Persuasione politica: mira al cuore, non alla testa

La politica e lo sport sono molto simili – ogni match-up finisce con un vincitore e un perdente. Sebbene alcuni di noi amano "radicare gli sfavoriti", molti di noi vogliono essere dalla parte dei vincitori. Proprio come un evento sportivo suscita sentimenti di lealtà, appartenenza e competizione intensa, così anche le gare politiche.

I politici sono maestri nel suscitare emozioni; loro condividono i loro sogni in modo tale che i loro sogni diventino i nostri sogni. Quando ci sentiamo eccitati dai possibili risultati descritti dai politici, diventiamo sempre più ardenti nei nostri sforzi per rendere i sogni ora condivisi una realtà. Dipingere un quadro di come lo sforzo pubblico cambierà il mondo personale per il meglio ci rende venduti su ciò che stanno vendendo.

Il modo migliore per far agire le persone è toccare le loro emozioni e dare loro una causa per cui valga la pena combattere. Vogliamo che il nostro candidato vinca, perché vogliamo vincere. La competizione ci porta in un luogo molto primitivo e quando i candidati dipingono un'immagine di un futuro oscuro e desolato se non vengono eletti, la paura mette radici e iniziamo a operare da quel punto di paura. Questo può portarci a combattere sporco se la paura è abbastanza forte o se siamo eccessivamente zelanti a sostegno del nostro candidato.

In un recente studio di Nabi e Prestin (2016) in cui "paura" e "speranza" sono stati studiati come fattori motivanti nelle decisioni sanitarie, è emerso un risultato interessante. Se la paura viene usata come argomento per impegnarsi in un particolare comportamento e la mancanza di azione è associata a terribili conseguenze, le persone hanno le stesse probabilità di impegnarsi ad agire come coloro che ricevono un messaggio di speranza, dove la scelta di agire è associata a conseguenze positive per un individuo.

Prometti il ​​cambiamento per stimolare il cambiamento

Finché un messaggio è emotivamente congruente e coerente, sia la paura che la speranza possono essere ugualmente pervasive. Quando un candidato politico usa la paura di ripercussioni negative se non è eletta o risultati positivi se lo è, è probabile che tu usi la tua personale cornice di riferimenti personali e preoccupazioni per guidare il tuo voto nello stand elettorale. Proprio come i Chicago Cubs, gli "adorabili perdenti" promettono: "Aspetta fino al prossimo anno!" Dove c'è speranza, si dice, c'è vita. La speranza, unita al potenziale successo nella vita e alla paura, unita al potere delle tue azioni di cambiare le cose in meglio, sono entrambi metodi efficaci per motivare gli altri a seguire il tuo esempio.

Gli appelli emotivi all'azione sono di solito più stimolanti che ascoltare una litania di proposte basate sulla logica. Quindi, se stai cercando di convincere un amico a unirti al tuo team politico o alla tua radice per la tua squadra, punta al cuore e non alla testa.

Riferimento

Nabi, RL, & Prestin, A. (2016). Speranza non realistica e paura inutile: esplorando come le notizie sensazionalistiche influenzano la motivazione del comportamento di salute. Health Communication, 31 (9), 1115-1126.

Solutions Collecting From Web of "Persuasione politica: mira al cuore, non alla testa"