Politica sporca

Brutus/Wikimedia Commons
Fonte: Brutus / Wikimedia Commons

Quest'anno la scarpa non è caduta. Fra 9 giorni da oggi, martedì, 34 seggi nel senato, 435 seggi in casa e 36 governatorati saranno in palio – e non c'è molto fango.

C'era una storia a Politico un mese fa, a proposito del festeggiatore di tè Carl Paladino e della sua figlia extraconiugale: "Qualcuno ha chiesto a Andrew Cuomo dei suoi parenti?" Voleva sapere Paladino. Ma quel filo, come la corsa del governatore di New York, si è quasi esaurito. E c'era un'altra storia in The Daily Beast con il tag: "I titoli salaci hanno perso il loro pungiglione." Molti adulteri e clienti prostitute, altrimenti brillanti e capaci, sono stati riabilitati, ha scritto il reporter europeo – come i mariti dei membri del gabinetto, ad esempio , o host per talk show della CNN.

Non eravamo sempre così civilizzati. C'era una volta, quando iniziò la Civiltà Occidentale, i repubblicani di Roma dissero cose orribili l'uno dell'altro. Si chiamavano a vicenda puttane comuni che violentavano le ragazze nelle province. o commesso incesto con le loro sorelle a casa. Più tardi, sotto gli imperatori – che hanno bruciato i libri – l'opposizione ha detto di meno. Ma a volte le loro azioni parlano più delle parole.

Quando, poco più di duemila anni fa, alle idi di marzo, Giulio Cesare fu pugnalato 23 volte da membri del senato romano, almeno uno dei pugnali gli arrivò all'inguine. Publio Servilio Casca colpì per primo, dando a Cesare una ferita sulla spalla; e alla fine, Marcus Brutus – la cui madre, Servilia, era uno dei tanti amanti di Caesar – lo fece inghiottire all'inguine. Si suppone che Cesare abbia chiesto: "Anche tu, figlio mio?"

84 anni dopo, un imperatore romano, Gaio Giulio Cesare Augusto Germanico, meglio conosciuto come Caligola, fu fatto allo stesso modo. Era famoso per avere i suoi senatori a cena, quindi scortare le loro mogli nella sua camera da letto. E aveva preso in giro una guardia pretoriana, con il nome di Cassio Charaea: lo chiamava "Priapo" (o dio del fallo), e "Venere" (o eunuco); aveva agitato il dito medio e gli aveva chiesto di baciarlo. Così, un giorno dopo pranzo, Charaea salì da dietro e pugnalò l'imperatore nella parte posteriore. Poi i suoi soldati hanno preso il potere. Spinsero le loro spade attraverso i soldati imperiali e Caligola fu inviato.

Il fango e i pugnali erano appesi a una varietà di imperatori romani, la maggior parte dei quali era nota per i loro affari con le mogli di altri uomini. L'ultimo imperatore Flavio, Domiziano, fu pugnalato all'inguine dai suoi schiavi; Commodo, l'ultimo Antonino, fu strangolato nel suo bagno; l'imperatore Severan, Caracalla, fu investito da un pugnale mentre svuotava la vescica; amici di un altro Severan, Elagabalo, furono attaccati dai suoi soldati, "alcuni strappando gli organi vitali e altri perforando l'ano", poi l'imperatore fu spogliato nudo, bloccato in una fogna, e gettato nel fiume.

Altri animali non parlano molto, ma fanno lo stesso punto. Alcuni mammiferi e alcuni primati riescono a trasmettere il messaggio che qualcun altro sta facendo troppo sesso. Le copulazioni sono interrotte. E i genitali vengono attaccati.

Un giorno, nell'agosto del 1992, il biologo britannico, Tim Clutton-Brock, si diresse verso il Kalahari. Per la parte migliore dei successivi 2 decenni, lui e un piccolo esercito di assistenti hanno studiato la vita sociale di Suricatt un suricatta – i famosi suricati del Meerkat Manor. I suricati vivono in società notoriamente cooperative: proteggono, trasportano, fanno da babysitter e si nutrono i cuccioli l'uno dell'altro. Ma non sono sempre carini. Quando le femmine subordinate partoriscono, le femmine dominanti spesso uccidono i loro piccoli. E quando i maschi subordinati vengono attaccati, i maschi dominanti tendono a lasciarli con ferite da morso – alla testa e tra le gambe.

Il biologo olandese Frans de Waal si è fatto conoscere nel 1982 con un libro sugli scimpanzé comuni, i trogloditi Pan, nello zoo di Arnhem – e con il suo poscritto. Per un periodo di molti mesi, un paio di subordinati, Nikkie e Luit, sfidarono Yeroen, l'animale dominante nel gruppo. Ci sono state bizze e riconciliazioni, c'erano coalizioni e minacce. Poi, una notte dopo che Chimpanzee Politics era andato in stampa, Luit fu lasciato con profondi squarci sulla sua testa, fianchi, mani e piedi – molte dita dei piedi e unghie furono perse. C'erano un numero di piccole incisioni canine nel suo scroto. E i suoi testicoli erano caduti.

RIFERIMENTI:

Clutton-Brock, Tim. 2008. Meerkat Manor. New York: Simon & Schuster.

De Waal, Frans. 1982. Scimpanzé Politica. New York: Harper & Row.

Betzig, Laura. 2005. La politica come sesso: il caso dell'Antico Testamento. Psicologia evolutiva, 3: 326-46.

Betzig, Laura. 2014. Suffodit inguina: attacchi genitali contro gli imperatori romani e altri primati. Politica e scienze della vita, 33: 54-68.

Solutions Collecting From Web of "Politica sporca"