Plugging e Drugging (ADHD, cioè)

Il New York Times ha recentemente pubblicato una storia in prima pagina del pluripremiato giornalista Alan Schwarz che racconta una campagna ventennale condotta dalle aziende farmaceutiche, destinata a convincere genitori, insegnanti e medici a somministrare ai bambini pillole per curare l'ADHD – disturbo da deficit di attenzione e iperattività . La campagna ha avuto successo? Wow, è mai stato!

Nel 1990 circa 600.000 bambini stavano usando queste potenti droghe. Entro quest'anno, il numero è salito alle stelle di quasi sei volte . Nel momento in cui raggiungono i 18 anni, a uno su sei bambini americani è stata diagnosticata l'ADHD. Chiaramente quelle pubblicità in televisione e nelle riviste di consumo hanno convinto molte persone. Se i loro figli hanno dimenticato di fare le faccende o hanno voti più bassi di quanto vorrebbero, la causa deve essere una condizione medica e il rimedio deve essere una pillola. Una pillola, a proposito, che alcuni medici sostengono che dovrebbero comprare e prendere per il resto della loro vita.

Ci sono molti più adulti che bambini. Se le aziende farmaceutiche riescono a convincere, ad esempio, il 10% degli adulti che i loro problemi sono dovuti all'ADHD, e convincono gli stessi a chiedere al proprio medico una prescrizione, Pharma avrà più che raddoppiato il proprio mercato. Da qui i quiz online che presumibilmente ti diagnosticano. A volte hai problemi a iniziare progetti o a ricordare appuntamenti? Il tuo matrimonio è roccioso? Potremmo avere una pillola per quello!

Dovremmo essere chiari qui. L'ADHD è una condizione legittima che effettivamente colpisce alcuni adulti, dal 3% al 5%, secondo le stime. E per molti di questi, i farmaci possono davvero offrire un certo sollievo. Ma quello che probabilmente non sanno – e certamente non lo scopriranno dalle pubblicità lucide – è che ci sono altri modi per affrontare i loro sintomi, modi che non richiedono l'uso a lungo termine di potenti farmaci da prescrizione, con il loro alto frequenza di effetti collaterali tra cui perdita di appetito, nausea, sonno disturbato, sbalzi d'umore e ansia. I farmaci stimolanti per l'ADHD comportano anche il rischio di dipendenza e abuso.

UNA TECNICA POTENZIALE DI FARMACIA

Un approccio contrastante non farmacologico da considerare è la cronoterapia. Molto spesso, gli adulti con ADHD soffrono anche di un tipo di insonnia chiamato disturbo della fase del sonno in ritardo . In termini di buon senso, sono gufi estremi che hanno difficoltà a dormire la notte e svegliarsi la mattina. Come spiegato nel nostro nuovo libro, Ripristina l'orologio interno, l'esposizione temporizzata giornaliera alla luce intensa può spostare il ciclo sonno-veglia in una direzione più favorevole. E la ricerca ha dimostrato che questo cambiamento è accompagnato da miglioramenti nei sintomi cognitivi dell'ADHD, così come miglioramenti nell'umore e nell'energia.

Per funzionare correttamente, la terapia con luce intensa deve essere regolata individualmente. Durante la colazione non è solo questione di stare seduti di fronte a una finestra rivolta a est. I fattori cruciali includono l'intensità della luce che raggiunge gli occhi, la durata della sessione terapeutica e, forse la più importante, i tempi delle sessioni relative all'orologio interno della persona. Se il trattamento è troppo tardi o troppo presto, rispetto al pacemaker del ritmo circadiano nel cervello, potrebbe avere scarso effetto. In alcuni casi, specialmente se la luce viene usata troppo presto, potrebbe addirittura far addormentare e svegliarsi più duramente di quanto non fossero all'inizio.

Coloro che pensano di poter essere aiutati dalla terapia con luce intensa possono iniziare prendendo l'autovalutazione online gratuita e confidenziale del cronotipo (chiamato AutoMEQ, in breve). Imparerai quando il tuo orologio interiore pensa che dovresti dormire e quando prendere la terapia della luce per spostarla prima.

Lo scorso anno le vendite di farmaci ADHD hanno superato i nove miliardi di dollari. I profitti di quei miliardi possono comprare molto: annunci di riviste, spot televisivi, conferenze fantasiose ed esperti in iped per convincere i medici che i loro pazienti hanno bisogno di questi farmaci e lobbisti per assicurarsi che i regolatori governativi non rallentino il carrozzone. In netto contrasto, nessuno si sta arricchendo con la terapia della luce brillante. Nessuna pubblicità lucida, pubblicità lucide o sponsorizzazioni di celebrità, nessuna campagna pubblicitaria a pagamento rivolta alla comunità medica o corsi di formazione continua per i quali i medici ricevono crediti. Anche così, la parola sta cominciando a muoversi. Quelli con problemi di umore, attenzione, sonno o energia possono trovare sollievo senza ricorrere a farmaci di prescrizione potenti e costosi i cui effetti a lungo termine sono ancora sconosciuti.

________

AGGIORNAMENTO POST

Il Times riporta il 19 febbraio 2014 che "400.000 bambini negli Stati Uniti … ricevono una diagnosi di ADHD ogni anno. . . . Un ragazzo distratto e irrequieto potrebbe non avere l'ADHD, ma piuttosto essere vittima di bullismo a scuola. Una ragazza adolescente potrebbe essere stata aggredita sessualmente. . . . Pediatri e medici di famiglia gestiscono la maggior parte delle visite d'ufficio per i bambini che vengono medicati per l'ADHD "Quando mi sono allenato, la maggior parte della pediatria trattava le malattie infettive", ha detto il dottor William Wittert, 57 anni, pediatra a Libertyville, Illinois. t trattare più la meningite batterica. Ci viene chiesto di valutare e gestire i problemi di salute mentale in bambini come l'ADHD. Dobbiamo andare avanti alla grande '. . . . Harriet Hellman, infermiera specializzata in pediatria a Southampton, New York, con licenza per fare diagnosi di salute mentale, ha affermato che ci sono state volte in cui ha identificato il disturbo attraverso il semplice istinto, un "capello sul retro del tuo -neck feeling '. . . . Dr. Peter Jensen, uno dei più importanti psichiatri infantili della nazione,. . . [sta offrendo] seminari [per medici non specialisti], tenuti dall'Istituto di ricerca per l'avanzamento della salute dei bambini ".

La nostra coda: c'è una sovrapposizione tra l'ADHD e il disturbo circadiano ritardato del ritmo del sonno. La cronoterapia può aiutare e speriamo di vederla integrata in un regime di trattamento illuminato per questi bambini.

Michael e Ian sono stati coautori del libro in edizione Penguin del 2013, Reset Your Inner Clock. Ti invitano a seguirli su Twitter per aggiornamenti di notizie, opinioni e sfide Q-and-A. Se vuoi continuare a occuparti delle questioni relative al body-clock, alla terapia della luce e altro – e approfittare di auto-valutazioni confidenziali online dell'orario interno, della depressione e della stagionalità – dovresti diventare parte del Centro non profit per la terapia ambientale Comunità. Invia un'email a PTuser@cet.org in modo che possiamo rimanere in contatto.

Solutions Collecting From Web of "Plugging e Drugging (ADHD, cioè)"