Politica: Disgusto: Emozione politica dei tempi

Ci sono state un sacco di emozioni che volano intorno a questa caduta fino alle e dopo le elezioni di metà mandato di novembre. Prima del 2 novembre, c'erano soprattutto frustrazione e rabbia sulla destra e paura e rassegnazione a sinistra. Dopo il "bombardamento" alle urne, un altro gruppo di emozioni prese a calci. Per la destra vittoriosa, ci furono euforia, eccitazione e l'inevitabile compiacimento. Per la sinistra sconfitta, c'erano devastazione, dolore e l'inevitabile disperazione.

Eppure, con le elezioni di diverse settimane nel nostro specchietto retrovisore e l'intensità delle emozioni che sono svanite per la maggior parte delle persone, c'è un'altra emozione che è persistita in me in questa stagione di disordini politici e sconvolgimenti. È un'emozione che, in base al mio sondaggio decisamente non scientifico di persone di tutte le convinzioni politiche intorno agli Stati Uniti, è condivisa da coloro che si trovano su entrambi i lati del corridoio.

Cos'è questa emozione, chiedi? Disgusto, semplice e semplice. Anche se sarò probabilmente accusato da quelli della destra di ingannare il sentimentalismo dell'uva acida da uno di quei cittadini di sinistra che si sono guadagnati la vera sculacciata dai risultati elettorali, la mia speranza è che possa dimostrare che il disgusto è un'emozione che tutto il ragionevole (ora c'è una parola pulsante!) le persone dovrebbero sentirsi durante questi turbolenti periodi politici.

In primo luogo, un breve tutorial sull'emozione del disgusto. Per quanto sgradevole sia l'esperienza, sia che si tratti di odore di spazzatura marcia, di pus da una ferita o di uno scherzo davvero disgustoso (provo disgusto nel digitare questi esempi), il disgusto si è evoluto come un'emozione centrale per la nostra sopravvivenza. Il suo scopo principale è stato quello di salvaguardarci dall'ingestione di sostanze contaminate.

Ma, come spesso accade con le nostre reazioni evolutivamente adattive, il disgusto può ora essere suscitato da esperienze che non minacciano in alcun modo il nostro benessere fisico (almeno direttamente), ma, tuttavia, hanno un impatto significativo sulle nostre vite.

C'è molto di cui essere disgustati nel clima politico di oggi per i membri di entrambe le parti, con l'equivalente di carne rancida, escrementi umani e interiora di animali ovunque. Lasciatemi contare i modi:

  1. Politici ingannevoli e corrotti che sembrano non preoccuparsi dei loro elettori.
  2. Politiche e legislazione che sembrano favorire i ricchi e i potenti.
  3. Saponette digitali che offrono ben poco oltre la disinformazione e il vetriolo (puoi scegliere il tuo veleno per canali via cavo in base alle tue inclinazioni politiche).
  4. Mancanza di civiltà nel nostro discorso politico (argomento che ho discusso e sentito disgustato in passato).
  5. Una riluttanza di cittadini e politici allo stesso modo di trovare un terreno comune in nome delle soluzioni (per quanto imperfette) che potrebbero effettivamente aiutare le persone.

Ma il pezzo forte del disgusto che sento è diretto alle oscene quantità di denaro che sono state spese (e, a mio avviso, sprecate) nelle gare del Congresso che hanno preceduto il 2 novembre. In effetti, circa $ 4 miliardi, un nuovo record! La candidata governativa californiana, Meg Whitman, da sola ha speso circa 160 milioni di dollari dei suoi soldi per la sua campagna … e ha perso. Buono a sapersi che i soldi non possono comprare tutto. Da una nota a margine, la ricerca indica che solo circa l'11 percento delle campagne multi-milionarie autofinanziate si traducono in una vittoria, quindi ti aspetteresti che ci penserebbero due volte prima di buttare soldi dopo che male. Ma suppongo che quando sei così ricco, presumi che vincerai sempre. E pensa a tutto il bene che il denaro avrebbe potuto fare se fosse stato speso per lavoro, istruzione o altre cause meritevoli. Certo, è un paese libero e queste persone possono spendere i loro soldi come vogliono. Sto solo dicendo.

Sebbene le ragioni del sentirsi disgusto differiscano in modo significativo a seconda delle opinioni politiche, si potrebbe pensare che quelle di ideologie diverse, ma con l'esperienza condivisa di disgusto, sarebbero motivate a trovare un terreno comune che allevierebbe il rivoltante assalto olfattivo. Sfortunatamente, quel disgusto comune sembra in realtà impedirci di incontrarci.
La ricerca ha dimostrato che i sentimenti di disgusto fanno sì che le persone diventino più severe nei loro giudizi e mantengano atteggiamenti più negativi verso le persone che sono diverse da loro. Secondo altre ricerche, coloro che sono politicamente conservatori hanno una maggiore sensibilità al disgusto di quanto facciano i liberali (non diventando partigiani qui, affermando semplicemente la ricerca).

Una teoria è che i popoli primitivi erano minacciati dalle tribù rivali che potevano trasmettere malattie a cui mancava l'immunità. Il disgusto di oggi verso coloro che hanno opinioni opposte potrebbe essere il nostro modo di non contrarre le malattie del conservatorismo (se sei un liberale) e il liberalismo (se sei conservatore), entrambi i quali, da dove ogni gruppo si trova, devono sicuramente portare a una morte lenta e dolorosa.

Mi chiedo dove i punteggi indipendenti sui test di sensibilità al disgusto. Da quello che ho visto, rispondono all'aroma proveniente da qualsiasi partito al momento al potere perché sono il capro espiatorio più facile e dobbiamo dare la colpa a qualcuno (diverso da noi stessi) per i nostri problemi. Dato che gli indipendenti sembrano decidere le elezioni in questi giorni, la sfida per i candidati politici è capire che cosa li fa sentire più disgustati. Se qualcuno può imbottigliarlo, avranno le future elezioni nella borsa (insieme con la carne putrida precedentemente menzionata, il vomito e altre sostanze grossolane che potrebbero essere in grado di influenzare le elezioni).

Per quanto riguarda il mio disgusto, non vedo che succederà presto. Non ci sono segni che il puzzo proveniente da Washington sarà sostituito dal profumo delle rose nel prossimo futuro. Immagino che la mia unica possibilità di cambiare la mia stimolazione olfattiva dominante sia smettere di leggere di politica. Ma poi la puzza ancora più dura dell'ignoranza probabilmente mi disgusterebbe ancora di più.

Solutions Collecting From Web of "Politica: Disgusto: Emozione politica dei tempi"