Polygyny and the Single Girl: Perché le donne hanno figli con uomini sposati?

Gran parte del discorso pubblico sulla recente rivelazione che Arnold Schwarzenegger ha generato un figlio con un'altra donna mentre era sposato con Maria Shriver e che ha cresciuto una famiglia con lei è incentrato su Arnold. È un narcisista? Un donnaiolo? Ubriaco al potere? Perché dovrebbe fare una cosa del genere, giornalisti, commentatori e uomini e donne per strada si sono chiesti, e cosa gli ha fatto pensare che poteva farla franca?

Non che non siamo interessati alla situazione di Maria. Perché, chiede il pubblico, ha tollerato la sua femminilità e le più o meno indulgenti privazioni della sua libido per così tanti anni? Dopotutto, i suoi peccati erano un segreto aperto tra la California e i cogniscenti politici nazionali, e quasi condannata alla sua candidatura governatoriale. Fino a quando Maria si è alzata pubblicamente per schiacciarli, stare vicino al suo uomo e aiutarlo a spingerlo in ufficio. Cosa diavolo erano i suoi motivi? ci chiediamo. Era al buio? Era un caso di conoscenza e non conoscenza? Avevano una specie di "accordo", Arnold e Maria?

Meno abbiamo parlato della terza persona in questo scenario privato e molto pubblico: l'altra donna. Nei prossimi giorni i media e noi, il pubblico, potrebbero considerarla ingannevole ("Ha lavorato nella loro casa! Per vent'anni!"), Patetica, o semplicemente una donna cattiva e una cattiva persona. Il tempo lo dirà. Quello che potremmo fare, oltre a giudicare, è semplicemente chiederci se c'è una ragione, al di là della patologia personale o della scelta personale, che potrebbe aver fatto ciò che ha fatto.

Dietro ogni maschio di alto rango come Arnold, John Edwards, Vito Fossella (l'ex membro del Congresso degli Stati Uniti) e Francois Mitterand che ha una seconda famiglia sul DL è una donna che lo sceglie come sua compagna. Perché una donna dovrebbe avere una relazione e un figlio con un uomo che è già sposato e padre?

Mentre studiavo e scrivevo il mio libro Stepmonster e consideravo esempi di matrimoni in altre culture, comprese quelle preindustriali, parlavo con antropologi, biologi evolutivi ed ecologisti comportamentali umani che studiavano la poligamia, la pratica di avere più di uno sposo. Siamo abituati a pensare alla poliginia (uomini con diverse mogli) e al suo cugino statisticamente più raro, la poliandria (quando le donne hanno più di un marito) come reliquie di culture "primitive" o "altre". Ma i biologi evoluzionisti credono che le società di foraggiamento preindustriali siano in realtà una sorta di capsula del tempo, fornendo i migliori indizi possibili su come probabilmente vivremo in gran parte della nostra preistoria evolutiva. Ciò significa che, quando le condizioni erano giuste, eravamo poliglotti. E così, alcuni antropologi suggeriscono inoltre che il divorzio e le seconde nozze con bambini nelle culture occidentali sviluppate potrebbero essere considerati "poliginia legalizzata". L'ecologista comportamentale umano Steven Josephson, che ha studiato intensamente una coorte di mormoni, suggerisce che possiamo considerare il nostro stile di vita "seriale" monogamia che è discutibilmente poligamica al rallentatore. "Gli uomini hanno moglie e figli, divorziano, si risposano e hanno più figli. Cosa, questi antropologi chiedono, rende questa pratica completamente distinta dall'avere diversi coniugi contemporaneamente?

C'è un intero sotto-campo dell'antropologia dedicato allo studio della poliginia attuale, e quali potrebbero essere i suoi rischi e benefici per uomini, donne e famiglie. Un'ipotesi diffusa è che "un mezzo marito con risorse è meglio di nessun marito". Un altro è che la poligamia avvantaggia l'idoneità riproduttiva di un uomo, ma in definitiva è svantaggiosa per le donne e i figli del suo sindacato / i. Una terza ipotesi, confermata dai dati di Josephson, è che mentre i figli delle donne nei sindacati poligami potrebbero avere meno risorse, e le donne potrebbero essere in svantaggio da sole, relativamente svuotate dalla famiglia o dall'unione, i loro nipoti sembrano beneficiare. E questo, dice Josephson, è una misura del successo riproduttivo di una madre. La poligamia, nella sua coorte, ruppe in favore della seconda e della terza moglie, anche se il loro successo richiedeva due generazioni per manifestarsi.

Il punto più grande, Josephson e gli antropologi come lui suggeriscono, è questo: il fatto che le donne scelgano di avere figli con uomini che hanno già mogli e figli suggerisce che, quando si parla di poliginia e della nostra storia evolutiva, "il software è ancora lì “.

Solutions Collecting From Web of "Polygyny and the Single Girl: Perché le donne hanno figli con uomini sposati?"