Perdere la tua memoria: potrebbe essere la droga che stai prendendo

Perdere la tua memoria: potrebbe essere la droga che stai prendendo

La perdita di memoria interferisce con la tua vita quotidiana? La maggior parte delle persone ha familiarità con alcune delle cose che possono compromettere la memoria, tra cui abuso di alcol e droghe, lesioni alla testa, ictus, privazione del sonno, grave stress, invecchiamento o un sintomo di condizioni come il morbo di Alzheimer. Quello che molti non sanno è che gli episodi di dimenticanza possono anche essere effetti collaterali dei farmaci da prescrizione.

Il dottor Armon B. Neel, un farmacista geriatrico con AARP, afferma:

"Gli scienziati ora sanno che la perdita di memoria quando si invecchia non è affatto inevitabile. Infatti, il cervello può far crescere nuove cellule cerebrali e rimodellare le loro connessioni per tutta la vita. "

Il dott. Neel promuove l'educazione sull'importanza di una migliore comprensione degli effetti dei farmaci da prescrizione. I farmaci comunemente prescritti che inducono la dimenticanza in alcuni pazienti includono:

• I farmaci anti-ansia (benzodiazepine) smorzano l'attività nelle parti chiave del cervello, comprese quelle coinvolte nel trasferimento di eventi dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine. Esempi: alprazolam (Xanax), clordiazepossido (Librium), clonazepam (Klonopin), diazepam (Valium), flurazepam (Dalmane) e lorazepam (Ativan).

• I farmaci che abbassano il colesterolo (statine) possono compromettere la memoria e altri processi mentali riducendo il livello di colesterolo nel cervello. Nel cervello, questi lipidi sono vitali per la formazione di connessioni tra le cellule nervose, i collegamenti alla base della memoria e dell'apprendimento. Esempi: atorvastatina (Lipitor), fluvastatina (Lescol), lovastatina (Mevacor), pravastatina (Pravachol), rosuvastatina (Crestor) e simvastatina (Zocor).

• I farmaci antidepressivi (antidepressivi triciclici) possono causare problemi di memoria bloccando l'azione della serotonina e della norepinefrina, due dei principali messaggeri chimici del cervello. Un certo grado di deterioramento della memoria e difficoltà di concentrazione è comune. Esempi: amitriptilina (Elavil), clomipramina (Anafranil), desipramina (Norpramin), doxepina (Sinequan), imipramina (Tofranil), nortriptilina (Pamelor), protriptilina (Vivactil) e trimipramina (Surmontil).

• Gli antidolorifici narcotici (analgesici oppioidi) coinvolgono molti aspetti della cognizione e possono interferire con la memoria a breve ea lungo termine, specialmente se usati per un periodo di tempo prolungato. Esempi: fentanil (Duragesic), idrocodone (Norco, Vicodin), idromorfone (Dilaudid, Exalgo), morfina (Astramorfina, Avinza) e ossicodone (OxyContin, Percocet).

• I farmaci per l'ipertensione (beta-bloccanti) possono causare problemi di memoria interferendo con il "blocco" dell'azione dei principali messaggeri chimici nel cervello, tra cui noradrenalina ed epinefrina. Esempi: atenololo (Tenormin), carvedilolo (Coreg), metoprololo (Lopressor, Toprol), propranololo (Inderal), sotalolo (Betapace), timololo (Timoptic) e alcuni altri farmaci i cui nomi chimici terminano con "-ololo".

Molti dei farmaci elencati sono raccomandati per l'uso a breve termine a causa di possibili abusi e dipendenze e mentre altri sono necessari per controllare le condizioni croniche. Tuttavia, efficaci terapie non farmacologiche possono essere una scelta più salutare e in molti casi possono essere provate prima dei farmaci.

Altri farmaci sospetti includono sonniferi, farmaci anti-sequestro, farmaci per l'incontinenza e antistaminici. Se si verifica perdita di memoria, uno di questi farmaci comunemente prescritti potrebbe essere il colpevole. Consultare il medico

Molte nuove opzioni di trattamento si concentrano sul trattamento di problemi di fondo che causano problemi piuttosto che sollievo sintomatico. Questo è un approccio più consapevole alla salute totale. Discutere le domande sui farmaci con il proprio medico o farmacista e consultare sempre il proprio medico prima di apportare modifiche alle terapie farmacologiche.

##

Constance Scharff è Senior Fellow Research Fellow e Director of Addiction Research per Cliffside Malibu. È anche coautore del best seller di Amazon.com Ending Addiction for Good con Richard Taite.

Solutions Collecting From Web of "Perdere la tua memoria: potrebbe essere la droga che stai prendendo"