Persino i bambini con gusti nutrizionali scelgono i biscotti e non i frutti. Perché?

Sono sicuro che hai sentito il detto: "Quando lo sai meglio, fai di meglio". Maya Angelou lo disse. In realtà, ha detto qualcosa di ancora più bello: "Fai del tuo meglio finché non lo sai meglio. Poi, quando lo sai meglio, fai meglio. "

Adoro il sentimento perché Angelou ci dà il permesso di rovinare: " Ho fatto solo quello che sapevo in quel momento ". Allo stesso tempo, ci mostra gentilmente il percorso per una vita migliore. Persegui l'obiettivo di "conoscere" meglio. " Sfortunatamente," conoscere meglio "non sempre funziona come pensiamo che lo farà.

Ecco un esempio. In uno studio, un gruppo di ricercatori ha ideato un programma di educazione nutrizionale per bambini di 3-5 anni. Nel corso di 2 settimane i bambini sono stati esposti a un gruppo di lezioni di nutrizione di 30 minuti (9 di loro per l'esattezza).

  • Alla fine dello studio, i bambini hanno ottenuto punteggi più alti nella loro capacità di identificare spuntini più sani. Wahoo!
  • Anche i bambini hanno espresso verbalmente una preferenza per spuntini più sani. Doppio wahoo!

Eppure, quando ai bambini veniva offerta una scelta tra biscotti e uva, indovina quale snack scelgono? Avete capito bene. I bambini hanno scelto i biscotti.

MSPhotographic/depositphotos
Fonte: MSPhotographic / depositphotos

Questo studio è l'esempio perfetto di come "conoscere meglio" non sempre si traduca in "fare meglio". In America, abbondano esempi di questa verità. Infatti, se conoscere la nutrizione ha portato a un'alimentazione sana, allora gli americani sarebbero i mangiatori più salutari sulla terra. Eppure, è vero il contrario. Mai prima d'ora una nazione ha conosciuto così tanto la nutrizione e ancora mangiato così male.

Quando si tratta di mangiare, c'è una disgiunzione tra "sapere" e "fare".

Ho parlato con il pubblico per la maggior parte di un decennio ora, e una delle cose che continua a stupirmi è il modo in cui le persone ben preparate sono in nutrizione, ma come lottano per articolare quale insieme di comportamenti costituisca buone abitudini alimentari. Questo spiega perché così tanti di noi non fanno meglio: in realtà non lo sappiamo meglio. Il nostro dialogo nazionale non parla mai di abitudini.

Ci sono solo tre abitudini che traducono l'alimentazione in comportamento.

  • Proporzione: mangiare cibi nei giusti rapporti
  • Varietà: mangiare cibi diversi da un giorno all'altro
  • Moderazione: mangiare quando siamo affamati, fermarci quando siamo sazi e non mangiare perché siamo annoiati, tristi o soli

Non ho fatto queste tre abitudini. Ho letto su di loro anni fa sul sito web dell'USDA in un documento, usando la piramide Guida alimentare, e da allora ho insegnato su di loro.

Nel corso degli anni è diventato sempre più chiaro per me che la maggior parte delle persone, soprattutto i bambini, non ha mai sentito parlare di questi principi. È un peccato perché imparare a prendere decisioni su cosa, quando, perché e quanto mangiare è il tipo di "sapere meglio" che in realtà porta a "fare meglio".

~ Cambiare la conversazione dalla nutrizione alle abitudini. ~

© 2016 Dina Rose, PhD, è l'autrice del libro, It's Not About the Broccoli: Tre abitudini per insegnare ai tuoi figli per una vita sana (Perigee Books). Scrive anche il blog It's Not About Nutrition.

Solutions Collecting From Web of "Persino i bambini con gusti nutrizionali scelgono i biscotti e non i frutti. Perché?"