Perdita ambigua

Bob McMillan via Wikimedia Commons
Fonte: Bob McMillan tramite Wikimedia Commons

Per la maggior parte di noi, la morte di una persona cara è un evento finito. Ci addoloriamo e piangiamo. Abbiamo marcatori come il certificato funebre o di morte che ci aiutano a continuare la nostra vita senza la persona amata. Tuttavia, per alcuni, la perdita di una persona cara non ha questi indicatori perché non c'è alcuna verifica che ci sia stata una morte. Le statistiche mostrano che nel 1980 circa 150.000 persone furono dichiarate disperse negli Stati Uniti. Ora il numero è 900.000. A livello mondiale, si stima che ogni anno manchino 8 milioni di bambini (Lehnardt, 2017). Dopo il recente uragano Harvey in Texas, molte persone stanno provando cosa vuol dire avere una persona cara o amica scomparsa. Fortunatamente, nei giorni e nelle settimane a venire ci saranno molte riunioni, ma per alcuni potrebbe non succedere mai. A questo scritto ci sono un numero indeterminato di persone che mancano. Quasi ogni giorno ci sono notizie di qualcuno che manca. Avere un amato scomparso è forse la perdita più devastante e traumatica perché potrebbe non esserci mai una risposta su ciò che è successo a loro. Pauline Boss (1999) ha definito questo tipo di perdita una perdita ambigua. Lei identifica due tipi. Il primo è quando una persona è fisicamente presente ma psicologicamente assente come nelle demenze. Il secondo tipo, il focus di questo articolo, è quando c'è un'assenza fisica ma una presenza psicologica (emotiva).

Non possiamo iniziare a immaginare cosa passano le famiglie dei dispersi. Vacillano tra speranza e disperazione. Sono nel loro particolare tipo di inferno. Inizialmente, dopo che qualcuno è scomparso, c'è speranza. Le ricerche iniziano, i segni salgono e i sensitivi vengono introdotti. Tuttavia, con il passare dei giorni, e sembra che trovare la persona amata diventi meno probabile, la disperazione e il tormento si insinuano. Come piangi o dovresti se non lo fai? Conosci il destino della tua amata? Le famiglie possono attraversare anni di intense ricerche e ancora non avere alcun indizio su cosa è successo o dove si trova la loro amata. L'impatto sugli individui e sulla famiglia come unità può essere profondo. Ho lavorato con alcuni che sono come morti viventi. Fanno quello che devono fare, ma sostanzialmente si ritirano dalla vita. Spesso iniziano a sentirsi insicuri, il che non fa altro che rafforzare il loro desiderio di ritirarsi dal mondo esterno. Smettono di andare alle funzioni familiari perché sono troppo dolorosi e smettono di festeggiare le vacanze. Non sono in grado di divertirsi con il loro coniuge, figli o nipoti. A volte un membro può voler parlare di quello che manca sempre mentre un altro non vuole tirarlo su. Questo può creare più distanza e conflitto in una relazione.

Il costante sforzo di convivere con l'incertezza richiede un grande tributo fisico e psicologico. Non è raro trovare cari che sviluppano problemi di salute, depressione, ansia e fobie.

I seguenti sono suggerimenti su come sopravvivere in attesa di informazioni su una persona amata perduta:

  1. Anche se potrebbe essere l'ultima cosa che vuoi fare, è importante mangiare, dormire ed esercitare. Queste sono le basi per affrontare lo stress indipendentemente dalla fonte. Potresti scoprire che il tuo sonno è disturbato e il tuo appetito diminuito. Potrebbe essere necessario forzare te stesso a fare queste cose, ma per continuare la veglia per la persona amata, devi avere la resistenza per farlo.
  2. Potrebbe essere utile consultare un medico per i farmaci per favorire il sonno e l'appetito.
  3. Cerca un aiuto professionale con un terapeuta o un clero. Incontrare altre famiglie che hanno perso qualcuno può essere d'aiuto e servire da supporto reciproco. Non aspettare per ottenere questo aiuto; prima è meglio è. Se la famiglia non vuole andare, devi andare da solo.
  4. Passare a droghe o alcol può peggiorare le cose e portare alla dipendenza. Ci sono modi più sani per calmarti e calmarti.
  5. Mentre non è raro dare la colpa a te stesso per una sparizione, non farlo. Non c'era nulla che avresti potuto fare per impedirlo.
  6. È anche comune sentirsi in colpa, anche riguardo alla sicurezza e alla vita. Un cliente si è negato qualsiasi attività che potrebbe piacere perché la sua amata potrebbe soffrire o che avrebbe segnalato agli altri che non le importava più. Va bene ridere di nuovo. Ciò non significa che tu sia sleale verso la tua amata scomparsa.
  7. A volte puoi concentrarti solo su come passare il minuto o l'ora successiva, per non parlare dell'intero giorno e va bene.
  8. Tenere un diario può essere utile per tenere traccia dei tuoi pensieri ed emozioni.
  9. Nel suo lavoro con le famiglie, Boss ha scoperto che avere una forte vita religiosa e spirituale è una parte importante del far fronte allo sconosciuto.
  10. Anche se potresti non voler socializzare con gli altri, è importante non isolarti. Riacquisti le attività che ti sono piaciute con la famiglia o gli amici.
  11. Va bene continuare a cercare. Aiuta a mantenere viva la speranza. Un cliente andava ogni mattina e sera nel luogo in cui era stato visto l'ultimo figlio. Disse che così facendo le dava conforto poiché era un segno che lei non aveva rinunciato a lui.

Come aiuti qualcuno che ha una persona amata che manca? La maggior parte delle persone non sa cosa dire o cosa fare. Forse la cosa peggiore che puoi fare è evitarli e non riconoscere la situazione. È difficile stare con qualcuno che prova emozioni così intense. La cosa migliore che puoi fare è essere disposti ad ascoltare senza dare consigli o la tua opinione. Hanno bisogno di sostegno e compassione. Puoi prenderli da mangiare. Offri loro di fare commissioni per loro o guidarli dove devono andare. Vai a camminare con loro e piangere con loro. Fai sapere loro che sei lì per aiutarli e sostenerli in ogni modo di cui hanno bisogno.

Solutions Collecting From Web of "Perdita ambigua"