Perché "Twilight" mi ha ispirato a fare meglio con le mie risoluzioni

Assay: Sono un grande fan di Twilight (libri e film), un fatto su di me che continua ad affascinare e ad ingannare me. La scorsa notte, sono andato a vedere il quarto film della serie di Twilight , Breaking Dawn, che mi ha ispirato a guardare indietro a un post che ho scritto due anni fa. Adoro quel post, quindi eccolo di nuovo.

*
Seguendo la mia risoluzione di entrare nell'interesse degli altri, la scorsa settimana ho visto il film Twilight con mia figlia maggiore. Questo non era un sacrificio per me; Amo i libri di Stephenie Meyer (oh, quanto amo la letteratura per bambini e giovani adulti), quindi ero curioso di vedere il film.

Ho trovato il film interessante per molte ragioni non rilevanti qui (oltre a dire che sto pensando a Jung in generale, The Golden Bough di Frazier e la discussione di George Orwell sulla "buona cattiva poesia" nel suo saggio "Rudyard Kipling"), ma in particolare, ho amato la rappresentazione dell'amore senza parole, istantaneo, appassionato.

Molte delle mie risoluzioni sul progetto della felicità hanno lo scopo di aiutarmi a essere più tenero, più amorevole, più spensierato, più riconoscente … più romantico.

Io e mio marito ci siamo conosciuti quando eravamo a scuola di legge. Ricordo ancora la prima volta che l'ho visto entrare in biblioteca: una scossa mi ha attraversato e ho potuto praticamente sentire le mie pupille dilatarsi. Indossava jeans e un pullover color rosa Patagonia (che conservo ancora nell'armadio). Mi sono avvicinato ad un amico e ho sussurrato con disinvoltura: "Chi è quel tipo?"

La nostra scuola di legge è piccola, e le nostre cerchie sociali hanno cominciato magicamente a sovrapporsi, così l'ho incontrato e la mia cotta è diventata più profonda. Una notte importante, ci siamo seduti uno accanto all'altro a una cena. Ci fu quel pomeriggio in cui ci incontrammo a vicenda sulla scala della scuola di legge davanti alle vetrate colorate.

Ma lui aveva una ragazza e io avevo un fidanzato. Poi ha rotto con la sua ragazza. Una settimana dopo, il 1 ° maggio (ho appena visto la data esatta nel mio calendario), ho rotto con il mio ragazzo. È successo la mattina, sono uscito nel cortile e ho fatto un annuncio generale della rottura di un gruppo di amici, per vedere quale sarebbe stata la sua reazione.

Nessuna reazione. "Hmmmm", ho pensato. "Forse ho interpretato male questa situazione." Avevo immaginato cosa pensavo fosse tra noi? Dopotutto, noi due non avevamo mai parlato di qualcosa di importante, certamente non di "noi"; non avevamo mai passato del tempo da soli, solo in gruppi di accompagnatori (eccetto che una volta mi aveva chiesto di fare colazione alla Copper Kitchen prima della lezione delle Corporazioni, un'occasione così elettrizzante per me, in prospettiva, che ho dormito solo poche ore la notte prima); e nessuno di noi aveva mai fatto l'un l'altro il più piccolo incontro romantico tra loro.

Ma quello stesso pomeriggio, dopo la mia separazione, mi ha detto che avrebbe raggiunto a piedi Wawa (la versione New Haven di QuikTrip) per ottenere una Coca-Cola, e volevo venire? L'ho fatto. Andammo a piedi da Wawa, poi tornammo alla facoltà di giurisprudenza e ci sedemmo su una panchina sotto alcuni alberi di magnolia in fiore. Ha detto qualcosa di completamente incoerente, poi mi ha preso la mano; questa è stata la prima volta che ci siamo toccati. In quel momento, se mi avesse chiesto di sposarlo, non sarei stato affatto sorpreso, e avrei potuto benissimo dire "Sì". (Ci siamo fidanzati diversi mesi dopo).

Ora, tanti anni dopo, è lo stesso? Sì e no. Sì, perché lo amo ancora con passione, e più profondamente, perché lo conosco molto meglio. No, perché pervade tutta la mia vita, quindi ora a volte è difficile vederlo. Le persone sposate sono così intrecciate, così interdipendenti, così simbiotiche, che è difficile mantenere quel senso di meraviglia ed eccitazione.

Se ho imparato una cosa dal mio progetto di felicità, è che se voglio che la mia vita sia in un certo modo, devo essere io stesso in quel modo. Se voglio che il mio matrimonio sia tenero e romantico, devo essere tenero e romantico.

Sono tenero e romantico? Sono riconoscente, premuroso, tollerante, amante del divertimento? O cammino per l'appartamento strappando promemoria e ordini? Sono veloce a sentirmi infastidito o addolorato? Quando ci siamo incontrati per la prima volta, mi sono sinceramente domandato se sarebbe mai stato possibile per me leggere quando eravamo seduti in una stanza insieme; Ho trovato così difficile concentrarmi sul fatto che non avrei potuto dare un senso a qualcosa di più complicato del giornale. Ora, trovo difficile strapparmi dal mio lavoro e dalla mia e-mail per ostacolare la mia fine di una conversazione coniugale.

Così, ispirato alla primavera, e ai ricordi del primo amore che mi ha riportato Twilight, ho intenzione di raddoppiare i miei soliti sforzi per mantenere le mie risoluzioni legate all'amore. Pensa a piccole leccornie o cortesie. Lascia le cose non dette. Dai prove di amore. Non aspettarti lodi. Prenditi del tempo per essere sciocco. Combatti bene.

Hai trovato dei buoni modi per rimanere tenero e romantico in una lunga relazione?

Qui, per me, c'è il grande mistero: ci siamo perfettamente adattati l'un l'altro, ma come ci siamo innamorati prima che ci conoscessimo a vicenda? Come è possibile?

* Il film mi ha anche ricordato di essere Gretchen e accettare i miei gusti musicali. Ho adorato la canzone della scena del piano di Twilight, "Bella's Lullaby", e invece di scartare quel piacere, mi sono divertito – e nel processo, mi sono imbattuto in questo post coinvolgente del compositore Carter Burwell. (Per ascoltare la canzone, ascoltare la clip sul suo post, o questa anteprima.)

Mi ricorda un'altra canzone della colonna sonora che amo, The Promise, dal film strabiliante The Piano. L'abbinamento tra i due brani / film è interessante, perché The Piano parla della passione senza parole tra gli adulti, con le loro complicazioni, invece degli adolescenti.

* Partecipa alla discussione sulla felicità su Facebook.

Solutions Collecting From Web of "Perché "Twilight" mi ha ispirato a fare meglio con le mie risoluzioni"