fino all'ufficio dell'istruttore e ha rubato $ 20. Oltre all'utilizzo di un ponte di testo, lo studente ha indirizzato male il lettore. Allo studente è stato chiesto di fornire un resoconto delle sue attività, non delle attività di Jenna. Lo studente si concentrò sulle attività di Jenna per sostituire il tempo mancante quando il denaro veniva rubato.

In un esempio più pratico, un genitore voleva sapere cosa faceva sua figlia la sera prima quando le era stato permesso di guidare la macchina di famiglia. Questa è una situazione delicata perché, come genitori, non vogliamo distruggere i legami provvisori tra genitori e figli adolescenti. La conversazione è andata così:

Papà : cos'hai fatto la scorsa notte?

Figlia : sono andato in biblioteca e poi sono tornato direttamente a casa.

Il Text Bridge segnala quindi le informazioni mancanti, il che non significa necessariamente che la figlia stia mentendo. Le attività mancanti potrebbero essere che ha controllato i libri, ha camminato dalla biblioteca alla macchina, è salito in macchina, ha guidato a casa, ecc. Sebbene questo Text Bridge non segnali automaticamente l'inganno, come genitore vorrei sapere quali sono le parti mancanti l'informazione era La parte della sua risposta che trovo preoccupante è la parola Push-Pull dritta . Le uniche circostanze in cui la figlia potrebbe usare la parola diritta se spinge via non diritta o storta . Le parole Push-Pull sono state discusse in un post precedente su questo blog. Il Text Bridge e la parola Push-Pull insieme indicano l'inganno. Dopo qualche ulteriore domanda, la figlia ha ammesso di essere andata in biblioteca la sera precedente per 5 minuti. Lo ha fatto, quindi non avrebbe dovuto mentire ai suoi genitori. La figlia ha anche detto di essere tornata a casa … .straight home from a party! Il Text Bridge e la Push-Pull Word tradiscono il suo inganno. Un opuscolo intitolato Fibs to Facts contiene ulteriori strumenti per i genitori per rilevare l'inganno.

I ponti di testo non indicano necessariamente l'inganno. Sia i bugiardi che le persone sincere usano Text Bridges. I ponti di testo segnalano le informazioni mancanti. Se le informazioni mancanti sono ritenute preziose, è necessario effettuare ulteriori indagini per rivelare le informazioni intenzionalmente o non intenzionalmente trattenute. I ponti di testo sono stati oggetto della mia tesi di dottorato. Un approfondito esame di Text Bridges e altri indicatori verbali di inganno può essere trovato in Analisi narrativa psicologica: un metodo professionale per individuare l'inganno nelle comunicazioni scritte e orali o in un opuscolo intitolato Catch a Liar , che contiene la mia nota di lezione.   Ulteriori informazioni possono essere ottenute anche dal mio sito Web all'indirizzo words-talk.com.

Solutions Collecting From Web of "Ponti di testo"